Ultimo aggiornamento: 09/08/2021

Come scegliamo

6Prodotto analizzati

20Ore impiegate

9Studi valutati

25Commenti raccolti

Per godere del miglior intrattenimento nel comfort della nostra casa, non c’è niente di meglio di un’antenna satellitare che ci permette una maggiore varietà di opzioni e una qualità ottimale del segnale televisivo. Quindi se vuoi comprarne uno, prendi in considerazione alcune caratteristiche che ti permetteranno di acquisire un modello efficiente e di ottima qualità. Tra questi, è importante che il prodotto sia resistente e che le sue prestazioni e la qualità di ricezione siano adeguate alle tue esigenze.

Dopo aver esaminato i modelli più votati, possiamo evidenziarne alcuni come l’antenna Televés KITSAT60. Un prodotto realizzato in acciaio robusto con rivestimento elettrogalvanizzato e finitura in poliestere, che garantisce un’alta resistenza agli agenti atmosferici. Inoltre, include il kit di installazione completo che, tra le altre cose, ha un cavo di 20 metri. In secondo luogo, segnaliamo il modello Opticum Stahl QA60, che incorpora un doppio LNB e offre fino a 9 colori diversi per la finitura del piatto dell’antenna.




Antenne paraboliche: la nostra selezione

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sulle Antenne paraboliche

Dimensione

Generalmente, le antenne paraboliche sono rotonde e i piatti sono conosciuti popolarmente come “plato o paellera”. Le loro dimensioni possono variare da 40cm a 120cm. I piatti più grandi offrono una migliore ricezione del segnale. Le dimensioni più commerciali sono da 75 a 80 cm perché raccolgono un buon segnale e un numero accettabile di canali. Al giorno d’oggi, l’innovazione nelle antenne satellitari ha portato allo sviluppo di nuove forme, rendendo possibile ottenere antenne rettangolari che sono leggere e progettate per interni.

Ma se preferisci qualcosa di più convenzionale, devi tenere in considerazione che il materiale della parabola deve essere resistente alle intemperie e ai fattori climatici, oltre ad avere un buon sistema di ancoraggio. Prima di decidere un’antenna, dovresti controllare che abbia il kit completo necessario per l’installazione.

(Fonte: moodboard : 12592587/ 123rf.com)

LNB

Quando acquisti un modello presente nel confronto delle parabole, dovresti assicurarti che l’LNB sia di alta qualità. Conosciuto anche come blocco a basso rumore, è un dispositivo che si attacca all’interno o all’esterno dell’antenna satellitare per convertire il segnale ad alta frequenza in un segnale a bassa frequenza che può essere distribuito alle apparecchiature attraverso il cavo coassiale.

Data la sua importanza, l’LNB dovrebbe essere polarizzato orizzontalmente o verticalmente per facilitare la sincronizzazione con i satelliti. Sono disponibili in diverse marche e di solito un LNB universale è incluso nel kit dell’antenna satellitare; in altri casi puoi comprarlo individualmente e sceglierne uno di tua preferenza con più specifiche.

Cavo coassiale

Il cavo coassiale è quello che collega l’antenna satellitare al ricevitore o decoder satellitare; la sua funzione è essenziale perché, altrimenti, non saresti in grado di vedere l’immagine sulla TV. Per questo motivo deve essere di lunghezza considerevole perché tradizionalmente le antenne vengono posizionate sul tetto o nella parte più alta della casa o, se vivi in un edificio, la ancori al balcone o al muro esterno e questa distanza dalla posizione del decoder e della TV è ampia.

I kit per parabole più completi includono dai 20 ai 30 m di cavo coassiale, perché sono consapevoli della necessità di una lunghezza maggiore per garantire la fedeltà nella ricezione del segnale e la successiva decodifica. Ricordati di misurare la distanza tra la posizione della TV e il luogo in cui si troverà l’antenna, per avere chiaro quanti metri di cavo coassiale ti servono prima di acquistare l’antenna.

Localizzatore satellitare

Se scegli di acquistare un kit completo di antenna satellitare e vuoi installarlo da solo, dopo aver letto le istruzioni e aver proceduto al montaggio dell’attrezzatura, arriva il momento decisivo per sincronizzarla con il satellite.

È proprio quando avere un localizzatore satellitare salva la giornata. Questo dispositivo facile da usare ti permette di posizionare l’antenna nella posizione corretta, specialmente per le persone che non hanno esperienza di installazione; è anche usato dagli installatori professionisti. Ti aiuterà anche ad avere la TV visibile mentre localizzi il segnale per renderlo il più veloce ed efficiente possibile.

Il localizzatore SatFinder è il più conosciuto sul mercato per la sua buona qualità ed è molto utile per tutti gli utenti di TV satellitare; quindi, le migliori antenne satellitari lo includono per rendere il compito di installare la tua attrezzatura più facile.

Antenne satellitari per WiFi

L’uso delle antenne satellitari è tipico della televisione, ma la sua applicazione è stata estesa alle connessioni internet. Al giorno d’oggi, avere una connessione WiFi a casa o in ufficio è una necessità, ecco perché devi avere un’antenna WiFi con una lunga portata.

C’è una grande varietà di questa attrezzatura sul mercato che si adatta alle esigenze degli utenti, quindi se vuoi sapere quanto costa una, devi sapere che puoi sempre trovarne una buona ed economica. Le antenne a griglia sono preferite dagli acquirenti perché hanno un’alta resistenza al vento, che si traduce in stabilità del segnale ricevuto.

Queste antenne si caratterizzano per essere molto buone ed economiche, sono anche facili da montare, quindi puoi farlo da solo senza bisogno di essere un esperto. Senza dubbio, è un investimento che vale la pena fare per avere una connessione internet stabile e continua, specialmente se vivi lontano dalla città.

Come usare Antenne paraboliche: la guida definitiva

Come usare un’antenna parabolica

Regalarti del tempo libero di qualità godendoti la tua programmazione TV preferita nella comodità della tua casa, condividendola con la famiglia e gli amici, è il vantaggio più eccezionale che ti offre questo prodotto. Se sei un fan dell’alta risoluzione, probabilmente opterai per le antenne satellitari che supportano la ricezione dei canali HD.

(Fonte: ipopba: 61705829/ 123rf.com)

Diversità di modelli

Oltre alle solite attrezzature che colleghi al tuo schermo televisivo, hai anche la possibilità di scegliere un’antenna satellitare WiFi, che ha una ricezione eccellente ed è più economica di quelle tradizionali. Puoi installarla da solo, tenendo conto delle caratteristiche climatiche del tuo ambiente (in questo caso particolare ci sono modelli con maggiore resistenza al vento rispetto ad altri) e dipende dal fatto che tu abbia una connessione internet potente e stabile.

Installazione dell’antenna parabolica

La tua geolocalizzazione è importante quando installi l’antenna parabolica, dato che si trova all’aperto. È saggio utilizzare un servizio professionale per valutare dove posizionarlo, tenendo conto di variabili come le condizioni meteorologiche e la posizione del satellite. Questo investimento aggiuntivo ti garantirà la sicurezza nell’installazione dell’attrezzatura e la migliore ricezione possibile.

Ora, se sei un tuttofare e vuoi fare da solo, avrai bisogno di un “localizzatore satellitare” (incluso in alcuni modelli) per il lavoro di precisione di sincronizzazione con il satellite. Non essere scarso nella lunghezza del cavo coassiale che collega l’antenna alla tua TV.

Dimensione del piatto dell’antenna

Più grande è la dimensione del piatto dell’antenna (chiamato anche “piatto”), maggiore è la capacità di ricezione del segnale (e il numero di canali disponibili). Più grande è la tua parabola, più precauzioni dovresti prendere nella sua installazione, specialmente nell’ancoraggio, considerando, ancora una volta, la ventosità della zona, dato che vuoi goderti una parabola satellitare e non una “parabola volante” che atterra, causando qualche inconveniente a te stesso o ai vicini.

Diversità di modelli

Appositamente progettate per gli edifici, ci sono parabole più piccole di quelle solite, con un discreto profilo rettangolare che praticamente si mimetizza con la facciata. Non pesano più di 5 chilogrammi e non superano il metro quadrato e mezzo, il che significa che sono facili da montare e possono essere montati direttamente dall’utente. Garantisce, in base al suo posizionamento, un’eccellente ricezione satellitare e, grazie ai suoi materiali e componenti, è altamente resistente alle intemperie.

È anche dotato di un’avanzata antenna satellitare da interno il cui aspetto è estremamente sobrio ed elegante (è nero opaco), armonizzandosi visivamente con case o uffici che privilegiano l’interior design.

Questa innovativa apparecchiatura consiste in un piccolo “ricevitore quadrato” (è spesso appena un centimetro e misura 22 cm x 20 cm), che viene fissato direttamente (il suo retro è autoadesivo) su una parete o superficie vicino al televisore.

Viene fornito con un cavo lungo 4 metri che ne facilita il posizionamento per ottimizzare la ricezione satellitare. È compatibile con i canali ad alta risoluzione.

FAQ Antenne paraboliche: le domande più pressanti Domande frequenti

Come orientare un’antenna satellitare?

La cosa più consigliabile da fare quando si orienta un’antenna satellitare a casa è chiedere aiuto ad un tecnico o ad uno specialista del settore. Altrimenti, la persona avrà bisogno di un misuratore di campo, che è un dispositivo utilizzato per orientare l’antenna parabolica verso il satellite di tua scelta.

Ci sono diversi satelliti liberi verso cui puoi orientare l’antenna parabolica, quindi il passo successivo è sceglierne uno e collegare l’antenna al misuratore di campo attraverso un cavo coassiale. Dopo questo passo, accendi lo strumento e seleziona il satellite da cui vuoi ricevere il segnale.

Per ottenere un buon segnale, l’antenna dovrebbe essere spostata verticalmente o orizzontalmente, fino a trovare un segnale ottimale. Questo può essere fatto allentando i dadi che tengono l’antenna in posizione. Va notato che il livello del segnale apparirà sul display dell’indicatore.

Inoltre, è importante girare l’LNB dell’antenna parabolica leggermente a destra o a sinistra. Quando hai il segnale massimo, stringi i dadi dell’antenna per bloccarla in posizione. Poi scollega il misuratore di campo e collega il cavo coassiale alla TV. Se il connettore F è arrugginito, sostituiscilo con uno nuovo e ricollegalo all’ingresso coassiale della TV.

Infine, accendi la tua TV e controlla che il segnale satellitare sia visualizzato correttamente cambiando i canali.

Come sintonizzare l’antenna parabolica?

È semplice, poiché collegando l’antenna parabolica alla TV puoi sintonizzare il segnale satellitare su quello verso cui è inclinata. Tuttavia, alcuni piatti sono digitali, quindi richiedono un decoder speciale, che renderà possibile la sintonizzazione. Cioè, colleghi l’antenna al decoder e il decoder al televisore. Ecco fatto, ora puoi sintonizzarti su vari canali TV.

Parabola satellitare senza cavo

In alcuni paesi la TV via cavo può ancora esistere. Se vivi in uno di questi paesi e vuoi smettere di pagare un abbonamento alla TV via cavo coassiale, un’antenna parabolica può essere l’opzione migliore per te. Questo accessorio ti aiuterà a ricevere molti canali televisivi gratuitamente, senza dover pagare una compagnia privata ogni mese.

Naturalmente, l’antenna parabolica capta solo i segnali dei satelliti vicini, non quelli di luoghi lontani, e tanto meno quelli di altri paesi. Prima di passare ad un’antenna parabolica, assicurati che il satellite da cui vuoi guardare i canali TV sia disponibile nella tua zona. Vai online e cerca informazioni a riguardo, perché non è una buona idea comprare un’antenna parabolica senza essere sicuro che possa captare il satellite desiderato.

Antenna parabolica analogica o digitale, quale comprare?

Entrambe possono essere molto utili in casa, ma qui ti spieghiamo le differenze più importanti tra loro, in modo che tu possa scegliere quella più adatta alle tue esigenze e preferenze.

Per esempio, l’antenna ha una portata di 50 km per il DVB-T. Inoltre, più lontano è dal satellite, più povero sarà il segnale. Per i canali della TV digitale ottieni un ottimo segnale o forse nessun segnale, a seconda di dove ti trovi rispetto al satellite. Per questo motivo, alcune persone comprano antenne analogiche e non ricevono un solo canale televisivo.

Le antenne digitali, d’altra parte, minimizzano il rumore nel segnale per fornire un’immagine più chiara.

È anche importante sapere che l’antenna satellitare analogica si collega direttamente al televisore. L’antenna satellitare digitale è collegata prima ad un decoder, un dispositivo che evita in gran parte le distorsioni del segnale televisivo, così come le immagini meno compresse. In breve, a seconda delle tue esigenze, puoi scegliere uno o l’altro tipo di antenna satellitare.

(Featured image source: zhan1999: 136197665/ 123rf.com)

Recensioni