Come già saprai, l’home theatre è quel dispositivo che proietta il suono in maniera così avvolgente, da immergersi completamente in ogni singolo fotogramma di un film. Il sonoro, in una sala cinematografica, è ipnotico. Garantisce un’esperienza unica, anche quando il film è mediocre. Ed è per questo che in molti cercano di riprodurre in casa quella qualità e intensità di suono, proprio con l’home theatre.

A seconda del tuo budget e delle dimensioni della stanza dove ti godi abitualmente la settima arte, dovrai acquistare un home theatre piuttosto che un altro. Il processo può risultare complesso, dato che ogni modello è un mondo a sé. Ma grazie a questa guida dettagliata, apprenderai tutto ciò di cui hai bisogno per effettuare la migliore scelta d’acquisto possibile.

Le cose più importanti in breve

  • Alcuni dei migliori home cinema sono dotati di un player integrato. Valuta se ne hai bisogno (magari vuoi rinnovare quello che hai già oppure comprarne direttamente uno nuovo). Anche il numero di formati supportati è un elemento importante.
  • Una potenza di 500 W è più che sufficiente per ambienti medi e piccoli. Se conti di installare l’home cinema in una stanza grande o dove si raccoglie molta gente, l’ideale è che disponga di 1000 W o più.
  • I modelli con connessione wifi o Bluetooth ti permettono di riprodurre i contenuti sui tuoi dispositivi mobili. Se stai cercando un home theater che ti offra la possibilità di goderti la tua musica in streaming in qualità superiore, questo tipo di connettività è fondamentale.

Classifica: I migliori home theatre sul mercato

È comprensibile voler sfruttare al massimo la propria collezione di film o l’abbonamento a una delle piattaforme di streaming oggi più popolari. Quindi, è necessario disporre di un buon home cinema e hai la possibilità di sceglierlo tra un’infinità di opzioni. Ma se stai cercando i migliori home theatre o disponi del giusto budget, questa lista ti sarà di grande aiuto.

Posto nº 1: Sony BDV-E2100

Di marca Sony, questo impianto sonoro è dotato di audio surround a 5.1 canali e 1000 W di potenza per un suono avvolgente e travolgente. Il prodotto supporta il Full HD 3D, la funzione Triluminos Colour, il Bluetooth, il wi-fi, e infine il browser per il web. Prevede anche diffusori satellitari e subwoofer. Inoltre, la funzione di bass boost è presente.

Gli utenti apprezzano il rapporto qualità-prezzo e le funzionalità del prodotto. Il bass boost è notevole e molto gradito. Ottimo l’imballaggio, l’articolo arriva senza un graffio. Alcuni recensori lamentano che le app connesse al telecomando non funzionano bene e la potenza di 1000 W non risulta tale. Viene quindi consigliato per ambienti non troppo grandi.

Posto nº 2: Yamaha YHT-1840

Firmato Yamaha, questo prodotto è costituito da un sintoamplificatore AV 5.1 ch con una potenza di 100 W per ogni ch. Ci sono quattro ingressi HDMI e un’uscita con HDR video. Inoltre, regge il 4K upscaling. L’articolo è compatibile con la tecnologia 3D e dispone di telecomando manuale. Prevede inoltre un impianto di diffusori con subwoofer passivo.

Gli utenti apprezzano il prodotto in quanto accessibile ad un ottimo prezzo, in relazione alla qualità offerta. Il suono è molto pulito e il subwoofer non sovrasta mai il livello di suono generale, offrendo una “piacevole” esperienza di ascolto. Il surround, secondo alcuni, potrebbe essere più coinvolgente. Infine, imballaggio accurato e spedizione rapida.

Posto nº 3: Pioneer HTP-074(B)

Prodotto che porta il marchio Pioneer, questo Home System è in grado di supportare Dolby Pro Logic II, Dolby Digital Plus, Dolby TrueHD e DTS-HD Master Audio. L’articolo richiede solo una pila AAA per funzionare ed è connettibile con il proprio Smartphone. Di tipologia passiva, questo amplificatore detiene 100 W di potenza in uscita fino ad un massimo di 150 W.

Dalle recensioni emerge un prodotto dotato di un ottimo rapporto qualità-prezzo. Le sue funzionalità sono molto apprezzate, soprattutto il riconoscimento della chiavetta USB Bluetooth. Ottima la qualità audio, il suono è pulito e le dimensioni degli altoparlanti sono perfette per un salone di media grandezza. A volte con il bluetooth l’audio sembra andare a scatti.

Posto nº 4: Logitech Z906

Prodotto di marchio Logitech, questi altoparlanti prevedono una potenza di picco di 1000 Watt per un audio dirompente e scuotente. Dotato di certificazione THX, questo articolo è conforme ai più severi standard di prestazioni per un’esperienza uditiva unica. Grazie alla codifica digitale, i suoni riprodotti sono estremamente dettagliati. Ci sono ingressi multipli.

L’articolo è molto apprezzato per il prezzo, il quale è pienamente conforme alla qualità del prodotto. Ottimo il rapporto S/N e l’assenza di fruscii o interferenze quando si alza il volume. Viene consigliato l’acquisto di un cavetto ottico. Il prodotto viene sconsigliato per certi generi musicali, come jazz e rock. “Eccellente”, invece, per un utilizzo da gaming.

Posto nº 5: Pioneer S-11

Questo articolo, firmato Pioneer, raggiunge una potenza massima di 150 Watt per un surround 5.1 ch coinvolgente ed avvolgente. Facile da montare ed impostare, le dimensioni contenute riducono l’ingombro di spazio che le casse potrebbero causare. Compatibile con periferiche “Recettori AV” ed amplificatori. Sono previsti 4 canali di uscita degli altoparlanti.

Il rapporto qualità-prezzo è uno degli elementi di forza di questo prodotto. Anche l’audio, pulito e con bassi “accettabili”, viene apprezzato, ovviamente in rapporto al prezzo. Il design, molto elegante e compatto, viene elogiato. Inoltre, la spedizione Amazon è rapida e puntuale, così come la cura dell’imballaggio. Consigliata l’aggiunta di un subwoofer.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sugli home cinema

Se vuoi goderti il cinema, la televisione o anche i giochi più recenti per PS4 o PC con un suono eccezionale, ti serve un home cinema! Grazie ad esso, i bassi, medi e alti creeranno atmosfere uniche che saranno un vero piacere per le tue orecchie. Ma per sapere come scegliere il miglior home theatre wireless o meno, prima di tutto conviene informarsi al riguardo.

home-theatre-prima-xcyp1

Gli home cinema ci permettono di godere in maniera adeguata le nostre serie TV e i nostri film preferiti.
(Fonte: Teodor: 54501969/ 123rf.com)

Che cos’è un home theatre e a che cosa serve?

Fondamentalmente, un home theatre – o home cinema – è un dispositivo destinato alla riproduzione di un suono superiore. Con esso si cerca di elevare l’esperienza della visione di film, serie e programmi televisivi, o dell’utilizzo di videogiochi. La sua installazione permette una notevole personalizzazione, con cui è possibile adattarlo quasi a qualsiasi tipo di stanza o spazio.

I migliori home theatre presentano l’indicazione di una cifra che indica il numero di altoparlanti e subwoofer di cui dispone quel particolare modello.

In generale, questa cifra è 5.1 (quattro altoparlanti e un subwoofer). Comunque, esistono anche modelli 7.1 o 11.4. Sono collegati ad un ricevitore A/V o ad un amplificatore integrato che permette di riprodurre una vasta gamma di frequenze.

Quali sono i vantaggi di acquistare uno dei migliori home theatre?

Ora che sai esattamente a che cosa serve un home cinema, può darsi che ti stia domandando se valga o meno la pena comprarne uno. Ebbene, se ami la settima arte, utilizzi piattaforme di streaming o giochi con i videogame, la risposta è sì. Con un sistema come questo potrai innalzare la tua esperienza uditiva a livelli unici.

Vantaggi: Producono un suono avvolgente, caldo e reale. La loro grande varietà di opzioni ti permette di trovare quella più adatta a te, sia dal punto di vista economico che da quello relativo allo spazio. Gli altoparlanti e il subwoofer permettono di riprodurre bassi, medi e alti molto meglio rispetto ad altre possibilità (soundbar o altoparlanti comuni).

Alcuni modelli includono riproduttori video in alta risoluzione e compatibili con moltissimi formati. Inoltre, i modelli con connettività Bluetooth aprono un mondo di possibilità nei confronti dei tuoi dispositivi mobili.

Aspetti negativi: La loro installazione è piuttosto impegnativa dato che, in generale, sono sistemi che occupano notevole spazio. I modelli migliori possono risultare piuttosto costosi, anche se il prezzo è compensato dal lungo ciclo di vita e dalle innumerevoli prestazioni.

Quali tipi di home theatre esistono?

Il primo criterio di classificazione è quello del sistema. Come abbiamo già detto, questo viene indicato da un numero e fa riferimento alla quantità di altoparlanti e subwoofer di cui il modello dispone. Quello più semplice è il 2.1, che però non può essere davvero considerato un home cinema in sé, dato che le sue possibilità sono molto limitate. Il vero punto di partenza lo abbiamo con il 5.1.

home-theatre-xcyp1

Al momento di acquistare un home cinema, noterai che alcuni presentano un player integrato.
(Fonte: De Santis: 63247355/ 123rf.com)

Dall’altra parte, possiamo distinguere due diversi tipi di home cinema in base alla connettività: home theatre wireless e home theatre HDMI. I primi rinunciano ai cavi in larga misura (alcuni vi rinunciano completamente) e basano il proprio funzionamento su sistemi wifi o Bluetooth, tra gli altri. I secondi funzionano invece attraverso un cavo che trasmette le informazioni.

Negli ultimi anni, altri modelli si sono aggiunti all’elenco (modelli che possono o meno rientrare nella classificazione legata alla connettività). Stiamo parlando degli home theatre per proiettore, con cui le immagini vengono trasmesse attraverso questo dispositivo e non attraverso un televisore. L’altra opzione è la 3D, che punta ad un suono ancora più realistico e coinvolgente.

Andréi TarkovskiRegista, attore e scrittore russo

“A volte, l’immagine segue il suono e svolge un ruolo secondario, non il contrario. Il suono è qualcosa di più di una semplice illustrazione di ciò che sta succedendo sullo schermo”.

Come si installa un home cinema?

Il primo aspetto da valutare al momento di installare uno dei migliori home cinema sul mercato è quello dello spazio. Tieni in considerazione le dimensioni degli altoparlanti o del subwoofer. Controlla che si possano inserire senza problemi nella stanza in cui desideri collocarli. Una volta acquistato il prodotto, disponi gli altoparlanti come meglio credi.

Quando avrai sistemato gli altoparlanti e il subwoofer, sarà il momento di occuparsi della connessione. Se hai acquistato un home cinema wireless, l’uso dei cavi si limiterà ai collegamenti con l’impianto elettrico e poco altro. In caso contrario, nel manuale d’istruzioni saranno indicati tutti i passi da seguire per collegare e attivare gli altoparlanti e il subwoofer.

home-theatre-seconda-xcyp1

Non serve a nulla avere un home theatre ultimo modello, se non è compatibile con il tuo televisore.
(Fonte: De Santis: 14098158/ 123rf.com)

Infine, devi collegare il ricevitore al televisore, al proiettore, al computer o a qualsiasi altro dispositivo di riproduzione che desideri (sempre che la compatibilità lo consenta). Una volta arrivato a questo punto, accendi l’home cinema, la televisione o il supporto di riproduzione scelto e verifica che il suono venga riprodotto in ciascuno degli altoparlanti.

Di quali tipi di altoparlanti dispongono i migliori home theatre?

I migliori home theatre wireless o cablati possono avere fino a quattro tipi di altoparlanti diversi. Dipende se il sistema è, per esempio, 5.1, 7.1 o 11.4. Tali altoparlanti sono: frontali, centrali, avvolgenti posteriori e avvolgenti laterali. Distinguiamoli:

  • Altoparlanti frontali: sono la base del sistema degli altoparlanti. Si collocano a destra e a sinistra dello schermo. Per sfruttarli al massimo, devono essere puntati verso lo spettatore. Cioè, devono trovarsi di fronte a lui e ad una distanza ottimale.
  • Altoparlanti centrali: in generale, si trovano dietro il televisore, computer o schermo di proiezione. Hanno il compito di garantire intensità e potenza ai canali principali di suono di un film, serie TV, programma o videogioco.
  • Altoparlanti avvolgenti posteriori: la loro posizione ideale è ai due lati degli spettatori. Si concentrano sulla riproduzione dello stesso canale audio posteriore. Non tutti i sistemi o modelli ne dispongono (per esempio, i surround Dolby Digital).
  • Altoparlanti avvolgenti laterali: vengono installati a destra e a sinistra rispetto alla posizione principale d’ascolto. Non è necessario che offrano una qualità eccezionale, dato che sono destinati alla riproduzione di determinati effetti sonori.

Che cos’è il subwoofer di un home cinema?

Il subwoofer di un home cinema wireless o cablato non è altro che un altoparlante. A renderlo speciale, sono le sue caratteristiche. Di fatto, è questo dispositivo a distinguere un prodotto mediocre da uno di qualità. La sua funzione è quella di riprodurre le frequenze più basse. Grazie ad esso, il suono acquisisce una tonalità unica che garantisce un’esperienza iperrealistica.

Passivo Attivo
Vantaggio Con un amplificatore di qualità puoi sfruttare al massimo le possibilità delle basse frequenze. I suoi filtri attivi permettono di modulare il suono una volta che esce dall’amplificatore del riproduttore.
Qualità del suono Suono vibrante a imitazione di alcune sale cinematografiche. Permette di ottenere un suono molto più nitido e vivace. È potente relativamente a decibel e segnale/rumore.
Amplificatore interno? In assenza di amplificatore interno, si limita a ricevere e riprodurre le informazioni sonore. Dipende dall’amplificatore interno, quindi questo deve essere di qualità sin dall’inizio.
Prezzo Solitamente è una scelta più economica. Di solito è più caro, anche se il suo livello, in genere, è superiore.

Perché alcuni home cinema hanno un riproduttore incorporato?

Cercando tra i migliori home cinema sul mercato, noterai che alcuni presentano un player integrato. In questo caso, l’acquisto dipenderà da ciò che hai in casa. Potrebbero servirti solo gli altoparlanti o magari ti tornerà utile, già che ci sei, rinnovare il riproduttore che già possiedi. Decidi tu.

Tieni in considerazione che un home theatre senza riproduttore solitamente è più economico, ma non per questo più completo. Se lo acquisterai con player integrato, scegline uno che possa riprodurre Blu-ray. Se a questo si aggiunge la possibilità di riprodurre altri formati, meglio ancora. Devi anche valutare la risoluzione massima e la sua compatibilità con la tua televisione o il tuo proiettore.

home-theatre-prodotto-xcyp1

La connettività HDMI è presente nella maggior parte degli home cinema.
(Fonte: Scyther5: 42356368/ 123rf.com)

Che cosa sono i decoder degli home theatre?

Da diverso tempo, il cinema opera con tecniche di decodificazione del suono che permettono di dotarlo di tridimensionalità e di una struttura ricca di sfumature. Ogni formato risponde ad un laboratorio e ad un brevetto specifici. I migliori home theatre devono essere provvisti dei decoder necessari per riprodurre i sistemi audio più utilizzati sul mercato:

  • Dolby Digital: molto utilizzato nei DVD, nel Blu-ray e nella televisione digitale. La sua specialità sono i bassi.
  • Dolby Digital EX: variante del formato precedente. Include un canale aggiuntivo. In ogni caso, è compatibile con il precedente.
  • DTS: il rivale per antonomasia del Dolby Digital. Simile a quest’ultimo e presente in un gran numero di player. Il suo vantaggio principale è quello di riprodurre gli effetti sonori in un canale a sé stante. Il DTS-ES è la controparte del Dolby Digital EX.
  • Dolby Pro Logic e Dolby Pro Logic II: richiedono meno risorse per produrre un suono più nitido rispetto ai decoder Dolby Digital (entrambi sono prodotti dalla stessa azienda).
  • DTS Neo 6: come il precedente, la sua tecnologia è basata sulle matrici. Utilizza cinque o sei canali con surround di alta qualità.
  • THX-Certified: più che un decoder, è una certificazione che assicura che il dispositivo garantisce gli standard di qualità minimi necessari per offrire un suono di qualità cinematografica. Utilizza un’equalizzazione esclusiva ed è presente sia nelle sale cinematografiche che negli home theatre.
  • THX Surround EX: compatibile con i decoder precedenti, è in grado di creare un’atmosfera di surround mediante qualsiasi fonte audio di home cinema.

Criteri di acquisto

Al momento di scegliere uno dei migliori home theatre wireless o cablati, non è sufficiente conoscerne gli aspetti più rilevanti. Occorre anche valutare un’altra serie di variabili, come quelle relative allo spazio o al budget di cui disponi. Per renderti più semplice questo compito, abbiamo raccolto i principali criteri di acquisto da valutare.

  • Budget
  • Televisore di cui disponi
  • Connettività
  • Potenza e altoparlanti
  • Con o senza player integrato?

Budget

In generale, un home theatre wireless o cablato richiede un certo investimento. In media costano circa 300 €, ma esistono modelli più economici e altri più costosi. Ovviamente, non devi soltanto basarti sul denaro di cui disponi, ma anche sulle tue necessità. Per esempio, se hai già un buon riproduttore, perché acquistare un home cinema che ne abbia uno integrato?

Dall’altra parte, se cerchi un sistema con più di quattro altoparlanti, dovrai effettuare una spesa maggiore. Inoltre, i migliori home cinema compatibili con proiettori di tipo laser hanno solitamente prezzi elevati. Devi valutare tutte le variabili e la qualità audio che stai cercando. Ma non disperarti: esistono molti modelli di ottima qualità a prezzi accessibili.

George LucasRegista statunitense

“In una scena d’azione di un film, il suono ha un’importanza del 50%”.

Televisore di cui disponi

Non serve a nulla avere un home theatre ultimo modello, se non è compatibile con il tuo televisore o proiettore. Non serve neppure acquistarne uno compatibile, ma che non permetta di sfruttare al meglio la massima risoluzione che offre. Per esempio, se hai un televisore 3D, la scelta migliore è comprare un home cinema con riproduzione 3D.

Dall’altra parte, se hai un televisore semplice, forse non ha senso acquistare un home theatre wireless. Puoi anche prendere in considerazione di utilizzare un proiettore al posto dell’abituale televisore. Se disponi di spazio sufficiente sulla parete e la stanza è grande, l’esperienza visiva e uditiva può diventare qualcosa di indescrivibile.

Connettività

La connettività HDMI è presente in molti home cinema. Se stai cercando una qualità video superlativa e un audio privo di rumori, deve rappresentare la tua scelta principale. Inoltre, questo tipo di connettività si adatta come nessun’altra all’universo gaming. Quindi, se vuoi goderti i videogiochi più recenti con un suono unico, sarà indispensabile.

Inoltre, puoi cercare un home theatre che incorpori caratteristiche come le porte USB. Grazie ad esse puoi goderti i contenuti digitali archiviati (dai video alle foto o altri tipi di file digitalizzati). Dall’altra parte, può essere interessante che il dispositivo disponga di connettività wifi o Bluetooth, con cui riprodurre i contenuti dei tuoi dispositivi mobili.

Per maggiori informazioni sulla connettività, puoi dare un’occhiata a questo dettagliato video:

Potenza e altoparlanti

La potenza è un aspetto importante, ma non determinante. Dipende principalmente dalle dimensioni della stanza e anche dal numero di spettatori che usufruiranno del prodotto. Maggiori sono le dimensioni e più numerosi sono gli spettatori, maggiore sarà la potenza necessaria. Ma non occorre nulla di sovrumano: 1000 W (com’è comune in molti modelli) saranno più che sufficienti.

Con o senza player integrato?

Come abbiamo detto in precedenza, alcuni home theatre incorporano un riproduttore. Valuta se ne hai bisogno o se preferisci comprarne uno a parte (come un proiettore specifico). Inoltre, che sia wireless o meno, considera la sua maneggevolezza. Deve cioè permetterti di controllare il volume, per esempio attraverso un dispositivo mobile o un telecomando a distanza.

Conclusioni

I migliori home cinema per qualità/prezzo offrono un’esperienza uditiva senza precedenti. Tutti vogliamo goderci film, serie TV o videogiochi come se ci trovassimo proprio nel mezzo dell’azione. Con questo tipo di prodotti, è possibile. E non c’è assolutamente bisogno di rinunciarci, se si ha a disposizione un budget limitato.

Ricorda, però, di valutare aspetti come quello della compatibilità con il tuo televisore o proiettore. Inoltre, devi decidere se vuoi un home theatre wireless o cablato, e se lo preferisci con player integrato o meno. Prenditi il tuo tempo e preparati per iniziare ad approfittare di un suono coinvolgente e ricco di sfumature.

Con questo articolo, ci auguriamo di averti aiutato a capire come acquistare l’home theatre più adatto a te. Se la guida ti è piaciuta, non dimenticare di condividerla sui tuoi social network!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Bigelow: 76948009/ 123rf.com)

Vota questo articolo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
24 Voto(i), Media: 5,00 di 5
Loading...
CERCOTECH

Pubblicato da CERCOTECH