Ultimo aggiornamento: 11/08/2021

Come scegliamo

21Prodotto analizzati

16Ore impiegate

5Studi valutati

101Commenti raccolti

Tutti al giorno d’oggi hanno un router a casa o al lavoro per garantire l’accesso al Wi-Fi su laptop, computer, telefoni cellulari e tablet. Ma ogni tanto hai bisogno di comprare un nuovo dispositivo. E siccome ci sono molti modelli diversi, nel post di oggi ti aiuteremo a scegliere il miglior router.

Per farlo, analizzeremo le impostazioni che assicurano l’efficienza del router, ma che differiscono tra un modello e l’altro, come la portata del segnale e il numero di antenne.




Prima di tutto, la più importante

  • Il router è il dispositivo che assicura l’accesso a Internet senza fili all’interno della casa o al lavoro.
  • Quando si acquista un nuovo router è importante guardare gli aspetti che influenzano l’efficienza, come il protocollo compatibile e la frequenza.
  • La tua scelta dovrebbe anche tener conto di dove verrà installato il router, in modo da scegliere quello che offre la migliore portata.

I migliori router: le nostre raccomandazioni

Guida all’acquisto: tutto sul miglior router

Comprare un nuovo router con così tanti modelli in vendita non è più semplice come una volta. Con questo in mente, abbiamo creato una guida che ti aiuterà a capire cosa è necessario per investire nel modello migliore.

Homem e mulher usando o celular.

Affinché più dispositivi possano accedere a internet senza fili da una sola posizione, il router è indispensabile. (Fonte: terimakasih0 / Pixabay.com)

Come funziona il router Wi-Fi?

Il router è il dispositivo che è collegato al modem, quel dispositivo che è fornito dal tuo fornitore di servizi internet. Con questo, il router può distribuire il segnale internet in tutto l’ambiente, in modo che computer, portatili, tablet e telefoni cellulari possano accedere alla rete.

Tuttavia, il segnale di rete non è sempre ampio e costante, e non di rado, a seconda delle dimensioni del luogo, può verificarsi una perdita di segnale. Per questo motivo, i produttori hanno dovuto investire in miglioramenti.

Tanto che, oggi, ci sono diversi modelli di router, con diverse quantità di antenne, frequenze, velocità e standard.

Qual è il posto migliore per installare il router?

Per scegliere il miglior router devi considerare dove verrà posizionato il dispositivo. Questo perché il router ha un limite a quanto lontano può distribuire il segnale internet wireless.

La maggior parte dei modelli può portare il segnale Wi-Fi fino a 100 metri.

La maggior parte dei modelli può portare il segnale Wi-Fi fino a 100 metri.

Ma in pratica, questo non è sempre il caso a causa di ostacoli che possono trovarsi tra il router e un’altra stanza, per esempio.

Anche così, i router più moderni hanno già tecnologie come il Beamforming, che mette il turbo al segnale di rete e lo dirige in modo più efficiente.

Cosa ostacola il funzionamento del router?

Come abbiamo già detto, gli ostacoli possono interferire con il segnale Wi-Fi trasmesso dal router. I più comuni sono, infatti, i muri, specialmente quelli più spessi.

Ma per garantire un segnale senza interferenze, devi anche evitare di posizionare il router vicino a dispositivi elettronici come TV, microonde e persino specchi, in quanto possono rallentare la rete.

Un altro fattore che può influenzare la distribuzione di internet wireless è la velocità di internet stesso. Quindi, non ha senso avere un buon router e aspettarsi la sua massima efficienza, se il tuo internet contrattato non ha una buona velocità.

Router Wi-Fi, Ripetitori e Rete Mesh: qual è la differenza?

Per evitare problemi come quelli visti nell’argomento precedente ci sono due soluzioni: i ripetitori di segnale e la rete mesh.

Sono dispositivi più semplici che replicano il segnale trasmesso dal router in posti dove il segnale non può arrivare. Tuttavia, possono anche subire interferenze a causa di ostacoli sul percorso.

Homem usando celular com roteador na frente.

A seconda della portata del router e degli ostacoli, potrebbe essere necessario utilizzare un ripetitore di segnale. (Fonte: Kittichai Boonpong / 123rf)

Già la rete mesh funziona così: un modulo funge da router, e altri moduli sono sparsi negli ambienti creando la rete.

Con questo, quando puoi muoverti attraverso diverse stanze che il tuo smartphone seleziona automaticamente l’opzione di connessione più forte e più vicina. Vedi la tabella qui sotto per i principali vantaggi e svantaggi del router, del ripetitore di segnale e della rete mesh:

Router Ripetitore di segnale Mesh network
Vantaggi Distribuisce il segnale internet che proviene dal modem Replica il segnale Wi-Fi dal router ad altre stanze Estende il segnale e mantiene stabile la rete
Svantaggi Può subire interferenze da ostacoli, la distanza e la velocità di internet Può causare lentezza nella rete L’installazione può essere più difficile e il prezzo è più alto

Criteri di acquisto: Cosa analizzare quando acquisti il miglior router

La sezione che inizia ora ti mostrerà come analizzare i componenti principali di un router e che possono fare la differenza nel segnale della tua rete Wi-Fi. Sono:

Antenne

Noterai che ci sono router con due, tre, quattro, cinque e anche più antenne esterne. E, infatti, più antenne ci sono, maggiore è l’ampiezza del segnale.

Tuttavia, in generale, un router con più di tre antenne è davvero necessario solo se molti dispositivi si connettono contemporaneamente alla tua rete.

Questo è il caso, per esempio, sul posto di lavoro. Ma a casa, un router con un massimo di tre antenne sarà sufficiente.

In ogni caso, vale anche la pena controllare se il router ha la tecnologia MIMO. Questa funzione è in grado di gestire il funzionamento delle antenne, al fine di migliorare ulteriormente la qualità del segnale emesso.

Velocità di trasmissione

Un altro aspetto che dovresti controllare è la velocità di trasmissione dei dati tra il router e i dispositivi che utilizzeranno il segnale Wi-Fi.

Questa velocità è determinata dallo standard di connessione informato attraverso un codice con lettere e numeri, per esempio, IEEE 802.11.

Ma ciò che indica il tasso di velocità sono le lettere che appaiono dopo questo codice come mostrato qui sotto:

  • 802.11n: la tecnologia “n” è più comune nei router con velocità che vanno da 150 a 300 Mbps;
  • 802.11ac: lo standard “ac” è in grado di trasmettere velocità fino a 3,5 Gbps;
  • 802.11ax: “ax” è lo standard più avanzato oggi disponibile, presente nei migliori router e può trasmettere dati a velocità fino a 9,6 Gbps.

2.4 GHz e 5 GHz

Un altro criterio che influisce sulla velocità di trasferimento dati e sullo standard di connessione è la frequenza a cui opera il router.

Al giorno d’oggi, i migliori router Wi-Fi sono dual band, cioè operano su entrambe le frequenze, 2.4 GHz e 5 GHz.

Tuttavia, ci sono ancora modelli di router che funzionano anche su una sola di queste frequenze.

Roteador.

Il miglior router è dual band, in quanto la possibilità di scegliere la frequenza ottimizza le prestazioni della rete. (Fonte: USA-Reiseblogger/ Pixabay)

La frequenza di 2,4 GHz è più efficace per un dispositivo come uno smartphone per connettersi alla rete su distanze maggiori, dando una maggiore portata del segnale internet wireless. Inoltre, questa frequenza supporta velocità di trasferimento che vanno da 450 mbps a 600 mbps.

D’altra parte, il router a 2,4 GHz è più suscettibile alle interferenze di segnale. Un router con una frequenza di 5 GHz, d’altra parte, assicura un segnale ancora più veloce, che può superare 1 Gbps, e anche una maggiore stabilità, senza interferenze.

Ma il rovescio della medaglia è che un router che opera solo a questa frequenza fornisce una gamma più corta di segnale Wi-Fi.

Capacità di supporto

Quando acquisti il miglior router, dovresti anche guardare la sua capacità di supportare altri dispositivi ad esso collegati.

Per darti un’idea, i migliori modelli che raccomandiamo per le case possono supportare fino a 60 dispositivi tra telefoni cellulari, tablet e computer portatili.

Altri router, adatti ad aziende e industrie, possono collegare più di 100 dispositivi senza perdere efficienza e portata.

Caratteristiche extra

Assicurati di controllare anche se il router ha alcune caratteristiche aggiuntive che possono ottimizzare il funzionamento. I migliori router, per esempio, hanno un sistema di sicurezza per identificare virus, siti con malware e anche bloccare dispositivi sconosciuti.

Altri modelli offrono la funzione di “controllo parentale”, con cui contenuti inappropriati vengono rilasciati solo per determinati dispositivi. Inoltre, i genitori possono definire a quali contenuti i bambini possono accedere.

Sommario

Il router è un dispositivo indispensabile, sia a casa che al lavoro. Dopo tutto, è quello che garantisce la rete Wi-Fi. Ma oggi ci sono molti tipi di router con configurazioni che soddisfano dalle case alle grandi aziende.

Per scegliere il miglior router, prendi in considerazione lo standard di connessione, la velocità di trasferimento, la frequenza a cui opera il dispositivo, il numero di dispositivi che si collegheranno ad esso e il numero di antenne esterne.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Misha Feshchak / Unsplash)

Recensioni