casse
Ultimo aggiornamento: 21/04/2020

Come scegliamo

28Prodotto analizzati

24Ore impiegate

5Studi valutati

72Commenti raccolti

Le casse… fedeli compagne dei DJ, degli “audiofili”, dei cinefili e anche dei gamers; insomma, un prodotto complesso e versatile. Se stai leggendo questo articolo sicuramente starai cercando le migliori casse sul mercato del 2019 e come biasimarti! Che sia per ascoltare musica, godersi dei film o dei videogiochi o per far sentire la musica dall’auto anche ai passanti, ti meriti di certo il prodotto migliore!

Dato che il mondo degli altoparlanti è incredibilmente vario, ti forniremo dei collegamenti diretti ad altri articoli del portale dedicati a tutte le varianti di casse esistenti. Ma anche tra queste righe potresti trovare la cassa economica di fascia medio-alta che più si adatta alle tue necessità.

Le cose più importanti

  • Le casse portatili sono l’opzione migliore per quando vai in viaggio con gli amici o magari al mare o in piscina. E non preoccuparti di rovinarle, visto che in genere sono molto economiche, resistenti all’acqua e con un design fatto appositamente per resistere ai colpi.
  • Se non t’interessa un prodotto troppo macchinoso o non hai spazio, evita gli home theatre eccessivi (e magari opta per delle soundbar), le casse che hanno bisogno di amplificatore a parte (e investi invece negli altoparlanti autoamplificati) o le casse con fili (e, al posto di queste ultime, scegli le opzioni dotate di connettività Bluetooth).
  • Cerca di scegliere le marche che si dedicano specificamente agli apparati sonori e non alla tecnologia in generale, non perché queste ultime offrono prodotti di scarsa qualità, ma semplicemente perché le prime concentrano gran parte degli sforzi sul suono e dispongono di opzioni uguali, o anche migliori, a prezzi ridotti.

Le migliori casse sul mercato: la nostra selezione

Come abbiamo detto, il mondo delle casse economiche o di gamma medio-alta è ricco di opzioni. Per questo, una classifica di cinque prodotti è un po’ riduttiva, ma è senza dubbio un’ottima panoramica utile per scegliere tra tutte le varianti esistenti.

Logitech Z200

Le casse Logitech Z200 arricchiscono l’esperienza di ascolto, offrendo bassi regolabili e funzioni di controllo semplici e intuitive. Prive di Bluetooth, queste casse sono compatibili con PC, smartphone, tablet e lettori MP3 tramite un cavo in dotazione di 1,8 metri e possiedono un ingresso per le cuffie. Fabbricate in materiali di alta qualità, anche a volumi alti riescono a mantenere l’audio pulito e senza distorsione.

Gli acquirenti lodano il prodotto in particolare per il rapporto qualità-prezzo e la versatilità, essendo adatto sia per i gamers che per gli appassionati di musica o di cinema. Non dispone di equalizzatore ma, in compenso, il suono non manca di nitidezza.

JBL Charge 3 Stealth Edition

Le casse JBL Charge 3 Stealth Edition sono delle casse Bluetooth con power bank integrato che permettono di riprodurre musica in streaming wireless mantenendo il sonoro nitido e cristallino. Alimentate a batteria ricaricabile agli ioni di litio, queste casse offrono un’autonomia fino a 20 ore e sono rivestite con materiale impermeabile. Inoltre, sono dotate di microfono e di sistema di cancellazione del rumore.

Il suono bilanciato, la profondità dei bassi e il rivestimento resistente all’acqua sono le caratteristiche che, secondo gli acquirenti, rendono questo prodotto degno di nota. Il prezzo, simile a quello di altre casse di fascia alta, vale tutta la qualità del prodotto, perfetto per ascoltare musica in spiaggia o anche in auto.

Mackie CR3

Gli altoparlanti Mackie CR3, dotati di woofer da 3’’ e tweeter da 0,75’’, offrono prestazioni sonore professionali ed un’estesissima gamma di risposta in frequenza (80 Hz – 20 kHz). Si tratta di casse autoamplificate, con un pad di isolamento acustico in dotazione assieme ad un cavo RCA stereo e uno Speaker-to-speaker.

La caratteristica più apprezzata dagli utenti è sicuramente la qualità del suono che, unita alla fattura robusta delle casse, le rende un must have per gli amanti della musica e del cinema. L’equilibrio tra frequenze basse e alte fa di queste casse il complemento perfetto per chi si dedica all’editing di video e alla produzione indipendente di musica.

Edifier R1280T

Le Edifier R1280T sono delle casse dotate di altoparlante attivo con 2 ingressi separati audio, controlli per volume, bassi e alti e porte bass reflex frontali . Il set include un telecomando a raggi infrarossi ed è compatibile con PC, TV, smartphone e tablet. Il suono equilibrato è combinato ad un design moderno e minimalista che rende queste casse perfette per l’esposizione.

Queste casse sono particolarmente apprezzate per la qualità dei materiali in relazione al prezzo di vendita e riescono a soddisfare anche le esigenze degli audiofili accaniti, con bassi profondi e un suono completo e pulito che può essere regolato tramite equalizzatore.

Trust Tytan

Le casse Trust Tytan offrono un suono di qualità ed un’ottima resa dei bassi profondi, combinati ad una potenza di picco di 120W. Accanto al subwoofer è possibile regolare la profondità dei bassi, mentre le altre impostazioni possono essere cambiate utilizzando un telecomando cablato in dotazione con il set. Il sistema è dotato anche di funzione di stand-by, per il risparmio energetico.

Gli utenti che hanno provato il set Trust Tytan sono particolarmente soddisfatti, sia dalla resa sonora e dall’equilibrio, che dalla fattura del prodotto e il rapporto qualità-prezzo. Considerate estremamente versatili, queste casse sono consigliate particolarmente agli amanti del cinema, ma anche ai gamers e agli editor di video. Unica nota dolente è il range delle frequenze alte, che comunque possono essere migliorate tramite equalizzatore.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sulle casse

Sia che cerchi una cassa portatile o una autoamplificata per riprodurre i tuoi vinili, si tratta sempre di uno strumento complesso e soggetto ad innumerevoli variabili. In questo portale troverai articoli dedicati a tutte queste varianti, ma ora, nello specifico, risponderemo a domande di carattere generale.

casse

Se acquisti una cassa bluetooth, assicurati che abbia un codec di qualità capace di riprodurre il suono in condizioni ottimali. (Fonte: Mark Bowden: 79574219/ 123rf.com)

Quali sono i vari utilizzi di una cassa?

Se pretendi di goderti un assolo di Jimi Hendrix utilizzando una cassa portatile, non ti troverai bene. La stessa cosa accade se pensi di poter portare in piscina le Edifier R1280T; non solo per la grandezza e la maneggevolezza, ma anche perché sono estremamente delicate e non funzionano a batteria. Per questo, ogni cassa ha delle caratteristiche specifiche e potrai sfruttarle bene solo se segui i criteri giusti.

  • Casse per “audiofili”: In realtà, qualsiasi tipo di cassa potrebbe rientrare in questa categoria se è di qualità. Tuttavia, opzioni come le casse portatili o le soundbar di gamma medio-bassa raramente lo sono, principalmente perché il loro utilizzo è destinato a rispondere ad altre necessità. In genere, le casse per “audiofili” utilizzano la tecnologia con cavi, anche se ci sono sempre più alternative con connettività Bluetooth di grande qualità.
  • Casse Bluetooth: Le casse Bluetooth sono pensate per tutte le situazioni: musicali, di gioco, cinematografiche, e via dicendo. Anche se i codec che aiutano a gestire il sonoro continuano a migliorare qualitativamente, molti esperti tendono a posizionare queste casse al di sotto delle classiche con fili. Il vantaggio principale? La comodità (e la portabilità)!
  • Casse portatili: Anche se queste casse non sono fatte per ascoltare la complessità strutturale di una canzone dei Beatles, non vuol dire che siano un’opzione da meno. Detto questo, è ovvio che il loro fine sia quello di rispondere a necessità molto concrete. Ad esempio, vai al mare con gli amici? Le casse portatili ti permetteranno di divertirti con la musica in qualsiasi momento. Inoltre, molte di queste casse sono resistenti all’acqua e ai colpi.
  • Casse autoamplificate: Esistono molte casse di questo tipo, tuttavia abbiamo voluto parlarne separatamente perché molti utenti cercano degli altoparlanti autoamplificati direttamente. Si tratta, come dice il nome, di casse con un amplificatore interno integrato. Il vantaggio principale è la comodità (visto che invece di tre elementi se ne hanno solo due). Anche se hanno qualche nota a sfavore, le casse di fascia medio-alta (ad esempio le Edifier) non hanno nulla da invidiare alle casse classiche con amplificatore separato.
  • Casse per il gaming: Ancora una volta, qualsiasi tipo di cassa può rispondere a questa necessità. In effetti, ne esistono molte che, pur non essendo prodotte per questo uso specifico, rappresentano un’ottima opzione per chi vuole godersi il sonoro di un videogioco. La caratteristica principale? Il suono avvolgente che ti immerge completamente nel mondo virtuale.
  • Casse per l’auto: Non c’è molto da dire. Questo tipo di casse è prodotto appositamente per andare in auto e si tratta di un ottimo investimento se le casse di serie della tua macchina non ti convincono. In effetti, se vuoi ottenere un buon sonoro ci sarà sempre qualche piccolo intoppo con le casse di serie perché, chiaramente, un’automobile non è una discoteca. Perciò, se vuoi goderti al massimo la musica durante i tuoi viaggi, potresti comprarne una!
  • Soundbar e home theater: Questo tipo di casse ha una funzione molto concreta: potenziare l’esperienza visiva di film e serie televisive; ma non finisce qui, perché si tratta di un ottimo mezzo anche per apprezzare al meglio videogiochi e musica. Le soundbar sono più economiche, ma meno potenti, mentre gli home theatre possono essere formati addirittura da dieci casse. Qualsiasi cosa per un sonoro ricco di dettagli, profondo e avvolgente!
foco

Sapevi che non tutte le persone sono in grado di percepire la prima, la seconda e l’ultima ottava del campo tonale o spettro sonoro?

Che cos’è il woofer di una cassa?

Se stai cercando una delle migliori casse economiche presenti sul mercato, o anche di gamma alta, sicuramente avrai letto spesso le parole woofer tweeter. Legato al subwoofer (che è un altoparlante extra destinato a riprodurre i bassi nei sound system come gli home theatre), il woofer non è altro che il cono incorporato all’altoparlante che gestisce le frequenze basse.

In quanto tale, riproduce dai 20-40 ai 1000 hertz o più. Una curiosità: la parola woofer viene dall’inglese e precisamente dall’onomatopea con cui si indica l’abbaiare di un cane, “woof”. L’apparecchio opposto al woofer è il tweeter, che si focalizza sulla riproduzione di frequenze acute; bada bene, ciò non vuol dire che i woofer non possano emettere queste frequenze.

Che cos’è il tweeter di una cassa?

Il tweeter è l’apparecchio opposto al woofer. Anch’esso può essere incorporato all’altoparlante o essere separato in un altro pezzo. Si occupa di riprodurre frequenze alte (dai 3000 ai 20000 hertz). Dal punto di vista musicale o tecnico, è un altoparlante capace di riprodurre le ultime tre ottave del range di frequenze audio (in totale sono undici).

Curiosamente, solo un orecchio giovane e sano può apprezzare questo tipo di elementi sonori (almeno quelli che rientrano nello spettro di frequenze menzionato). Questo perché, con l’età, si perde la capacità di percepire i suoni acuti e per questo è probabile che non si riesca ad apprezzare l’ultima metà o tutta l’ottava finale.

casse

Le casse con equalizzatore permettono di configurare il sonoro secondo esigenze specifiche, come per la musica, il cinema o gli eventi sportivi. (Fonte: Coward_lion: 10618726/ 123rf.com)

Cosa sono le modalità di equalizzazione delle casse?

Alcune delle migliori casse sul mercato, ad esempio le soundbar di qualità, presentano un’opzione nota come modalità di equalizzazione o equalizzatore. Si tratta di configurazioni predeterminate per il sonoro e con queste è possibile migliorare l’esperienza o ottenere più realismo nel suono. Questo perché ascoltare musica e guardare una partita di calcio in TV sono due esperienze sonore diverse, ad esempio.

D’altra parte, molte casse economiche o di gamma medio-alta incorporano un equalizzatore che può essere gestito a piacimento, per aggiustare i bassi, i medi e gli acuti. In questo modo, la cassa funzionerà come preferisci. Tieni in considerazione questo fattore, perché non tutte le casse possiedono un equalizzatore e, se il suono non ti piace, non potrai modificarlo.

Che cos’è la risposta in frequenza delle casse?

La risposta o rango di frequenza di una cassa si riferisce alla capacità del dispositivo di riprodurre frequenze (gravi, medie o acute). Il concetto è legato anche ai woofer e ai tweeter. L’orecchio umano, in genere, è capace di percepire tra i 20 hertz e i 20 kilohertz, ma come ti abbiamo detto, col passare del tempo diventa più complicato riuscire a sentirle.

Migliore è la cassa, più ampia sarà la risposta in frequenza che offre. Non farti ingannare dal prezzo, perché non tutte le casse economiche sono limitate e non tutte quelle costose sono in grado di riprodurre tutte le frequenze dello spettro. Cerca sempre le informazioni prima!

Che cosa sono i codec delle casse Bluetooth?

Le casse Bluetooth utilizzano un sistema specifico che permette di codificare e decodificare informazioni per poi riprodurle (sonoro). Questo sistema è chiamato, in informatica, codec. Inizialmente, i codec bluetooth non erano granché, ma negli ultimi tempi sono migliorati molto:

  • SBC: Proprio dei formati MP3 o AAC. Il bitrate è alto (320 kbps). Per tanto, le casse Bluetooth con questo codec sono ideali per ridprodurre musica in streaming. Ovviamente, deve essere una cassa di qualità, perché non dipende tutto dal codec.
  • AAC: Proprio della piattaforma Apple iTunes. Il sonoro è superiore rispetto a quello dell’SBC, ma non con gli auricolari. Per questo, si tratta di un codec adatto in particolare al tema di questo articolo, le casse.
  • aptX: Offre, generalmente, una maggiore efficacia. Ci sono varie alternative, come l’aptX LL o l’aptX HD ed è tipico delle casse e degli auricolari Bluetooth di gamma alta. Ideale per non perdere alcun dettaglio della tua canzone preferita, ma anche per migliorare il sonoro dei videogiochi, delle serie TV o dei film.

Criteri di acquisto

L’universo delle casse è composto da una grandissima quantità di elementi. Arrivato a questo punto, però, dovresti avere un’idea più chiara del tipo di cassa che vuoi acquistare. Tuttavia, prima di fare compere, dovresti considerare alcuni criteri addizionali che potrebbero addirittura farti cambiare idea sulla cassa dei tuoi sogni. Per aiutarti a scegliere il prodotto migliore, li abbiamo raccolti qui di seguito:

Obiettivo

In questo articolo abbiamo cercato di evidenziare il fatto che non tutte le casse servono per la stessa cosa. Anche se un unico altoparlante può rendere bene in diverse occasioni, l’ideale è acquistarne uno che copra le tue reali necessità, non quelle potenziali o future. Ad esempio, se sei un amante del rock progressivo, una cassa portatile di 20 € non ti servirà a nulla.

Se vuoi Devi acquistare
Goderti la musica senza perderti nessun dettaglio. Una cassa di gamma medio-alta (Bluetooth o con fili).
Mettere un po’ di musica con gli amici in piscina, al mare o in viaggio. Una cassa portatile o una Bluetooth standard ma maneggevole.
Vedere film e serie TV nel salone di casa tua. Un home theatre o una soundbar di qualità.
Goderti la musica in auto mentre guidi. Una cassa per auto compatibile con il tuo veicolo.

Connettività

La connettività è un fattore importante. Per quanto riguarda le casse con fili, le possibilità sono moltissime e anche se, generalmente, dispongono di connessione RCA, non è l’unica opzione. Per questo, devi sapere che tipo di ingressi ha il dispositivo al quale vuoi collegare la cassa. Altrimenti, scegli una cassa Bluetooth (che deve comunque essere compatibile con il tuo dispositivo).

Casse

Le casse portatili sono un’ottima opzione per i viaggi con gli amici o le giornate in piscina, grazie alla maneggevolezza e alla resistenza all’acqua. (Fonte: Izmargad: 20731528/ 123rf.com)

Comando a distanza

Alcune delle migliori casse sul mercato sono dotate di comando a distanza. Può sembrare una sciocchezza, ma non lo è. Se stai ascoltando la radio dal letto e il tuo dispositivo non può spegnersi senza fili, te ne accorgerai. Inoltre, dover alzare il volume o scegliere manualmente le modalità di equalizzazione è stancante.

Marca

Quando si parla di casse, la marca ha un ruolo fondamentale. Con questo non vogliamo dire che tu debba investire per forza in una cassa di marche importanti come Sony o LG. Molte volte, in questi casi, si paga di più il nome che il prodotto in sé e anche se è vero che offrono opzioni di qualità, esistono altre compagnie meno rilevanti ma esperte in questo ambito, come Edifier o Pioneer.

Equalizzatore

Nella sezione Guida all’acquisto ti abbiamo già parlato delle modalità di equalizzazione e della loro importanza per la configurazione delle casse a seconda degli interessi o dei gusti e della qualità dell’audio (non tutti i dischi vengono incisi allo stesso modo). Se la cassa che hai intenzione di acquistare è dotata di equalizzatore, tanto meglio.

Conclusioni

Le casse sono la vera e propria anima della festa e permettono di portare alla luce sfumature di un brano che neanche credevi esistessero. Per questo, è importante sceglierle in funzione delle proprie necessità. Se vuoi delle casse per ballare la hit dell’estate in spiaggia, non investire in prodotti professionali o di gamma alta.

Ricorda che, indipendentemente dal fatto che tu voglia acquistare una cassa economica o costosa, ci sono caratteristiche che non vanno ignorate. Con o senza fili? Con comando a distanza o manuale? Autoamplificata o no? Prima di scegliere, valuta bene!

Eccoci giunti alla fine di questa guida. Se siamo riusciti a dissipare i tuoi dubbi sonori, non esitare a condividere l’articolo e a lasciare un commento!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Andrei Kuzmik: 22001736/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Daniele Longo Scrittore e traduttore
Scrivere mi è sempre piaciuto fin da piccolo e per questo ho voluto trovare una professione che mi permettesse di farlo. Sono appassionato di fai da te e fumetti, ma scrivo anche di tecnologia, salute e benessere, perché sono curioso e mi piace fare ricerche sui diversi argomenti.