Ultimo aggiornamento: 08/10/2021

Come scegliamo

7Prodotto analizzati

21Ore impiegate

6Studi valutati

30Commenti raccolti

Sia che abbiamo un computer portatile o un computer desktop, ad un certo punto tutti abbiamo scoperto che il numero di ingressi USB che hanno non è sufficiente. Questo perché ci sono molteplici componenti aggiuntivi che abbiamo bisogno di collegare al computer, come stampanti, unità flash, tastiere e mouse, tra gli altri.

Non solo, ma il nostro computer potrebbe anche richiedere una sorta di “adattamento”. Cioè, potrebbe non avere l’ingresso di cui abbiamo bisogno, come un ingresso di tipo C. O anche il plug-in o il dispositivo che dobbiamo collegare potrebbe avere una dimensione inadeguata.




Sommario

  • Fino a qualche anno fa, un hub USB non era essenziale, dato che normalmente utilizzavamo gli accessori di base di un computer (tastiera, mouse). Al giorno d’oggi, tuttavia, ci sono molti altri componenti aggiuntivi che rendono gli ingressi USB di un computer così scarsi.
  • Un hub USB non viene utilizzato solo per espandere il numero di porte. Possono anche essere adattatori per ingressi che il nostro computer probabilmente non ha.
  • Quando scegli un hub USB, dovresti considerare alcuni importanti criteri di acquisto. Discuteremo questi fattori alla fine della nostra guida.

Hub USB: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Guida all’acquisto: quello che devi sapere sugli hub USB

Vedrai un gran numero di hub USB disponibili. Tuttavia, prima di acquistarlo, dovresti considerare per cosa vuoi usarlo. Cioè, se ne hai bisogno per il trasferimento dei dati o per caricare altri dispositivi. Può anche essere utilizzato per collegare un accessorio al tuo computer, tra le altre cose. Ecco alcuni consigli utili.

Un hub USB non è utile solo per aumentare il numero di porte. Possono anche essere adattatori per ingressi che probabilmente il tuo computer non ha. (Fonte: volodymyrshtun89: 132194041/ 123rf)

Cos’è un hub USB?

Un hub USB è un dispositivo che collega alcuni dispositivi (come i computer) ad altri dispositivi. Lo fa attraverso le porte che ha, di solito USB. Tuttavia, al giorno d’oggi non è solo con le porte USB, ma anche con altri tipi di porte, come C, HDMI e VGA, per esempio.

Questi hub USB sono utilizzati per integrare un computer con tastiere, stampanti e mouse. Ma ora vengono utilizzati anche per altri scopi, come caricare altri dispositivi o trasferire file.

Come funziona un hub USB?

Un hub USB è come un intermediario di trasferimento e connessione. In altre parole, l’hub USB deve essere collegato ad almeno due dispositivi per essere utile. Per esempio, ad un computer e ad una memoria flash. In questo caso, l’hub USB svolgerà la funzione di trasferimento delle informazioni. Sia dal computer alla memoria flash o viceversa.

Per quanto riguarda i vantaggi e gli svantaggi, i più importanti sono i seguenti:

Vantaggi
  • Oggigiorno esistono hub USB con tutti i tipi di porte di cui hai bisogno: USB, Type-C, HDMI e altro
  • ci sono hub USB con diversi tipi di capacità. Ce ne sono alcuni molto semplici e alcuni professionali
  • gli hub USB non sono utilizzati solo per il trasferimento di file. Sono utilizzati anche per altri scopi, come la ricarica dei dispositivi, per esempio.
Svantaggi
  • Se non scegli l”Hub USB giusto per le tue esigenze, può rallentare il funzionamento di tutti i dispositivi collegati.

Come installare un Hub USB?

Gli Hub USB non richiedono un’installazione complessa. Indipendentemente dal tipo di Hub USB che hai, l’installazione è facile e veloce.

L’installazione di un Hub USB convenzionale o, in altre parole, cablato, consiste semplicemente nel collegare l’Hub USB al computer. In seguito, devi collegare i dispositivi che vuoi all’Hub. Per quanto riguarda l’Hub USB wireless, anche l’installazione è molto semplice. Basta collegare l’ingresso USB sull’HUB ed è pronto per connettersi agli altri dispositivi che hai bisogno di utilizzare.

Quali tipi di hub USB esistono?

Gli hub USB sono di solito di due tipi diversi: quelli che richiedono alimentazione esterna e quelli che non la richiedono. Vale la pena menzionare che quelli che non richiedono alimentazione esterna sono solitamente più potenti. Il funzionamento è simile a quello di una rete wifi, dove il controller è l’hub centrale attraverso il quale il segnale viene trasmesso alla porta USB. Naturalmente, quest’ultimo è wireless e l’operazione è molto veloce.

Fino a qualche anno fa, un hub USB non era indispensabile, dato che di solito usavamo i componenti aggiuntivi di base di un computer (tastiera, mouse). (Fonte: Jipen: 103548238/ 123rf)

Quali sono le differenze tra i diversi tipi di hub USB?

Ci sono diversi tipi di hub USB, inclusi 2.0, 3.0 e 3.1. La differenza tra questi è la velocità che forniscono. Per esempio, una USB 3.0 ha una velocità ottimale. Con questo tipo di Hub USB, collegando uno o due dispositivi e trasferendo i file si avrà la stessa velocità (ottimale) che usando una sola porta.

Criteri di acquisto

Prima di acquistare un Hub USB, dovresti considerare per cosa vuoi usarlo, dove lo userai e i dispositivi che hai bisogno di collegare. Considera se un hub USB tradizionale o forse uno wireless è più adatto alle tue esigenze. Ecco alcune informazioni per aiutarti a prendere la decisione giusta per te

Tipi di alimentazione

Gli hub USB hanno due tipi di alimentazione: non alimentati o alimentati dal bus e alimentati o autoalimentati. Ecco un riassunto delle caratteristiche di ogni tipo:

Senza alimentazione o alimentato dal bus Con alimentazione o autoalimentato
Questo hub USB si alimenta dall’USB stesso. Fornisce tipicamente tra 500 e 900 milliampere e 5 volt ha la sua propria alimentazione esterna. In teoria, questo hub USB potrebbe avere fino a 127 ingressi, ma di solito lo troverete con 8 porte.

Porte

Teoricamente, un Hub potrebbe avere fino a 255 porte. Tuttavia, sperimentalmente è stato determinato che il numero massimo di dispositivi collegati simultaneamente è 127.

Un hub USB con 4 porte è il più comune, ma ci sono anche 6, 8, 10 o 12 porte. Questo perché c’è sempre la necessità imprevista di un ingresso extra.

Tipo di ingresso

Siamo abituati a vedere hub USB che, come suggerisce il nome, hanno solo ingressi USB, ma al giorno d’oggi non è così. I progressi della tecnologia hanno fatto sì che questo si sia evoluto e ora abbiamo la possibilità di avere hub USB con diversi tipi di ingressi.

Ora possiamo trovare hub USB con ingressi Type-C, porta Gigabit Ethernet, uscita HDMI e porte di uscita VGA. Anche con jack audio da 3,5 mm, alimentazione e lettore di schede SD / TF e USB, ovviamente.

Un hub USB è un dispositivo che collega alcuni dispositivi (come i computer) con altri. (Fonte: cronislaw: 140420366/ 123rf)

Colori e modello

La varietà in termini di modelli e colori è molto ampia. Abbiamo a disposizione dai più semplici e convenzionali hub USB a quelli più stravaganti.

I più comuni sono rettangolari e neri, ma ce ne sono anche altri in colori metallici, blu, rosso, bianco e argento. Sono anche disponibili in forme quadrate, rotonde, triangolari ed ellittiche.

Sommario

Un hub USB non sarà mai superfluo, sia per la scrivania di uno studente, che per quella di un impiegato o per chiunque abbia un dispositivo come un computer, un tablet o un telefono cellulare, tra gli altri. L’hub USB non sarà utile solo per trasferire file, ma anche per caricare un dispositivo, per esempio.

C’è una vasta gamma di possibilità sul mercato quando si tratta di scegliere un hub USB. Vanno dai più semplici ed economici ai più completi. Ci sono modelli con diversi tipi e numeri di ingressi, così come diverse velocità, colori e forme. Quindi non dovresti avere problemi a trovare il tuo hub USB ideale!

(Fonte dell’immagine: Kenishirotie: 145308551/ 123rf)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni