Ultimo aggiornamento: 23/07/2020

Come scegliamo

13Prodotto analizzati

20Ore impiegate

6Studi valutati

70Commenti raccolti

Benvenuto sul nostro articolo dedicato al mouse verticale. I mouse sono periferiche che ci accompagnano praticamente dall’inizio dei tempi, almeno per la linea temporale dell’informatica. Tuttavia, ciò non significa che non si siano evoluti. I mouse di oggi infatti sono dispositivi con prestazioni notevolmente superiori rispetto ai primi modelli.

Hanno un design più ergonomico e molto più attraente. In questo contesto, i mouse verticali sono un’alternativa interessante per molti utenti. Con essi, la mano acquisisce una postura molto più naturale e anche più comoda. Certo, senza dover rinunciare a nessuna delle loro funzioni originali.

Le cose più importanti in breve

  • I mouse verticali presentano un design verticale che fa avere al polso e al braccio una postura molto più naturale.
  • I mouse verticali possono essere un’ottima alternativa per evitare lesioni, come la sindrome del tunnel carpale o il gomito del tennista.
  • La cosa che ti dovrebbe essere chiara prima di acquistare un mouse è l’uso che ne farai. Quindi puoi già prendere in considerazione criteri di acquisto come il design, il numero di pulsanti, la sensibilità e il modo in cui si collega al computer.

I migliori mouse verticali sul mercato: la nostra selezione

In REVIEWBOX.it siamo consapevoli di quanto possa essere difficile trovare il mouse giusto. Per questo motivo vogliamo offrirti alcuni modelli che si distinguono per il loro ottimo rapporto qualità-prezzo. Nelle prossime linee puoi vedere la selezione completa di mouse verticali che abbiamo preparato per te. Assicurati di guardarli e analizzarli!

Il mouse verticale con il miglior rapporto qualità-prezzo

ECHTPower propone un mouse verticale ottico con cavo, dotato di 5 pulsanti e una rotellina 3D. Permette di personalizzare la sensibilità con valori compresi tra 800 DPI (dots per inch) e 3.200 DPI. Esiste anche in versione wireless, anche se ha più successo la versione con cavo.

Molte le recensioni positive, che apprezzano l’ergonomia di questo modello e soprattutto l’ottimo rapporto qualità prezzo. Non ci sono critiche, se non per la versione senza fili che sembra dare problemi di compatibilità.

Il miglior mouse verticale per mancini

Mouse verticale appositamente progettato per mancini, con forma ergonomica. Ha cinque pulsanti e una rotella di scorrimento. Inoltre, consente di regolare la sensibilità tra 1.000 e 1.600 DPI. Il cavo è lungo 1,5 metri. È compatibile con computer Windows e Linux e di connette tramite USB 2.0.

Secondo gli acquirenti è l’unica valida alternativa disponibile per i mancini. Ha un ottimo rapporto qualità-prezzo e ci si abitua in poco tempo ad utilizzarlo.

Il miglior mouse verticale di fascia alta

Il mouse verticale Logitech MX si distingue per il suo design ergonomico e per l’integrazione di un sensore altamente sensibile, fino a 4.000 DPI (facilmente regolabili). Grazie ai suoi alti livelli di precisione, sono richiesti molti meno movimenti della mano e la fatica della mano è ridotta.

È progettato per offrire una posizione naturale alla mano. I pulsanti sono completamente personalizzabili. Il suo prezzo è superiore a quello di altri modelli, ma i numerosi acquirenti sono pienamente soddisfatti dell’acquisto.

Il miglior mouse verticale per i gamer con budget limitato

Un mouse verticale con un sensore ottico ad alta precisione con il quale è possibile godere fino a 10.000 DPI. Ha sei pulsanti programmabili, una rotella di scorrimento e illuminazione RGB personalizzabile. Ha una velocità massima di 100 pollici al secondo.

Viene fornito di un software avanzato in modo da poter configurare pulsanti, macro e luci. Come la maggior parte dei mouse da gaming, è con cavo che si connette tramite porta USB.

Il mouse verticale wireless più economico

Mouse verticale senza fili, con un design ergonomico, con un prezzo economico e ottimi vantaggi. Ti consente di scegliere tra tre livelli di sensibilità: 800 DPI, 1200 DPI o 2000 DPI. Ha sei pulsanti e una rotella di scorrimento.

Dato il suo poco consumo e il suo sistema di sospensione che si attiva dopo un minuto senza utilizzo, garantisce una lunga durata delle pile (fino a 18 mesi). Richiede due pile AAA che non sono incluse.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sul mouse verticale

Se non hai mai usato un mouse verticale, potresti avere dubbi sul suo funzionamento, sui vantaggi che offre e sui diversi design che puoi trovare. Per cercare di chiarirti le eventuali incertezze, abbiamo preparato questa sezione per te. In essa, vogliamo rispondere alle domande che la maggior parte degli acquirenti di solito si pone su questo tipo di periferiche.

Primo piano su un mouse

I mouse verticali presentano un design speciale che consente al polso e al braccio di avere una postura molto più naturale. (Fonte: Tachakanjanapon: 124532055/ 123rf.com)

Cos’è esattamente un mouse verticale?

Il mouse verticale è una periferica per computer che svolge le stesse funzioni del mouse convenzionale. Viene quindi usato per gestire il cursore e l’ambiente grafico del computer. Tuttavia, si differenzia in quanto presenta un design verticale che consente al polso e al braccio di posizionarsi in modo più naturale.

Come si impugna un mouse verticale?

L’impugnatura di un mouse verticale è simile a quella di una stretta di mano. I pulsanti principali sono quindi su un lato e rimangono assegnati al medio e all’indice come nel design tradizionale. Molti modelli hanno pulsanti per mandare la pagina avanti e indietro e alcuni addirittura includono una trackball speciale.

Quali fastidi può prevenire un mouse verticale?

In realtà esistono studi contraddittori sull’effetto positivo che l’uso del mouse verticale può avere rispetto a quello convenzionale. Tuttavia, ciò che sembra essere unanime è che, in generale, il loro uso non sia più dannoso di quello dei mouse tradizionali.
Molti utenti affermano di aver migliorato lo stato delle precedenti lesioni.

Gli studi che affermano i benefici di questi mouse evidenziano che possono aiutare a prevenire e persino alleviare la temuta sindrome del tunnel carpale. I sintomi più comuni di questo disturbo sono crampi, intorpidimento di alcune dita e, naturalmente, dolore più o meno intenso. Sembrano anche prevenire le lesioni note come gomito del tennista.

foco

Sapevi che i primi modelli di mouse verticali sono stati creati nel 1995? I primi però non furono commercializzati fino agli anni 2000.

Il mouse verticale costa più di quello convenzionale?

In generale, il prezzo di diversi modelli di mouse può variare considerevolmente, siano essi mouse convenzionali, mouse gamer o mouse verticali. Questo rende il confronto dei prezzi un compito non facile. Comunque sia, in realtà oggi è possibile trovare mouse verticali anche per meno di dieci euro.

Ovviamente, ci sono anche modelli più costosi che corrispondono a gamme più alte o proposte specifiche per il gaming, che offrono quindi funzionalità più avanzate. Non è strano, poiché succede lo stesso con i mouse convenzionali. Non sorprende che sia possibile trovare mouse gaming con prezzi ben superiori a cento euro.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi del mouse verticale?

Sempre più utenti decidono di comprare un mouse verticale. Non sorprende se si tiene conto del gran numero di vantaggi che offre. Puoi verificarli insieme agli svantaggi nella seguente tabella.

Vantaggi
  • Consente alla mano di stare in una posizione più naturale.
  • Può essere più comodo del mouse tradizionale.
  • Permette di rilassare i tendini della mano.
  • Esiste una grande varietà di modelli con design molto diversi.
  • Non è complicato imparare il suo meccanismo.
  • Di solito hanno un design ergonomico.
  • Il suo prezzo è piuttosto economico.
Svantaggi
  • Richiede un periodo di adattamento.
  • È più grande e anche più ingombrante.
  • Non è ambidestro.
  • Può essere più lento dei mouse normali.

A chi è consigliato l’acquisto di un mouse verticale?

I mouse verticali sono fatti per tutti gli utenti che trascorrono molte ore davanti al computer. Sono ideali per gamer, programmatori e impiegati, tra gli altri. E, in particolare, per le persone che hanno disagio al polso, alla mano o al braccio a causa dell’uso prolungato del mouse.

Donna con male al polso

I mouse verticali possono essere un’ottima alternativa per evitare lesioni, come la sindrome del tunnel carpale o il gomito del tennista. (Fonte: Pukkato: 84857582/ 123rf.com)

Quali alternative ci sono al mouse verticale?

Oltre ai mouse tradizionali più ovvi e più diffusi, ci sono diverse alternative ai mouse verticali. Da un lato, si trovano i trackpad che usiamo abitualmente nei laptop e che hanno la loro versione per i desktop. D’altra parte, ci sono trackball, ideali se passi molte ore davanti al computer.

Qual è il modo migliore per usare un mouse verticale per evitare lesioni e cattive posture?

Quando si utilizza un mouse, è essenziale farlo adottando la postura corretta, soprattutto se si trascorrono molte ore davanti al computer. In questo senso, vale la pena considerare una serie di questioni relative all’uso dei mouse, in generale, e quello dei verticali, in particolare:

  1. La mano non deve essere tesa o fare un angolo con l’avambraccio.
  2. L’avambraccio deve essere appoggiato sul tavolo e non deve stare in aria
  3. È conveniente spostare il mouse con la mano e non solo con le dita. La mano dovrebbe sempre formare una linea retta con il braccio.
  4. È consigliabile fare una pausa di tanto in tanto e realizzare qualche esercizio con le mani e le dita per rilassare l’eventuale tensione che puoi avere nei muscoli.
  5. Non fa mai male stirarsi per rilassare i muscoli delle braccia, del collo e della schiena.

foco

Con i mouse verticali è possibile avere una postura della mano molto più naturale.

Criteri di acquisto

In generale, ha poco senso parlare del miglior mouse verticale. Si tratta di trovare quello che si adatta meglio alle tue esigenze. Per questo motivo, per scegliere il più adatto a te, è essenziale prendere in considerazione alcuni criteri di acquisto. Di seguito, puoi consultare quelli che per noi sono i più importanti.

Design

Uno degli aspetti chiave dei mouse verticali è il loro design. Attualmente, non esiste una forma più o meno standardizzata, come con i mouse tradizionali. Pertanto, ci sono versioni molto diverse a seconda del produttore. In questo contesto, due fattori chiave sono l’angolo di inclinazione che presentano e il tipo di presa che offrono.

In questo campo Logitech MX Vertical e il migliore con un angolo di 57º. D’altra parte, è anche importante considerare se si tratta di un modello per destri o mancini. Infine, risaltano i mouse gamer, che di solito hanno un design molto più sorprendente e includono l’illuminazione RGB.

Con filo o wireless?

La scelta di un prodotto con il filo o un mouse wireless dipende da diversi fattori. Ovviamente, ogni sistema presenta vantaggi o svantaggi. Affinché tu possa scegliere un’opzione o l’altra in maniera consapevole, abbiamo preparato la seguente tabella per te.

Con filo Wireless
Vantaggi La connessione via cavo è più veloce e più stabile.

Non devi preoccuparti di caricare la batteria o cambiare le pile.

Sono più economici.

Ti permettono di liberare la scrivania dai cavi scomodi.

Sono più comodi da trasportare.

Svantaggi I cavi possono essere una seccatura. Di tanto in tanto è necessario cambiare le pile o caricare la batteria.

Il loro prezzo è un po’ più alto.

Sensibilità

La sensibilità di un mouse viene solitamente misurata in base al numero di punti per pollice che riconosce sullo schermo. Questa grandezza è comunemente nota come DPI. In generale, più è alto, meglio è, dal momento che il suo utilizzo richiederà meno movimenti del polso e l’articolazione soffrirà meno.

Inoltre, godrai di movimenti più precisi, che sono senza dubbio essenziali per alcune applicazioni e per giocare a determinati tipi di videogiochi. Naturalmente, troppa sensibilità può risultare controproducente, soprattutto se il sensore del mouse non è abbastanza buono. È importante controllare anche le opzioni di configurazione.

Bracken DarrellCEO di Logitech

”Le interfacce per voce sono fantastiche, ma non sono la stessa cosa della tastiera e del mouse. Forse agiranno come qualcosa di complementare, ma non supereranno completamente il mouse tradizionale”.

Pulsanti

Non tutti i mouse verticali hanno lo stesso numero di pulsanti, né offrono le stesse funzioni. Per alcune attività, come giocare ai videogiochi, è essenziale che i pulsanti siano configurabili. A tale scopo, devi verificare le opzioni offerte e il software che viene utilizzato.

Conclusioni

La storia dei mouse per computer è una delle più importanti dell’era digitale. Senza di loro, i computer non sarebbero quelli che sono e sicuramente non saremmo in grado di svolgere molte delle attività che di solito eseguiamo con loro. O almeno non potremmo farlo in un modo così veloce, semplice e comodo.

Senza dubbio, se i mouse non esistessero, dovrebbero essere inventati. In molti anni si sono poco evoluti nelle loro caratteristiche e design, ma fortunatamente negli ultimi tempi, sono comparsi sempre più modelli. Tra tutti, il mouse verticale si sa distinguere, perché consentente di adottare una postura della mano molto più naturale.

Se questa guida ti è stata utile per la scelta di un mouse verticale, puoi scriverci un commento o condividerla sui diversi social network.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Davis: 5022215425/ Flickr.com)

Perché puoi fidarti di me?

Claudio Santinelli Scrittore e traduttore
Sono una persona solare, che ama tutto ciò che riguarda la natura, ma amo anche la tecnologia e il fai da te. Sono un tipo sportivo, ma allo stesso tempo mi piace starmene seduto a leggere. Una volta laureato, vorrei insegnare.