Ultimo aggiornamento: 24/07/2020

Come scegliamo

12Prodotto analizzati

22Ore impiegate

7Studi valutati

69Commenti raccolti

I mini PC sono una fantastica alternativa ai tradizionali computer desktop, soprattutto per attività che non richiedono dispositivi molto potenti. Ciò li rende una scelta davvero interessante per chi si limita ad utilizzare il computer per navigare in Internet, per semplici lavori d’ufficio e, soprattutto, come media center.

In questo contesto, non sorprende che praticamente tutti i produttori di dispositivi informatici abbiano deciso di includerli nei loro cataloghi. Quindi, se stai pensando di acquistarne uno, sei fortunato, perché potrai scegliere tra una vasta gamma di prodotti. Ti consigliamo, però, di tenere presenti alcuni importanti criteri di acquisto.

Le cose più importanti in breve

  • I mini PC sono personal computer compatti e dalle dimensioni molto ridotte, dotati esclusivamente dei componenti indispensabili per il loro funzionamento.
  • I mini PC vengono principalmente utilizzati per lavori d’ufficio e come media center collegati ad un televisore. Inoltre, possono anche essere usati per installare emulatori e giocare ai giochi per console di generazioni precedenti. Spesso fungono anche da server.
  • Se deciderai di acquistare un mini PC, la prima cosa a cui dovrai pensare sarà l’utilizzo che ne farai. Dopodiché, sarà utile tenere in considerazione le caratteristiche dei suoi principali componenti, come la scheda madre, il processore, la memoria RAM e, ovviamente, le possibilità di connessione di cui dispone.

I migliori mini PC sul mercato: la nostra selezione

Qui di seguito, ti presentiamo la selezione di mini PC realizzata da noi di cercotech.it. Abbiamo cercato di includervi articoli di diverso tipo, considerando soprattutto la fascia di prezzo, ma anche le opinioni che gli acquirenti hanno rilasciato. In ogni caso, tutti quanti offrono un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Il mini PC più economico

Il Beelink BT3PRO II è fra i mini PC pronti all’uso più economici in assoluto, sforando i poco la soglia dei 100 €. Monta un processore Atom X5-Z8350 con scheda video Intel HD 400, con porte VGA ed HDMI, ed in grado di offrire un output a 1080p. In quanto a memorie è dotato di 4 GB di RAM e 64 GB per l’archiviazione su eMMC, espandibile solo attraverso schede SD e memorie esterne USB. Windows 10 è preinstallato ed è incluso un cavo HDMI.

Nonostante il prezzo basso, si tratta di un prodotto utile in diversi campi, dal lavoro allo studio, offrendo anche qualche spunto per l’intrattenimento visto che in molti lo collegano direttamente al televisore. Ottima l’efficienza termica così come la presenza di porte per ogni evenienza, ma il suo punto forte sono certamente le dimensioni, con i suoi 2,5 cm di spessore che lo rendono facile da nascondere praticamente dovunque.

Il migliore sotto i 200 €

L’ACEPC AK1 è equipaggiato con un Intel J3455 (fino a 2,30 GHz) e 4 GB di RAM DDR3, caratteristiche che lo rendono adatto all’uso in ufficio, per lo studio o per l’intrattenimento multimediale, supportando una risoluzione di 2160p 4K ed offrendo due porte HDMI. In quanto a spazio per l’archiviazione presenta una soluzione estremamente pratica e versatile, avendo una eMMC da 64 GB con Windows 10 preinstallato con la possibilità di aggiungere un SSD mSATA ed un drive da 2,5”.

Sebbene il produttore offra proposte anche in altre fasce di prezzo, quella in questione sembra essere la più equilibrata in fatto di costo, prestazioni e versatilità, parere condiviso anche dagli acquirenti. L’AK1 viene apprezzato per la qualità dei materiali, il basso prezzo e persino per l’estetica.

Il migliore sotto i 400 €

Il Beelink U55 è un mini PC particolarmente performante dalle dimensioni piuttosto contenute, con Windows 10 preinstallato. È equipaggiato con un Intel Core i3-5005U, processore a 2 core e 4 thread in grado di raggiungere un clock di 2 Ghz, con 3 MB di cache ed una scheda video integrata Intel HD 5500, la quale offre due uscite HDMI con risoluzione 4K. All’interno vi è un unico banco di ram DDR3L da 8 GB ed un SSD da 256 GB, con la possibilità di aggiungere un drive SATA da 2,5”.

Il prodotto ha fatto la felicità dei suoi acquirenti, che ne elogiano le prestazioni, la varietà di interfacce I/O (fra cui la USB type-C) e la dotazione di 2 cavi HDMI e del supporto VESA per il monitor. È inoltre dotato di un sistema di dissipazione del calore con ventola, che gli utenti giudicano piuttosto silenzioso.

Il migliore per rapporto qualità-prezzo

Il Dell 7010 SFF in esame è un prodotto ricondizionato e venduto in condizioni pari al nuovo, caratterizzato da dimensioni un po’ al limite per quanto riguarda i mini PC ma che gli consente di ottenere prestazioni e versatilità migliori rispetto ai modelli più piccoli, grazie ad una miglior dissipazione del calore e alla presenza di numerose interfacce I/O, fra cui un masterizzatore DVD. Monta un i5 @3,20 Ghz, SSD da 480 GB, 8 GB d RAM DDR3, ed ha Windows 10 PRO preinstallato.

Gli utenti ne sono entusiasti, e l’unico rammarico sembra essere l’assenza di una porta HDMI: fortunatamente esistono adattatori DP-HDMI, ma è anche possibile installare una scheda video dedicata.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sui mini PC

Al momento di acquistare un mini PC, così come succede con qualsiasi altro dispositivo informatico, è fondamentale tenere in considerazione una serie di questioni importanti. Non tutti i modelli di mini PC offrono le stesse prestazioni. In questa sezione cercheremo quindi di chiarire i principali dubbi che possono sorgere durante il processo di acquisto.

Mini PC sorretto con una mano

I mini PC sono una fantastica alternativa ai tradizionali computer desktop, soprattutto per attività che non richiedono dispositivi molto potenti. (Fonte: Gregoriosz: 8259199010/ 123rf.com)

Che cosa sono esattamente i mini PC?

I mini PC sono dispositivi compatti con dimensioni molto più ridotte rispetto ai tradizionali computer desktop. In generale, includono esclusivamente i componenti essenziali e si contraddistinguono per il fatto di offrire ottime opzioni di connettività, ma poche possibilità di espansione.

Dall’altra parte, anche se possono arrivare ad offrire prestazioni piuttosto simili a quelle dei dispositivi desktop, solitamente sono meno potenti, pensati per operazioni più semplici. Quindi, in generale, vengono utilizzati come media center o per attività d’ufficio e navigazione web.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei mini PC?

I mini PC presentano alcuni vantaggi che, senza dubbio, compensano le limitazioni associate alle loro dimensioni ridotte. Puoi scoprire vantaggi e svantaggi nel riquadro seguente.

Vantaggi
  • Sono più economici dei dispositivi più potenti
  • Occupano meno spazio di un computer desktop
  • Permettono di trasformare il televisore in un completo media center
  • Possono essere trasportati più facilmente di altri dispositivi
  • Sono energeticamente molto efficienti
  • Sono solitamente più silenziosi
Svantaggi
  • Spesso, offrono minori prestazioni
  • Normalmente, non dispongono di scheda grafica
  • Non offrono molte possibilità di espansione
  • Alcuni mancano di raffreddamento attivo

A chi è consigliato l’acquisto di un mini PC?

I motivi per acquistare un mini PC possono essere i più svariati. Indubbiamente, sono una fantastica opzione per chi ha a disposizione un budget limitato. Sono inoltre particolarmente interessanti per negozi e uffici, grazie alle loro dimensioni ridotte. E sono anche un’eccellente scelta per chi desidera trasformare il proprio televisore in un media center.

Quali sono gli utilizzi più abituali dei mini PC?

I minicomputer attuali offrono varie possibilità di utilizzo. Qui di seguito, ti riassumiamo le più importanti.

  • Multimedia: Una delle loro principali applicazioni. Possono essere collegati a qualsiasi televisore, trasformandolo in una potente Smart TV, che può fungere da media center.
  • Lavori d’ufficio: È, senza dubbio, un’altra delle loro principali applicazioni, dato che programmi come Word o Excel non richiedono dispositivi molto potenti. Inoltre, ti permettono di portare il tuo ufficio con te ovunque. Dovrai soltanto collegare il mini PC ad una tastiera, ad un mouse e ad un monitor e sarai pronto a lavorare.
  • Emulatore di giochi: Una possibilità davvero interessante, se desideri giocare a qualche classico delle console di qualche anno fa. Dovrai soltanto installare un emulatore e collegare un gamepad per poter giocare ai tuoi giochi preferiti di PSX, Super Nintendo o Mega Drive.
  • Server: Un utilizzo abituale da parte di utenti avanzati, che usano i mini PC come server Apache, VPN, NAS o DNS.
Lavorare al PC

I mini PC vengono utilizzati principalmente per lavoro d’ufficio e come media center collegati ad un televisore. (Fonte: Brooke Cagle: nZp9JF-OyiE/ unsplash.com)

Quali sistemi operativi utilizzano i mini PC?

I sistemi operativi installati sui minicomputer sono Windows 10, macOS, le diverse versioni di Linux e anche Android o Android TV Box. Quest’ultimo è forse il più semplice da usare e il più indicato per i mini PC per media center. Per lavori d’ufficio, puoi optare per uno qualsiasi degli altri tre.

Qual è la differenza tra un mini PC e un barebone?

Sicuramente, la differenza tra un mini PC e un barebone può risultare piuttosto vaga. I barebone sono dispositivi montati in maniera parziale: talvolta dispongono soltanto del case e della scheda madre. In altri casi, possono includere anche il processore o CPU e l’alimentatore. L’utente può poi scegliere gli altri componenti da installare.

Questo sistema presenta il vantaggio di un costo minore e una maggiore personalizzazione, sia per quanto riguarda il tipo di elementi montati sul dispositivo che le sue caratteristiche. I mini PC, invece, in generale sono computer già montati, dotati dei loro componenti fondamentali, tra cui la scheda madre, il processore, la memoria RAM e l’hard disk.

Brian ChristianScrittore

“I computer costano pochissimo e tutto il resto sta diventando più costoso”.

È possibile giocare ai videogiochi con un mini PC?

Ovviamente, dipenderà dal minicomputer che acquisterai e dai videogiochi a cui desidererai giocare. In ogni caso, oggi una delle principali applicazioni dei mini PC è il loro utilizzo come emulatori di console di generazioni precedenti.

Inoltre, contrariamente a quanto molti credono, esistono modelli di mini PC pensati per permettere di giocare con risoluzioni 4K a 60 FPS (fotogrammi per secondo) e con un rendimento piuttosto buono in molti dei giochi attuali. Tuttavia, questa non è certo la principale applicazione di questo tipo di dispositivi.

Perché, nei mini PC, è tanto importante il raffreddamento?

Il fatto che tutti i componenti dei mini PC siano tanto vicini fa sì che ci sia meno spazio per il raffreddamento e che, quindi, anche i punti caldi siano più vicini gli uni agli altri e si retroattivino tra di loro. Inoltre, alcuni dispositivi mancano di raffreddamento attivo. Tutto questo può comportare un eccessivo riscaldamento del mini PC.

Questo problema viene in parte compensato dal fatto che si tratta di dispositivi dotati di meno componenti e ottimizzati per richiedere un minor consumo energetico. In ogni caso, la maggior parte dei minicomputer presenta un maggior numero di ventole per assicurare il massimo raffreddamento possibile ed evitare surriscaldamenti.

Mini PC connesso a uno schermo

I mini PC sono dispositivi compatti con dimensioni molto più ridotte rispetto ai tradizionali computer desktop. (Fonte: Malcolmseegers: 2851003767/ Flirck.com)

Criteri di acquisto

Noi di cercotech.it, al fine di facilitarti il compito di scegliere un mini PC, abbiamo selezionato i criteri di acquisto che riteniamo più importanti. Ci auguriamo che, così facendo, il procedimento di scelta ti risulti più semplice. Inoltre, potrai così disporre di una completa guida all’acquisto per puntare al miglior rapporto qualità-prezzo.

Come conti di usare il mini PC

Se stai cercando un mini PC per disporre di un media center per il televisore, ti conviene puntare su un modello con una discreta scheda grafica e una buona scheda audio. Se, invece, conti di utilizzarlo come un computer generico, ma dalle dimensioni più ridotte, ti consigliamo di optare per un modello con un buon processore e sufficiente memoria RAM.

Se lo userai per lavoro d’ufficio, non avrai bisogno di specifiche di livello particolarmente alto. Lo stesso vale per uffici e negozi che non richiedono programmi molto pesanti. Se stai pensando di acquistare un mini PC per giocare con i videogame, è molto meglio optare per un portatile di tipo gaming, come quelli che puoi trovare nella nostra guida.

Mini PC color argento

I sistemi operativi installati sui minicomputer sono Windows 10, macOS, le diverse versioni di Linux e anche Android o Android TV Box. (Fonte: -夜光-FirstDesign/ Flirck.com)

Sistema operativo

Se vuoi utilizzare il mini PC come media center, è consigliabile puntare sul sistema operativo Android. Se invece conti di usarlo per un altro tipo di attività, le scelte migliori sono Windows o macOS. La scelta tra i due dipende da quale ecosistema preferisci, se quello di Microsoft o quello di Apple.

Processore

Se già abitualmente questo è un aspetto importante al momento di scegliere un dispositivo, nel caso dei mini PC lo è ancora di più. Per quanto riguarda il produttore, praticamente esistono soltanto due possibilità: Intel e AMD. Se vuoi saperne di più sulle caratteristiche dei chip di entrambi, puoi consultare le complete analisi disponibili sul nostro sito.

In generale, in questo tipo di dispositivi, si trovano processori con uno o due core. Ad ogni modo, oltre al loro numero, è necessario tenere in considerazione la frequenza con cui lavorano e se dispongono o meno di tecnologia multithreading, poiché, nel primo caso, potranno gestire simultaneamente due processi per ciascun core.

Steve BallmerEx direttore esecutivo di Microsoft

“I computer non risolvono i problemi, ma mettono le persone nelle condizioni di farlo”.

Memoria RAM

La memoria RAM, insieme al processore, è senza dubbio il componente più importante di un computer. Oggi, come minimo, devi pensare ad un dispositivo con 2 GB di RAM. Se però non vuoi vederti particolarmente limitato sotto questo aspetto, molto meglio optare per un modello con 4 GB o più. E non dimenticare di verificare se il dispositivo offre possibilità di espansione della memoria stessa.

Capacità di archiviazione

Nel caso dei mini PC, la capacità di archiviazione non è importante quanto in quello dei computer desktop. Ad ogni modo, le opzioni sono due. Da una parte, ci sono gli hard disk tradizionali e, dall’altra, le unità SSD. Entrambi, inoltre, possono essere integrati con schede SD.

È quindi fondamentale verificare se il dispositivo è dotato di slot per queste schede e qual è la capacità massima che ammette. Per i dispositivi che ne sono dotati, può essere sufficiente un hard disk da 64 GB, anche se l’ideale sarebbe qualcosa di più. Se desideri un avvio del sistema più veloce, allora meglio scegliere un dispositivo con unità SSD.

Mini PC nero

I motivi per acquistare un mini PC possono essere i più svariati. Indubbiamente, sono una fantastica opzione per chi ha a disposizione un budget limitato. (Fonte: Gregoriosz: 8258134733/Flirck.com)

Opzioni di connettività

Per quanto si tratti di minicomputer di dimensioni molto ridotte, le opzioni di connettività rappresentano comunque un aspetto fondamentale. È importante che il dispositivo sia dotato delle migliori possibilità, sotto questo aspetto. Prima di tutto, ti conviene controllare quante porte USB include e di quale tipo sono. Ricorda che l’ultima versione, e la più veloce, è la versione 3.1 Tipo-C.

Non pensare soltanto alla quantità, ma anche alla posizione. Almeno un paio di queste porte dovrebbero trovarsi nella parte anteriore del dispositivo. Dall’altra parte, per riprodurre contenuti con risoluzioni superiori a Full HD, possono essere utili connessioni HDMI e/o DisplayPort. E non dimenticare le connessioni a Internet via Wi-Fi e le connessioni Ethernet.

Conclusioni

La tecnologia ci permette di godere di dispositivi elettronici sempre più potenti e piccoli. E, naturalmente, anche i personal computer non sono estranei a questa tendenza. Al giorno d’oggi, è possibile trovare mini PC dalle ottime prestazioni e dalle dimensioni così ridotte che permettono di portarli con sé in uno zaino e, alcuni, addirittura in una tasca.

Possono essere utilizzati in modi davvero diversi: come media center in casa, per attività d’ufficio, per installare emulatori di console e anche come server. Il primo aspetto da tenere in considerazione al momento di acquistarne uno, quindi, ancora prima delle specifiche tecniche, è l’utilizzo che conti di farne.

Se ritieni che questa guida ti sia risultata utile nel tuo processo di scelta, puoi lasciarci un commento o condividerla attraverso i diversi social network.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Gregoriosz: 8258134733/ flirck.com)

Perché puoi fidarti di me?

Erika Cecchetto Scrittrice e traduttrice
Lavoro prevalentemente come traduttrice, professione iniziata quasi per caso ma che si è poi rivelata la mia grande passione. Amo leggere e scrivere e, quando si presenta l’occasione, mi dedico alla scrittura di articoli e testi di vario genere, avendo cura di renderli sempre scorrevoli e di gradevole lettura.