Ultimo aggiornamento: 21/04/2020

Come scegliamo

15Prodotto analizzati

22Ore impiegate

5Studi valutati

61Commenti raccolti

Il tuo computer scalda così tanto che sembra uno shuttle che sta per decollare? Se la risposta è sì, hai bisogno di un raffreddatore per PC portatile. Senza questo prezioso alleato, infatti, il calore generato dal computer potrebbe addirittura far sì che il dispositivo smetta di funzionare: ovviamente, non vogliamo che questo accada!

I PC portatili di oggi devono sopportare degli stress davvero grandi, che mettono a dura prova i vari componenti, indipendentemente dalla qualità e dalla potenza. Nell’articolo che stai leggendo, andremo ad illustrarti meglio il mondo dei raffreddatori, aiutandoti ad acquistare quello più adatto per le tue esigenze.

Le cose più importanti in breve

  • Mantenere la temperatura del proprio PC bassa è importante per due motivi: per allungarne la vita utile e per migliorare il rendimento del dispositivo.
  • Anche se questo è importante per ogni apparecchio, lo è soprattutto per i PC portatili a causa delle loro dimensioni compatte, che riducono la ventilazione e finiscono per far accumulare calore.
  • Dal punto di vista estetico, i raffreddatori di PC possono sembrare molto simili tra loro, ma ci sono varie caratteristiche che possono aiutarti a fare una scelta migliore a seconda del dispositivo che possiedi. Nella sezione “Criteri di acquisto”, ti aiuteremo a conoscerle meglio.

I migliori raffreddatori per PC portatili sul mercato: la nostra selezione

Superficie antiscivolo, altezza regolabile, design particolare e grande capacità di raffreddamento: sono tutti fattori che rendono un raffreddatore particolarmente diverso da un altro. Per aiutarti a realizzare un acquisto davvero degno di nota, abbiamo selezionato i raffreddatori migliori del mercato, elencandoti anche i loro punti di forza.

Il preferito dagli acquirenti

Il raffreddatore TopMate possiede cinque ventole (una più grande al centro e quattro più piccole ai quattro angoli) e un display LCD per controllarne il livello di velocità, che può essere impostato da 1 a 6. Adatto a computer portatili dai 12 ai 15,6 pollici, possiede una superficie in rete metallica che lo rende estremamente resistente e perfetto per sostenere anche i computer più vecchi, solitamente più pesanti.

Il migliore per ogni tipo di PC

La ventola Klim Cool presenta una velocità di rotazione massima della ventola di 4500RPM e una struttura in metallo che agisce da dissipatore di calore, massimizzando l’efficacia del prodotto. Questo raffreddatore include quattro adattatori per il fissaggio e, poiché va collegato al lato del PC, le dimensioni dello schermo non contano. Sono presenti anche una manopola per regolare i giri della ventola e un display che mostra gli RPM.

Il più venduto

La base raffreddante Ewent è compatibile con tutti i Notebook dai 12″ ai 17″ e possiede due ventole da 125 millimetri. Il sistema di alimentazione, via cavo USB avvolgibile nel sistema di avvolgimento in dotazione, è fornito a sua volta di una porta USB per evitare di “sacrificare” una delle entrate del PC. L’articolo è dotato anche di alcuni piedini antiscivolo che possono essere regolati per ottenere varie altezze.

Il più sofisticato

Il raffreddatore Klimtm è nato per resistere nel tempo, tanto che il produttore garantisce un funzionamento minimo di dieci anni; adatto per i laptop con uno schermo dai 10″ ai 17″, questo articolo possiede una turbina a flusso incrociato da 2500RPM che, invece di bloccare le prese d’aria inferiori del computer, si apre in modo da lasciar entrare l’aria fredda ed uscire l’aria calda.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sui raffreddatori per PC portatili

Probabilmente, ti starai ancora chiedendo se il problema ricorrente del tuo PC possa essere risolto con un raffreddatore; oppure, al contrario, vuoi acquistare questo accessorio ma non sai se ti servirà per risolvere questioni che magari non ti si sono mai presentate. La sezione che segue ti aiuterà ad approfondire meglio le varie prestazioni che un raffreddatore può offrirti.

Uomo al PC portatile

L’acquisto di un raffreddatore è la scelta migliore per liberarsi definitivamente del surriscaldamento del proprio PC. (Fonte: Everythingpossible: 65503554/ 123rf.com)

Perché è necessario avere un raffreddatore per PC portatile?

Un computer può surriscaldarsi per vari motivi e, anche se un raffreddatore riesce quasi sempre a risolvere la situazione, è importante essere ben informati. A seguire, una breve descrizione di tutte le cause principali:

  • Sporcizia all’interno del computer: con il passare del tempo e con un uso frequente, è normale che polvere e residui finiscano per accumularsi all’interno dei connettori del computer.
  • Aggiunta di un nuovo componente: dopo aver installato una nuova unità di disco rigido o un qualsiasi altro apparecchio esterno, questo potrebbe iniziare a surriscaldarsi. Le dimensioni piuttosto ridotte dei portatili li rendono meno resistenti ad installazioni di una certa importanza.
  • Deterioramento generale: il passare del tempo fa perdere velocità alle ventole del computer, che quindi si ritrova senza un sistema di raffreddamento. La situazione può peggiorare anche in base alla frequenza e al tipo di uso del PC.
  • Elevata temperatura ambientale: in base al luogo in cui si vive e, più concretamente, a dove si utilizza solitamente il portatile, si potrà sperimentare un funzionamento migliore o peggiore del dispositivo. Infatti, le zone più calde (ad esempio, a diretto contatto con i raggi solari) possono accorciare significativamente la vita utile del computer.

Quali errori posso evitare al momento dell’acquisto di un raffreddatore per PC portatile?

Tutti vogliamo acquistare il miglior prodotto possibile senza doverci pentire già dal giorno successivo: esiste una sensazione peggiore? Per questo motivo, assicurati che le basi del raffreddatore siano prodotte utilizzando un buon materiale, come il metallo o l’alluminio, in modo che possa durare più tempo e dare risultati migliori.

Altrettanto importante è anche la scelta delle dimensioni del prodotto, perché deve adattarsi perfettamente alla base del tuo computer: non deve essere né troppo piccola né troppo grande. Ad esempio, uno dei prodotti che ti abbiamo mostrato nella selezione va collegato a lato del PC. Se hai deciso di optare per quell’articolo, puoi anche ignorare questo paragrafo.

Un raffreddatore PC portatile in legno

Un computer può surriscaldarsi per svariati motivi.
(Fonte: Chanumporn: 18309644/ 123rf.com)

Come faccio a sapere quando dover utilizzare un raffreddatore per PC portatile?

Ci sono casi in cui il surriscaldamento di un computer viene “svelato” anche da altri problemi che non si limitano alla semplice emanazione di calore: si tratta di problemi relativamente di poco conto che però potrebbero compromettere seriamente il funzionamento del PC. Andiamo a vedere meglio quali sono, e vedrai che non avrai più problemi:

  • Giochi e applicazioni smettono di rispondere già mentre li stai utilizzando.
  • Il computer smette di rispondere mentre lo si utilizza.
  • Le ventole del PC generano più rumore.
  • Quando si accende il computer, lo schermo diventa tutto nero prima ancora che si possa iniziare ad utilizzarlo.
  • Il computer si riavvia da solo, senza motivo.
  • Mouse e tastiera smettono di rispondere.

In che modo posso aiutare il raffreddatore per garantire un funzionamento perfetto del mio PC portatile?

L’acquisto di un raffreddatore può essere il modo migliore per prevenire il surriscaldamento del proprio computer. Tuttavia, esistono anche altre misure che possono aiutarti a mantenere il tuo notebook ad una temperatura ideale, il che contribuirà anche ad allungare la sua vita utile. Nella tabella sottostante, andremo a mostrarti tutti i passaggi da seguire.

Passaggio Descrizione Precauzioni
1. Pulire le fessure per la ventilazione per eliminare polvere e altri residui. Sui lati della struttura del computer, troverai delle fessure attraverso le quali esce aria. Devi pulirle abitualmente per far defluire l’aria correttamente. In questo modo, il computer, lavorerà meglio. Non serve aprire il computer per riuscire a pulire le fessure, perché lo si può fare direttamente da fuori.

Assicurati che il computer sia spento prima di iniziare.

2. Lascia abbastanza spazio intorno al computer. Per assicurare una corretta ventilazione del computer durante l’utilizzo, assicurati che non ci siano elementi che possono ostruire l’uscita dell’aria. Per fare ciò, consigliamo di collocare il computer su una superficie piana e resistente e di lasciare almeno 15 centimetri di spazio ad ogni fessura per la ventilazione. Se utilizzi il computer da una grande altezza (sopra i 1500 metri), fai attenzione a fare una manutenzione regolare.
3. Aggiorna il BIOS regolarmente. Il BIOS (dall’inglese Basic Input-Output System) è un software che fornisce una serie di funzioni di base per l’accesso all’hardware del computer e alle periferiche integrate sulla RAM. Alcune marche di computer forniscono degli aggiornamenti per il BIOS e per altri componenti.
4. Colloca il computer in un ambiente fresco. Se noti che il PC si surriscalda, cerca di metterlo in un ambiente più fresco in modo che i vari componenti possano tornare a funzionare normalmente. Se non ti è possibile trovare un luogo più fresco, puoi proseguire con gli altri passaggi.
5. Fai varie prove per vedere se ci sono difetti alla parte hardware. Se i problemi di surriscaldamento persistono, l’hardware potrebbe essere danneggiato. Si consiglia di testare memoria, processore e hardware grafici. Alcuni computer hanno un software di diagnostica che gli consente di verificare possibili difetti alla parte hardware.

Perché non riesco ancora a far raffreddare bene il mio PC portatile?

Hai letto con attenzione tutti i consigli che ti abbiamo dato e hai adottato tutte le misure necessarie per combattere il surriscaldamento del PC, ma questo non riesce ancora a raffreddarsi bene e, di conseguenza, non funziona come dovrebbe. Come mai?

Se utilizzi molti dispositivi e chiavette, il disco rigido del portatile non riesce a funzionare a dovere perché contiene troppe informazioni che richiedono molto tempo per essere processate. I portatili sono molto piccoli e limitati rispetto alla maggior parte dei computer, quindi meglio non caricarli troppo: in questo modo, il loro funzionamento migliorerà sensibilmente.

Meglio un raffreddatore per PC o un semplice rialzo che sacrifica la funzionalità?

È molto importante scegliere un raffreddatore più o meno performante in base all’uso che si vuole fare del proprio computer; si potrebbe aver bisogno di un semplice elemento decorativo da tenere in casa e mostrare agli ospiti o, al contrario, una vera e propria “macchina da guerra” se si lavora piuttosto intensamente.

Ad esempio, se lavori in ufficio o in un negozio e sei a stretto contratto con il pubblico e con i clienti, potresti aver bisogno di un modello con un bel design che, però, sacrifica l’aspetto funzionale. Nelle occupazioni in cui è importante dare una certa impressione, infatti, è abbastanza frequente ritrovarsi ad utilizzare dei semplici rialzi piuttosto che dei veri e propri raffreddatori.

Criteri di acquisto

All’apparenza, potrebbe sembrare che la maggior parte dei raffreddatori per PC svolgano la stessa funzione: molte volte, vengono considerati semplici decorazioni che aiutano ad evitare l’eccesso di calore e, altrettanto spesso, non si fa attenzione alle caratteristiche che davvero differenziano i vari modelli. In questa sezione, andremo a mostrarti i vari aspetti da tenere in considerazione per acquistare un ottimo raffreddatore.

  • Superficie antiscivolo
  • Regolazione dell’altezza
  • Alimentazione USB
  • Capacità di raffreddamento
  • Numero di ventole

Superficie antiscivolo

Questa è una funzione che risulta particolarmente utile quando si possiede un raffreddatore che, purtroppo, non si adatta totalmente alle dimensioni del proprio PC. Il fatto di avere una superficie antiscivolo impedirà al dispositivo di cadere a terra, di rovinarsi o, nel migliore dei casi, di non raffreddarsi a dovere.

Questo fatto diventa ancora più importante se si deve utilizzare il PC su una superficie che non è perfettamente piatta: se si lavora in maniera statica, è molto semplice far combaciare PC e raffreddatore anche se non sono perfetti l’uno per l’altro; invece, se ci si deve muovere piuttosto frequentemente, meglio che dispositivo e complemento si incastrino nella migliore forma possibile.

Un PC portatile

Un notebook è un dispositivo più piccolo e limitato rispetto alla maggior parte dei computer.
(Fonte: Cowomen: hG1MJ6alVfU/ Unsplash.com)

Regolazione dell’altezza

Finora non ne abbiamo parlato, ma un raffreddatore per PC è utile anche per regolare l’altezza alla quale si vuole tenere il proprio PC. Sapendo che si tratta di un dispositivo abbastanza piccolo, sappiamo anche che, in alcuni casi, bisogna alzarne l’altezza per lavorare meglio e mantenere una postura corretta.

Ad esempio, se si fa un lavoro che prevede l’utilizzo del PC ma anche il contatto con il pubblico, potrebbe essere interessante avere la possibilità di alzare un po’ il raffreddatore per non essere costretti sempre a chinarsi, soprattutto se si utilizzano tavoli piuttosto bassi. In questo modo, sarà possibile lavorare molto più comodi.

Alimentazione USB

Oggi, la maggior parte dei raffreddatori per PC contiene anche una connessione USB: si tratta della forma di alimentazione del raffreddatore, che gli consentirà di raggiungere buone prestazioni. Tuttavia, da dove proviene l’energia per farlo funzionare? È molto semplice: nient’altro che dal PC, che a sua volta “si nutre” di elettricità.

Esistono altri raffreddatori che non sono dotati direttamente di una fonte di alimentazione. Si tratta solitamente dei modelli più semplici, che non offrono nessuna delle prestazioni di cui abbiamo parlato in questa sezione. Tuttavia, se non si hanno troppe pretese, anche un modello basico può andare più che bene.

Capacità di raffreddamento

La capacità di raffreddamento va misurata in base alla potenza della ventola: maggiore è la potenza, più possibilità avrà il raffreddatore di svolgere il suo lavoro in modo soddisfacente. Tuttavia, se la potenza è molto elevata, anche il prezzo del prodotto salirà di molto: quindi, valuta bene di quale potenza hai bisogno di prima di acquistare il raffreddatore.

Il flusso d’aria (misurato in CFM, che sta per Cubic Feet per Minute, piedi cubici al minuto) è uno dei maggiori incaricati per il conseguimento di una buona capacità di raffreddamento. Se non vuoi complicarti la vita in aspetti troppo tecnici, sappi che anche la velocità della ventola contribuisce ad ottenere dei buoni risultati.

Numero di ventole

La quantità di ventole di cui dispone il tuo PC consentirà al raffreddatore di dissipare meglio o peggio il calore. Più funzioni il dispositivo dovrà svolgere, più questo criterio di acquisto sarà importante. Ad esempio, nel modo del gaming, dove si necessita molta potenza, questo è un fattore di primaria importanza.

Devi però considerare che in questo articolo stiamo parlando di comuni PC portatili, con potenza e dimensioni ridotte. Se possiedi un PC da gaming, non puoi acquistare i raffreddatori presenti nella selezione, perché risulterebbero inutili al tuo tipo di dispositivo.

Conclusioni

L’eccesso di calore è uno dei peggiori nemici per un PC, perché può diminuirne la vita utile e renderlo molto meno potente. Nel caso dei portatili, e soprattutto dei notebook, è molto comune sperimentare episodi di surriscaldamento.

Oltre a scegliere un buon raffreddante per PC e a utilizzarlo frequentemente, ricorda che ci sono altre azioni che ti aiuteranno a mantenere il dispositivo ad una temperatura adeguata ad un buon funzionamento: in questo modo, il PC durerà più a lungo e i vari componenti rimarranno in buone condizioni.

Se questo articolo ti è sembrato utile, ti aiutiamo a condividerlo con i tuoi amici sui social o a lasciarci un commento qui sotto: saremo felici di risponderti!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Popova: 10513075/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Sofia Talone Scrittrice e traduttrice
Affascinata dalle lingue sin da piccola, sono una traduttrice e interprete, ma anche una scrittrice con una grande passione per i videogiochi e per la tecnologia in generale. Amo le sfide, quindi scrivo e traduco anche argomenti che non mi sono familiari, cercando sempre di trovare le informazioni più interessanti.