Il ripetitore wifi è un dispositivo molto più utile di quello che si pensa comunemente. A quanti di noi capita di spostarsi da una stanza all’altra, con il cellulare in mano, alla ricerca di un segnale Internet migliore? È una situazione più comune di quanto pensi. In molte case il wifi non riesce a raggiungere ogni spazio con la stessa intensità.

In Italia la banda larga basata su fibre ottiche o su ADSL è diffusa in quasi tutte le abitazioni. Ma se i nostri router pur raggiungendo i 1000 Mbps (megabit al secondo) funzionano solo in determinate stanze, tutti questi megabit diventano inutilizzabili. Per rimediare a questo inconveniente puoi affidarti ai ripetitori wifi, di cui ti verrà spiegato tutto in questo articolo.

Le cose più importanti in breve

  • I ripetitori wifi, chiamati anche amplificatori di segnale, ci consentono di estendere la copertura della nostra connessione Internet semplicemente tramite wireless. Esistono comunque anche modelli che possono connettersi al nostro router collegando i cavi a una porta Ethernet.
  • Lo scopo di questi dispositivi nonché il loro più grande vantaggio è quello di coprire “zone morte”, migliorando la qualità e la stabilità del segnale nelle aree in cui la connessione Internet è debole o assente.
  • Due motivi per cui i ripetitori wifi sono così popolari, oltre agli ovvi benefici per chi nella vita o nel lavoro dipende da un segnale Internet, sono la facilità di installazione e il prezzo economico. L’utilizzo di questi ripetitori è molto semplice e pratico per persone di ogni età.

Classifica: I migliori ripetitori wifi sul mercato

Sono molte le persone che dovono fare i conti con delle zone morte in cui il wifi è debole oppure non arriva. I ripetitori wifi possono essere utili per estendere il segnale, ma devi sempre sapere qual è il modello giusto per le tue esigenze. Per aiutarti a scegliere abbiamo creato una classifica con quelli che, secondo noi, sono tra i prodotti migliori sul mercato attuale.

Posto nº1: Netgear EX3700

Il Netgear EX3700 è un ripetitore Wi-Fi dual band che aumenta la copertura del segnale di 50 mq o fino a 2-3 stanze, supportando fino ad 8 dispositivi ad esso agganciati ad una velocità massima di 750 Mbps. Dispone anche di una porta Ethernet, LED di stato e tasto WPS. Funziona con qualsiasi router, di qualsiasi marca, e si collega ad una normale presa elettrica.

Gli acquirenti sono generalmente entusiasti di come si comporta il ripetitore EX3700, che fra le tante proposte di Netgear è uno dei più economici, ma offre tutto ciò che serve. L’unico neo è che crea una nuova rete con SSID diverso, cosa che ad alcuni non piace, e in quel caso basta optare per un modello superiore che offra una configurazione di rete mesh, come l’EX7500.

Posto nº2: Agital 300

Il ripetitore Wi-Fi Agital da 300 Mbps per reti da 2,4 GHz è lo strumento ideale per estendere la portata del Wi-Fi di casa, rendendolo accessibile ad una o due stanze in più. Dispone di due porte Ethernet, dove una delle quali ha funzione WAN; può infatti funzionare in modalità ripetitore, access point o router.

Chi ha provato il ripetitore Agital lo reputa valido e funzionale; non estende di molto il segnale, ma questo è normale visto il costo dell’oggetto, che comunque è pensato per l’uso domestico. È facile da configurare ed il segnale è stabile, e non vengono riscontrati particolari difetti: è un ripetitore di poche pretese ma dal rapporto qualità-prezzo eccellente.

Posto nº3: Cudy WLAN RE300

Il Cudy WLAN RE300 è un ripetitore Wi-Fi che funziona anche da access point o router. Supporta una velocità massima di 300 Mbps e reti da 2,4 GHz. Dispone di tasto WPS ed è possibile collegare un dispositivo in LAN tramite una delle due porte Ethernet (un cavo è incluso nella confezione). Il modello AC750 supporta invece le reti da 5 GHz e velocità superiori.

Il Cudy è accolto piuttosto bene dall’utenza, che ne apprezza l’efficienza ed il prezzo modesto. Offre una copertura aggiuntiva adeguata al costo, ottima per case di dimensioni normali, ma in spazi molto ampi è consigliabile acquistarne due. È inoltre facile da configurare, anche se le impostazioni che offre sono un po’ poche.

Posto nº4: TP-Link RE200

Il TP-Link RE200 AC750 è ripetitore Wi-Fi dual band con velocità globale massima di 750 Mbps (300 Mbps su 2,4 GHz e 433 Mbps su 5 GHz). Supporta fino a 16 dispositivi per banda, per un totale di 32. Dispone di led di stato, WPS, e porta Ethernet per collegarci un dispositivo tramite cavo. Per chi cerca prestazioni migliori o una rete mesh, esistono modelli superiori.

Il RE200 è un ripetitore Wi-Fi che aumenta notevolmente la copertura wireless della connessione Internet, portandola anche in 3 o 4 stanze in più; funziona senza problemi, e non vengono evidenziati difetti specifici. Aggiunge un nuovo SSID, il che non sempre piace, ma in questi casi basta spendere poco più orientandosi su un modello avanzato, come il RE300.

Posto nº5: Hosome

Hosome propone un ripetitore Wi-Fi in grado di soddisfare le necessità base di chiunque voglia aumentare la copertura wireless del proprio router. Il dispositivo funziona anche da access point e da router, agganciandosi ai vecchi modem privi di Wi-Fi, ed ha una velocità massima di 300 Mbps.

Gli utenti si ritengono soddisfatti dell’acquisto: si tratta di un ripetitore facile da usare, economico, e che svolge il suo dovere senza problemi. La confezione include un cavo Ethernet ed un manuale multilingua, italiano incluso. L’oggetto viene anche apprezzato al livello estetico, semplice e moderno.

Guida all’acquisto: Tutto ciò che devi sapere sui ripetitori wifi

Se hai deciso di acquistare un ripetitore wifi hai già fatto il primo grande passo per avere ambienti con il 100% di copertura del segnale. Vedendo però l’enorme varietà di modelli disponibili sul mercato è logico che ti possano sorgere dei dubbi sul dispositivo ideale, ma non spaventarti! Questa sezione in cui trattiamo le domande più frequenti sui ripetitori wifi ti sarà molto utile.

ripetitore-wifi-prima-xcyp1

Devi verificare che tra il ripetitore e il router venga stabilita una connessione stabile.
(Fonte: Wavemovies: 93704088/ 123rf.com)

Cos’è esattamente un ripetitore wifi?

Un ripetitore wifi, detto anche amplificatore wifi, è un dispositivo che serve a rilevare il segnale originale dal router wireless e a ritrasmetterlo dal punto in cui è posizionato. Lo scopo è quindi estendere la copertura del wifi a tutti quei dispositivi che sono lontani dalla sorgente originale e che quindi non ricevono il segnale con un’intensità sufficiente.

In che modo funziona un ripetitore wifi?

Il compito di questi dispositivi è quello di captare il segnale da una rete wifi già presente per estenderlo su un’area più ampia. Possiamo quindi dire che un ripetitore wifi fa da ponte tra l’area in cui vi è una buona copertura e un’altra area con un segnale più debole. Il ripetitore va perciò collegato tra il tuo router e la zona che vuoi raggiungere.

Quali sono le funzioni di un ripetitore wifi?

Sebbene questo dispositivo sia conosciuto maggiormente con il nome di ‘ripetitore’ la realtà è che la maggior parte dei modelli disponibili sul mercato non si limitano a ritrasmettere il segnale wifi esistente. Come mostra infatti la tabella qui di seguito quasi tutti i ripetitori wifi svolgono solitamente almeno tre funzioni.

Funzione Cosa fa?
Punto di accesso (AP) La modalità AP (sigla dell’inglese Access Point) permette al dispositivo di funzionare come un adattatore wireless per collegare dispositivi tramite un cavo. Grazie all’uso di una porta Ethernet è così possibile condividere simultaneamente la rete wireless.
Ripetitore Come abbiamo già spiegato questo dispositivo amplia la copertura della rete wifi e può essere collegato tramite lo stesso wifi o una porta LAN (area locale).
Router Questa modalità ci consente di connettere il dispositivo via cavo o con un modem DSL (linea digitale utente) facendolo funzionare come un router.

Che velocità di connessione può raggiungere un ripetitore Wi-Fi?

I modelli di ripetitore wifi nella loro descrizione includono un valore di velocità massima, che si riferisce alla velocità di trasferimento dei dati. Tieni presente però che questa misura è relativa, dato che la velocità massima raggiungibile dal ripetitore dipenderà sempre dalla distanza dal router e dal nostro provider di Internet.

Un ripetitore wifi riceve il segnale e quindi lo ripete o lo ritrasmette, perciò non sarà in grado di aumentare la velocità esistente: il suo scopo infatti è raggiungere spazi in cui il segnale era debole. La velocità di trasferimento dei dati è molto importante e dovrebbe almeno uguagliare quella del router, per questo ti suggeriamo di escludere dalle tue scelte i dispositivi con un valore inferiore a 300 Mbps.

È consigliabile utilizzare più ripetitori wifi contemporaneamente?

No, non è consigliabile. In generale l’uso dei ripetitori può aumentare la latenza, ovvero il tempo necessario per trasmettere un pacchetto nella rete, un fattore chiave per le connessioni Internet. È stato dimostrato che quando molti ripetitori wifi sono utilizzati l’uno vicino all’altro generano interferenze e possono influire negativamente sulle prestazioni.

BBC News

“Si può migliorare la copertura della rete domestica agendo con delle piccole modifiche sul dispositivo e verificando di aver preso le decisioni giuste”.

Qual è la differenza tra un adattatore PLC e un ripetitore wifi?

Anche se molta gente usa i due termini in modo indistinto, un ripetitore wifi e un adattatore PLC non sono lo stesso strumento né svolgono la stessa funzione. Il loro scopo comunque è simile, vale a dire rendere il segnale Internet migliore in tutti gli ambienti. La tabella successiva mostra in cosa questi due dispositivi si differenziano l’uno dall’altro.

Ripetitore wifi Adattatore PLC
Quale funzione svolge? Amplia la copertura della connessione captando il segnale di una rete wifi esistente. Trasmette il segnale Internet tramite la rete elettrica domestica.
Quanti dispositivi include? Un solo dispositivo cha fa da ripetitore e un cavo di alimentazione.

Essendo un solo dispositivo il prezzo è generalmente inferiore.

Come minimo i dispositivi sono due: quello centrale connesso al router e un estensore di rete.

Include un cavo Ethernet.

Trattandosi di più dispositivi il prezzo di solito è più alto.

Che velocità di connessione possono raggiungere? Dipenderà dalla rete wifi che utilizzi.

Generalmente partono da 300 Mbps.

Dipenderà dal modello di adattatore PLC acquistato.

Generalmente arrivano fino a 1000 Mbps.

Come configurare un ripetitore wifi?

L’installazione di un ripetitore wifi è semplice e veloce. Anche se alcuni modelli possono includere la propria guida all’installazione, in genere tutti seguono una serie di passaggi simili. Di seguito descriviamo in dettaglio questi passaggi in modo da aiutarti a configurare il dispositivo senza problemi.

  • Verifica che il router funzioni correttamente e che il segnale trasmesso sia forte.
  • Collega la fonte di alimentazione del ripetitore al connettore, prima la linguetta all’estremità del cavo e quindi la stessa alimentazione alla presa a muro. L’uso di prolunghe è sconsigliato.
  • Accendi il ripetitore nel caso non si fosse avviato automaticamente. In genere basta premere il pulsante WPS (dalla sigla inglese Wifi Protected Setup).

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di un ripetitore wifi?

Come stiamo vedendo avere in casa un ripetitore wifi ci aiuta moltissimo nella ricezione del segnale della nostra connessione Internet. Tuttavia esistono anche altri mezzi in grado di garantire una maggiore copertura e il ripetitore wifi è solo uno di questi. Questa tabella elenca i vantaggi e gli svantaggi in modo da farti avere tutte le informazioni necessarie.

Vantaggi
  • È un unico dispositivo
  • Prezzo molto accessibilo
  • La configurazione e l’installazione sono molto semplici
  • Non dipende da prese di corrente
Svantaggi
  • Il raggio di copertura solitamente non è il più ampio
  • A volte perdono velocità sulla distanza
  • Dipende dal segnale del router

Qual è il posto migliore dove posizionare un ripetitore wifi?

La copertura di un ripetitore wifi è limitata, quindi se non lo posizioniamo nella maniera corretta e se ne perdiamo il livello ottimale sperando di guadagnare alcuni metri avremo un effetto controproducente. Per scegliere il luogo dove potremo ottenere il massimo dal segnale wifi è importante considerare anche la posizione del router, che deve trovarsi in un punto centrale della casa o dell’ufficio.

Le zone morte dove non arriva il wifi sono i punti di installazione ideali, anche se bisogna sempre verificare che sia stabilita una connessione stabile. Esistono modelli che includono indicatori di segnale e che ci aiutano a trovare il punto ottimale di posizionamento, evitando così di farci posizionare il ripetitore a una distanza tanto grande da ridurre l’intensità della connessione.

ripetitore-wifi-particolare-xcyp1

Una connessione stabile ti garantirà una navigazione senza interruzioni.
(Fonte: Welcomia: 42086461/ 123rf.com)

Quanto è importante il design di un ripetitore wifi?

Ovviamente puoi considerare anche il design quando confronti diversi ripetitori wifi, tuttavia l’aspetto estetico non è determinante per il corretto funzionamento di questi dispositivi. Anche se saranno sempre connessi rimangono degli accessori e perciò passeranno inosservati.

D’altro canto è importante che il design faciliti l’installazione e un comodo montaggio alla parete, se è così che vogliamo disporre i ripetitori. Esistono modelli esageratamente minimalisti e altri eccessivamente sovraccarichi di pulsanti, luci ed antenne, con design che possono risultare fastidiosi al momento dell’installazione.

Criteri di acquisto

Scegliere un ripetitore wifi può sembrare un compito semplice, visto che tutti condividono lo stesso scopo, tuttavia i diversi modelli includono varie funzioni e inoltre alcuni possono essere maggiormente adatti alle tue esigenze. In questa sezione ti spieghiamo i criteri più importanti da considerare prima dell’acquisto di un ripetitore wifi.

  • Velocità di trasferimento
  • Tripla funzione
  • Risparmio di consumo
  • Design compatto
  • Applicazione per smartphone

Velocità di trasferimento

Anche se la velocità del ripetitore dipende principalmente dal router e dal nostro provider di Internet, la velocità di trasferimento rimane un fattore fondamentale. Il rischio che si corre è che il segnale ritrasmesso non arrivi con forza sufficiente, per questo ti consigliamo di acquistare un dispositivo che garantisca una velocità di almeno 300 Mbps.

Xornal Galicia

“L’Italia è leader in Europa nella crescita delle reti in fibra ottica, riporta uno studio presentato durante la FTTH Conference 2019.”

Tripla funzione

Sebbene la funzione principale di un ripetitore sia quella di ripetere o ampliare un segnale già presente la possibilità di funzionare anche come punto di accesso e come router dà un grande plus. Considerando che solitamente abbiamo diversi dispositivi che funzionano via wifi questi ripetitori con la tripla funzione risultano enormemente vantaggiosi per i nostri dispositivi.

Risparmio di consumo

In tempi in cui i piccoli dispositivi elettronici che usiamo quotidianamente coprono una grande percentuale della nostra bolletta elettrica scegliere un ripetitore attento ai consumi è di sicuro un grande vantaggio. Se osserviamo la potenza vedremo che un ripetitore con un massimo di 3 watt è più che sufficiente per toglierci le preoccupazioni.

Design compatto

Anziché concentrarci sull’estetica dei ripetitori wifi è importante notare quanti questi siano semplici da montare alla parete o nel punto che abbiamo scelto. Vista la quantità di dispositivi già presenti in casa, l’ultima cosa che vogliamo è che il ripetitore occupi un posto scomodo o dove non potremmo tenerlo nascosto.

ripetitore-wifi-modem-xcyp1

Devi acquistare un ripetitore che abbia una capacità di almeno 300 Mbps.
(Fonte: Kittichai Boonpong: 75433405/ 123rf.com)

Applicazione per smartphone

Nei giorni in cui gli smartphone vengono usati quasi come computer palmari la possibilità di gestire il nostro ripetitore wifi tramite un’applicazione costituisce un grande vantaggio. Di solito si tratta di app molto semplici da usare e intuitive per l’utente che ci consentono di configurare tutte le regolazioni più adatte alle nostre esigenze dal palmo della mano.

Conclusioni

In un mondo in continua trasformazione digitale navigare senza una buona connessione è un lusso che non possiamo permetterci. I ripetitori wifi ci servono per ampliare il nostro segnale Internet già presente verso zone morte in cui la copertura non è completa, funzionando in modalità wireless dispositivi e garantendo una connessione stabile in tutti gli ambienti di cui abbiamo bisogno.

I ripetitori wifi sono molto popolari in quanto facili da configurare, sicuri ed economici. La maggior parte di questi dispositivi funziona come punto di accesso e come router, un grande vantaggio per chi possiede diversi strumenti che dipendono da una connessione Internet stabile, veloce e con un’ampia copertura.

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo sui tuoi social per far conoscere anche ad altri tutto ciò che bisogna sapere sui ripetitori wifi. O se hai dubbi e domande lasciaci un commento e saremo felicissimi di aiutarti. Grazie mille!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Kirill Makarov: 11272798/ 123rf.com)

Vota questo articolo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
46 Voto(i), Media: 4,00 di 5
Loading...