Ultimo aggiornamento: 02/08/2021

Come scegliamo

23Prodotto analizzati

15Ore impiegate

4Studi valutati

75Commenti raccolti

Alcuni lo chiamano “l’anima del blues” e ha ispirato centinaia di musicisti dagli anni ’30 grazie alla sua grande versatilità. Stiamo parlando dell’armonica, uno strumento a fiato la cui originalità lo ha portato in ogni angolo del mondo.

Tra i più famosi armonicisti ci sono Larry Adler, Little Walter, Paul Butterfield, James Cotton e Howard Levy. Anche i contemporanei, come Antonio Serrano. Tutti loro hanno interpretato le più belle melodie con l’armonica. Sei interessato? Continua a leggere.




Le cose più importanti

  • L’armonica ha ance libere o individuali per ogni nota musicale. Si trova in generi come blues, folk, jazz, classica, country e rock and roll.
  • I suoi diversi tipi condividono la stessa struttura di base, ma ognuno ha un diverso metodo di gioco. Le più popolari sono diatonica e cromatica, la prima è più facile da suonare.
  • La loro dimensione varia a seconda del numero di canne e celle. Questo criterio, insieme al materiale di fabbricazione, definisce la qualità dei toni prodotti dallo strumento.

Armonica: la nostra selezione

L’armonica è molto popolare tra gli amatori e i principianti. Per questo motivo, i produttori hanno fatto uno sforzo per progettare diversi modelli per tutti i tipi di pubblico. Ecco la nostra selezione.

Guida all’acquisto: Quello che devi sapere sull’armonica

L’armonica, sebbene sia un piccolo strumento, non è meno complessa. Per comprendere meglio le sue capacità musicali e la sua funzionalità, abbiamo preparato per te una serie di punti importanti da sapere. Dai un’occhiata!

hombre tocando armonica

L’armonica, nonostante sia uno degli strumenti più facili da suonare, richiede anche studio e pratica per raggiungere un livello ottimale. (Fonte: Melnyk: 104938216 / 123rf.com)

Come funziona l’armonica?

Si suona inspirando o espirando su una o più cellule individuali alla volta. Allo stesso modo, utilizza l’ancia come parte del suo funzionamento per produrre note musicali.

Non è la vibrazione delle ance che produce il suono, ma il passaggio dell’aria attraverso di esse. Cioè, la pressione causata dall’aria che scorre nei fori delle canne le fa vibrare liberamente. Questo si sviluppa in una sequenza dall’alto verso il basso, creando il suono.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi dell’armonica?

Ha molti aspetti a suo favore, grazie al suo design e alla sua capacità. Tuttavia, ha anche alcuni svantaggi. Vediamo:

Vantaggi
  • Non è necessario avere una vasta conoscenza musicale per essere in grado di creare melodie.
  • Facile da trasportare, grazie alle sue piccole dimensioni.
  • Più economico di altri strumenti.
  • Ha una varietà di toni, quindi è possibile suonare vari generi.
  • Inspirare ed espirare costantemente aiuta a rafforzare l”attività polmonare e migliora la postura del corpo.
  • È motivante e rilassante.
  • L”uso di uno strumento richiede anche il controllo e la coordinazione dei movimenti del corpo.
  • Si acquisisce disciplina.
Svantaggi
  • Richiede una pulizia costante e una buona igiene orale.
  • Ogni tipo ha una tonalità specifica e un metodo di apprendimento.
  • La durata delle ance è incerta, poiché dipende da alcuni fattori come l”uso e i materiali di fabbricazione.

Quali sono le parti dell’armonica?

Le parti fondamentali sono il pettine, le ance e le piastre di protezione, ma non sono le uniche. Nella seguente lista, ne spiegheremo alcuni

  • Pettine: questo è il corpo principale dello strumento. Si trova tra la piastra superiore (soffiante) e quella inferiore (aspirante). Può avere un singolo canale o diversi canali bidirezionali.
  • Canna: una molla piatta allungata che serve come via aerea. Ogni canna produce una nota musicale diversa.
  • Piastre protettive: coprono i set di canne. Ci sono due tipi: il design aperto, che serve solo per la protezione, e il design chiuso, che offre una qualità tonale superiore.
  • Celle o canali: si tratta di fori d’aria situati nel pettine. Si adattano alla piastra inferiore e superiore delle ance per emettere correttamente i suoni.
  • Valvole: Queste sono strisce sottili incollate ai set di canne. Si trovano per lo più su cromatiche e ottave. Vengono utilizzati per chiudere i canali che non vengono riprodotti. In questo modo, impediscono le perdite che possono distorcere il suono.
  • Scanalature: Queste sono formate parallelamente l’una all’altra nelle piastre inferiori e superiori. La loro dimensione varia a seconda delle canne.

Quali tipi di armonica esistono?

Le armoniche si differenziano per il loro suono, la scala e l’accordatura. Qui ti mostreremo le varianti più importanti:

Diatonica o Blusera Cromatica Tremolo Accordata
Celle 8, 10, 12, 12, 16 10, 12, 14, 16, 20 96
Design Una fila di grandi cellule. Ogni gruppo di 4 cellule è considerato un’unità che produce due suoni: uno quando si soffia e uno quando si succhia. Corpo piccolo. Permette di ottenere note singole ed effetti acustici. Ha 4 canne, 2 per note naturali e 2 per note alterate. Utilizza una barra di scorrimento attivata da una manopola (slide) sul suo lato destro per reindirizzare l’aria. Sono generalmente più grandi delle blusere. Ha 2 file di celle con due canne nel foro superiore e due in quello inferiore, producendo la stessa nota quando si soffia o si succhia. È piccolo. Ogni cella ha 2 canne per ogni nota. In ognuno di questi viene suonato un accordo diverso quando si soffia e si sbuffa. Sono più grandi.
Caratteristiche Sono destinate ad essere suonate su un solo tono. Selezione precisa delle note per una determinata chiave, senza diesis e bemolle. Più economico e facile da maneggiare. Permette di suonare in qualsiasi chiave, con bemolle e diesis. È più costoso delle blusere. Sono diatoniche. Le due note suonate allo stesso tempo hanno una leggera differenza di tono che dà una vibrazione unica. È meno versatile. Ha fino a 48 accordi: 12 maggiori, 12 minori, 12 di settima dominante, 6 diminuiti e 6 aumentati. Sono più complessi e costosi.
Genere Blues, rock and roll, country, folk, pop e bluegrass. Qualsiasi stile come celtico, classico, jazz, pop, tango o blues. Rock e pop dell’Asia orientale, folk e musica celtica. Musica orchestrale.

Altri tipi

  • Ottava: questo è un modello diatonico che ha da 14 a 24 coppie di celle. Viene spesso confuso con il tremolo, perché ha anche delle doppie canne. La differenza è che, in questo caso, le canne che suonano allo stesso tempo non producono la stessa nota. Al contrario, sono solo un’ottava a parte.
  • Basso: Hanno solo canne da soffiare. Sono utilizzati per accompagnare gruppi di armonica con i bassi. Hanno due scale cromatiche e coprono tre ottave. Insieme alle canne da accordo, sono tra le più pesanti e costose che esistono.
  • Sovraccarico: Sono blu, ma con un sistema per rendere più facile la tecnica dell’overbend.
  • Corno: È un tipo orchestrale che viene usato più spesso in Asia orientale. Vengono suonati solo soffiando. Sono grandi strumenti cromatici. Consistono in un pettine con serie di canne in cima e in fondo.
  • ChengGong: Ha 24 celle, che coprono una gamma di 3 ottave diatoniche. A differenza dei modelli convenzionali, il soffio e la suzione producono le stesse note. Questo perché la sua accordatura è più simile a quella dei tremoli. Il suo bocchino a 11 fori può essere fatto scorrere lungo la parte anteriore.

Come accordare l’armonica

Col tempo le armoniche si stonano. Questo è dovuto al fatto che le canne si piegano progressivamente, fino a perdere la loro flessibilità. Questo è quando è il momento di sostituirli. Ma, prima che quest’ultimo accada, ci sono alcuni metodi che possono aiutarti a ripararli.

Quando li metti a punto, assicurati di pulire accuratamente ogni traccia di sporco. Poi puoi iniziare il processo. L’accordatura consiste fondamentalmente nel cambiare la lunghezza di un’ancia.

Il metodo più comune è quello di limare l’estremità libera (per alzare il tono) o limare la base (per abbassare il tono). Per questa procedura, un accordatore cromatico, una lima piatta e una lama sottile saranno sufficienti. Quest’ultimo servirà come supporto in modo che l’ancia non si rompa con l’attrito.

D’altra parte, a volte la detuning è causata da una piega nella punta dell’ancia. In questa situazione, cerca di raddrizzarlo delicatamente per evitare di romperlo. Tuttavia, è meglio lasciarlo nelle mani di un professionista.

armonica en estuche

Ricorda che la lingua deve mantenere la sua lunghezza, quindi quando la lima, non toccare la punta. (Fonte: Savina: 83996850/ 123rf.com)

Quali sono le tecniche per suonare l’armonica?

Ci sono diverse tecniche per suonare l’armonica. Alcuni di essi sono basati sull’abilità interpretativa. Altri sono basati sul dinamismo tonale. Questo dipenderà dallo stile musicale e dal giocatore. I più popolari sono

  • Accordi: Questi sono ideali per i principianti. Consistono nel suonare diverse note contemporaneamente soffiando o aspirando due o più fori insieme.
  • Piegatura: Consiste nel “piegare” la nota muovendo la lingua e la gola come quando sbadigli. Questo crea un suono più malinconico. Con questa tecnica, gli armonicisti possono forzare le ance. Questo per modificare la nota originale fino a un tono e mezzo.
  • Trillo: questo implica muovere rapidamente lo strumento da un lato all’altro (non la testa). In questo modo, le cellule adiacenti suonano le loro note in rapida successione. Comunemente, questo viene fatto nelle celle 4 e 5.
  • Blocco della lingua: si usa per suonare due note separate l’una dall’altra. La tecnica richiede che le labbra coprano più fori alla volta. La lingua si appoggia sull’imboccatura, bloccando le cellule centrali. Allo stesso tempo, lascia liberi quelli alle due estremità.
  • Overblowing: questa è una tecnica per alzare le note. È come piegarsi, ma al contrario.
  • Pucker: questo è un tipo di imboccatura. Puoi usarlo per ottenere note individuali su un’armonica. Consiste nell’increspare le tue labbra sul buco in cui vuoi soffiare o succhiare. In questo modo, non si possono giocare altre buche.
  • Vibrato o tremolo: questo può essere fatto con le mani, la lingua e la gola mentre si soffia o si sbuffa. Questo è un modo di variare il passo regolando il flusso d’aria.

Qual è la durata di vita dell’armonica?

L’armonica è progettata con un sistema di accordatura fisso. Tuttavia, come menzionato sopra, le canne sono le prime parti a consumarsi. Questo è normale considerando che, a seconda del livello di utilizzo, le ance possono stressarsi.

Inoltre, il processo stesso di recupero delle ance provoca la continua usura dello strumento. Questa è una delle ragioni per cui hanno una breve durata di vita. Tuttavia, se vuoi prolungarla un po’ di più, una buona manutenzione dopo l’uso è la chiave.

hombre tocando armonica

Non è consigliabile immergere le armoniche in acqua o altri liquidi per un periodo di tempo prolungato. (Fonte: Oskanov: 107259996/ 123rf.com)

Come pulire l’armonica?

In generale, richiedono una semplice pulizia sulle parti che hanno più contatto con la bocca. Questo viene fatto con un panno umido e acqua a temperatura ambiente. Tuttavia, dovresti eseguire un’accurata manutenzione ogni trimestre.

Per farlo, dovresti smontarlo completamente e pulire ogni parte con acqua e una spazzola. Puoi anche utilizzare un cotton fioc o un tessuto molto morbido. Questo rimuoverà tutte le tracce di saliva, polvere o altri residui. Poi asciugalo molto bene.

Ci sono anche alcune cose da tenere a mente

  • Non scambiare armoniche con altre persone.
  • Tienili nella loro custodia o conservali in un luogo asciutto, pulito e lontano dall’umidità.
  • Non utilizzare durante il consumo di cibo.
  • Evita di suonare ad un volume molto alto o di esporlo a improvvisi cambiamenti di temperatura.
  • Ogni volta che finisci di praticare, scuotilo contro il palmo della tua mano. Le celle dovrebbero essere rivolte verso il basso per rimuovere i residui di saliva.
  • Evita di esercitare troppa pressione quando pulisci le lamelle.
  • Durante la pulizia, gira il boccaglio verso il basso.
  • Il cursore cromatico ha bisogno di lubrificazione per un corretto funzionamento. Usa l’olio appropriato a base di silicone.
  • Anche se alcune marche hanno i loro prodotti, è consigliabile utilizzare solo acqua, senza alcuna sostanza chimica.

Criteri di acquisto

Con così tanti modelli è difficile sapere quale sia la migliore armonica per le tue esigenze. Ecco perché ti portiamo alcuni criteri chiave per aiutarti a fare un buon acquisto. In questo modo, otterrai il massimo dalle capacità musicali di questo strumento.

Key

Le armoniche dovrebbero essere scelte in base al tipo di melodia che vuoi suonare. Dipende anche dalla ricchezza del suono che vuoi dare alla melodia. Tuttavia, tieni presente che l’altezza musicale dipende dalla dimensione dell’ancia.

Il sistema di notazione musicale inglese (C, Db, D, E, Eb, F, G, Gb, A, Ab, Bb) è usato per la nomenclatura dell’accordatura. Questo è inciso sul lato sinistro del pettine. Quando scegli, guarda questa parte del modello.

Quelli più lunghi hanno un suono basso e profondo. Quelli più corti e rigidi hanno un suono acuto.

Livello di esperienza

Questo è importante. Se stai iniziando a fare musica, dovresti prima considerare tutti i fattori che possono influenzare il tuo processo di apprendimento. Per esempio, il tempo, il metodo e l’interesse. Il passo successivo è quello di investire in un piccolo modello con 10 celle in chiave di Do. Questo per iniziare a suonare melodie semplici senza molto sforzo.

Se invece sei un esperto o un dilettante, ti consigliamo di investire in un prodotto di alta qualità. Questo perché, avendo una migliore padronanza dello strumento, puoi sfruttare modelli più complessi per suonare melodie uniche. Per esempio: cromatiche con 12 e 16 celle o ance doppie.

Materiale

I materiali di fabbricazione influenzano la durata e la riproduzione del suono. Per esempio, i pettini fatti di legno sono più resistenti e danno un suono organico. Quelli fatti di metallo o di plastica (ABS), invece, permettono al modello di fare pieno uso del flusso d’aria. Così, produce toni luminosi e chiari.

Considerando quanto sopra, la scelta è personale, poiché ogni tipo di materiale ha i suoi vantaggi. Non dimenticare di mettere al primo posto la qualità del suono e la durata dello strumento.

armonica

La libertà di movimento delle ance è una delle qualità uniche dell’armonica. (Fonte: bbtreesubmission: 80672043/ 123rf.com)

Genere musicale

Puoi suonare molti generi musicali diversi su questo strumento. Anche se ci sono alcuni tipi di armoniche che sono più adatti a stili specifici.

Se sei più appassionato di blues, jazz e country dovresti scegliere un modello con una scala diatonica. D’altra parte, se preferisci suonare musica folk, celtica o asiatica, i cromatismi sono preferiti dai musicisti.

Sommario

In conclusione, l’armonica è uno strumento a fiato con un gran numero di variazioni. Quindi, il processo di apprendimento per ogni tipo è diverso. Dai bambini più piccoli ai dilettanti adulti possono godersi le migliori composizioni con l’armonica.

Iniziare non è complicato, e nemmeno prendersene cura. Tuttavia, richiede entusiasmo e molta disciplina. Cosa aspetti a provarlo?

Se ti è piaciuto il nostro contenuto, ti invitiamo a condividerlo sui social network. Grazie per aver letto e sentiti libero di lasciarci i tuoi commenti.

(Fonte dell’immagine: Jhusemannde: 641425_1920/ unsplash.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni