Lo scanner è un dispositivo di lavoro essenziale in qualsiasi scrivania o ufficio. Con esso il tempo per la gestione dei fogli fisici si riduce ed è indispensabile soprattutto se si vogliono inviare via mail le fatture, le ricevute e i contratti. Infatti, per questo scopo, è necessario scannerizzare le copie fisiche prima di aggiungerle al messaggio che si inoltrerà attraverso l’uso di Internet.

Inoltre lo scanner è utile anche nelle abitazioni, dal momento che, come negli uffici, le comunicazioni via email sono molto frequenti. Inoltre, non solo serve per scannerizzare ed inviare documenti, ma ci permette di salvare su supporti elettronici o sui cloud fotografie ed altri ricordi che potrebbero altrimenti andare persi.

Le cose più importanti in breve

  • Uno scanner è un dispositivo informatico periferico che digitalizza documenti fisici su carta e li trasferisce ad un computer o ad un altro dispositivo principale.
  • I documenti digitalizzati e trasferiti al dispositivo principale possono venire conservati su di esso, sui cloud oppure essere stampati.
  • Lo scanner può connettersi al computer o ad un altro dispositivo principale attraverso un cavo (USB) o attraverso la connessione senza fili (wireless): Wi-Fi, Bluetooth e altri.
  • I formati dei documenti scannerizzati possono essere vari a seconda della loro funzionalità: PDF, JPG/JPEG, png, bitmap, ecc.

Classifica: I migliori scanner presenti sul mercato

In questa sezione ti presenteremo i migliori modelli di scanner disponibili sul mercato. In questo modo potrai cercare il tuo tra diverse proposte con caratteristiche tecniche specifiche. Se stai pensando di comprare uno scanner, qui troverai una lista molto utile con caratteristiche e opinioni degli acquirenti, affinché tu non rimanga deluso della tua scelta finale.

Posto n°1: CanoScan LIDE 400

Il LiDE 400 è uno scanner piano semplice e compatto, con sensore ottico da 4800×4800 dpi. Impiega circa 8 secondi per scansionare un foglio A4 a 300 dpi. Pulsanti dedicati permettono di effettuare scansioni al volo e salvarle istantaneamente sul PC o mandarle via email, anche in formato PDF. È inoltre posizionabile in verticale, occupando meno spazio.

Gli acquirenti sono generalmente molto soddisfatti del prodotto. Le scansioni hanno un’ottima qualità, è veloce, e la posizione verticale lo rende poco ingombrante. La funzione OCR incorporata non è perfetta, mentre il software che gestisce le scansioni è un po’ limitativo, a causa di un’interfaccia poco intuitiva.

Posto n°2: Samsung Xpress SL-M2070

La Samsung Xpress SL-M2070 è una stampante laser monocromatica con scanner incluso. Scansiona fino a 17 pagine al minuto, con una risoluzione ottica da 1200×1200 dpi. Come per ogni multifunzione che si rispetti, include anche una funzione copia, la quale fotocopierà un documento con una risoluzione di 600 dpi.

Gli acquirenti ritengono la qualità dello scanner più che soddisfacente, mentre la velocità di scansione è davvero ottima. Il software a corredo è semplice, intuitivo e, nella maggior parte dei casi, facile da installare. Essendo anche una stampante, porta con sé tutti i vantaggi annessi. Esistono modelli superiori con optional quali ADF e collegamento senza fili.

Posto n°3: CanoScan LiDe220

Il Canon LiDE 220 è uno scanner compatto pensato principalmente per l’uso domestico. Ha una risoluzione ottica da 4800×4800 dpi, selezionabile fra 25 e 19200 dpi: una scansione veloce a colori a 300 dpi impiegherà appena 10 secondi. Si collega al PC tramite cavo USB, usato anche come unica alimentazione. Pulsanti appositi permettono di realizzare PDF multipagina al volo.

La qualità delle scansioni è ritenuta buona, mentre i tasti EZ, l’alimentazione via USB e la possibilità di piazzarlo in verticale contribuiscono a renderlo uno strumento pratico e versatile. Funziona bene su sistemi GNU/Linux, pur mancando di software dedicati, mentre con Windows 10 ha dato qualche problema. Alcuni hanno incontrato difficoltà con l’alimentazione USB.

Posto n°4: Teepao iScan

Quello in questione è uno scanner portatile alimentato da due batteria AA, in grado di scansionare documenti al volo con tre diverse risoluzioni: 300, 600 e 900 dpi. Le scansioni vengono poi salvate in formato PDF o JPG su una scheda microSD da inserire nello strumento, o in alternativa direttamente sul PC tramite cavo USB incluso.

Naturalmente non ci si può aspettare molto vista e considerata la fascia di prezzo a cui appartiene, quindi gli utenti lo scelgono principalmente per la sua praticità e convenienza, e ne sono soddisfatti. Effettua scansioni solamente a colori, ma convertibili in bianco e nero via software. Batterie e microSD non sono incluse.

Posto nº5: VEAMA Aoleca

Aoleca è uno scanner portatile manuale che permette di scansionare documenti a 300, 600 o 900 dpi, a colori o in bianco e nero, e di salvarli in formato PDF o JPG su microSD (inclusa, da 8 GB) o su PC tramite cavo USB incluso. È alimentato da due batterie AA non incluse, ed impiega circa 3 secondi con scansioni da 300 dpi.

Gli acquirenti si ritengono mediamente soddisfatti dell’acquisto: il prodotto effettua scansioni di buona qualità, ed il suo utilizzo è facile ed intuitivo; tuttavia, per ottenere buoni risultati, conviene prima prenderci la mano facendo un po’ di pratica con scansioni di prova. Funziona senza problemi su Mac.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sugli scanner

Prima di comprare un prodotto devi conoscere le sue caratteristiche. Soprattutto quelle principali. Poi, quelle specifiche. Per questo, quando si parla di scanner, l’utente deve conoscerne i principi, le funzioni e le caratteristiche base del dispositivo. Di seguito, cercheremo di darti il maggior numero di informazioni possibili riguardo gli scanner.

scanner-prima-xcyp1

La digitalizzazione di documenti attraverso l’uso di scanner al giorno d’oggi è un processo fondamentale. (Fonte: Elnur Amikishiyev: 97181108/ 123rf.com)

Cos’è esattamente uno scanner?

Uno scanner è, essenzialmente, un dispositivo periferico che si utilizza per portare, mediante l’uso della luce, immagini stampate o documenti in formato digitale (a colori o in bianco e nero). Ovvero, lo scanner digitalizza documenti e fotografie in formato cartaceo, trasformandoli in formati elettronici.

Come funziona uno scanner?

Il funzionamento dello scanner è il seguente: esistono alcuni dispositivi chiamati CCD che catturano, mediante l’utilizzo di specchi, la luce riflessa. In un secondo momento, questi segnali vengono trasformati in un formato digitale attraverso un convertitore analogico-digitale (DAC in inglese). In ultima, il pc riceve la trasmissione della stringa di bit che ne risulta.

Perchè è utile digitalizzare i documenti con lo scanner?

La digitalizzazione di documenti attraverso lo scanner è un processo fondamentale al giorno d’oggi. Specialmente per le imprese che lavorano con un grande volume di documenti. Non lo diciamo certo noi, lo dicono gli esperti della materia: i processi di digitalizzazione sono una parte quotidiana sia delle piccole e medie imprese, sia di quelle più grandi.

Inoltre se questo non fosse sufficiente, la digitalizzazione e archiviazione informatica in formato elettronico ha dei benefici anche sull’ambiente, dal momento che riduce l’uso della carta. La digitalizzazione porta a molti vantaggi, hai visto? Qui sotto però ti parleremo anche degli svantaggi nell’uso di alcuni modelli specifici (multifunzione).

Adrián MacíasCEO di Dokumentalistas.com

“La digitalizzazione fa risparmiare tempo e denaro alle imprese poiché aiuta ad organizzare ed a trovare i file rapidamente”.

Che utilità ha uno scanner?

Uno scanner permette di convertire al formato digitale documenti analogici. Una volta in formato digitale, questi documenti possono essere modificati, archiviati o stampati. L’uso di questo tipo di dispositivi può avvenire a casa o negli ambienti di lavoro. Per questo, esistono modelli specificatamente indicati per uffici ed altri più semplici e piccoli per le abitazioni.

Uno scanner multifunzione è molto utile per determinate professioni e anche all’interno di molte case. Certamente, non è privo di svantaggi. Il principale è la dimensione, che aumenterà a seconda di quante funzioni sarà provvisto. Per aiutarti a conoscere meglio questo dispositivo ti riportiamo qui di seguito i principali vantaggi e svantaggi di avere uno scanner multifunzione in casa od in ufficio.

Vantaggi
  • Scannerizza, stampa ed invia
  • Accorcia i tempi di lavoro
  • Facilita le mansioni amministrative
Svantaggi
  • Occupa molto più spazio
  • Prezzo più elevato
  • Tecnicamente più complicato

Di che budget hai bisogno per acquistare uno scanner?

Ogni acquisto che facciamo è il risultato di un equilibrio tra qualità, prestazioni, garanzia che offre la marca ed affidabilità, tra gli altri criteri – e, ovviamente, prezzo. Un prezzo giusto e adeguato è quello che paghiamo per un oggetto che ci offra le prestazioni desiderate per un periodo di tempo sufficiente ad ammortizzare la cifra spesa.

Come abbiamo visto nei 5 modelli che abbiamo suggerito nella nostra classifica, il rango di prezzi di uno scanner può oscillare tra meno di €40 di un modello basico con prestazioni limitate fino ai €200 dei modelli più avanzati e che hanno più funzioni.

scanner-multifunzione-xcyp1

Ogni scanner presenta alcune funzionalità differenti, anche se tutti devono compiere la loro funzione caratteristica. (Fonte: Piotr Adamowicz: 88546654/ 123rf.com)

Gli scanner sono tutti uguali?

Ogni scanner presenza delle funzionalità differenti, anche se tutti devono compiere la loro funzione caratteristica. Ma oltre alla semplice scannerizzazione e digitalizzazione, possono anche permettere di modificare o recuperare documenti danneggiati. Questa funzionalità è molto utile soprattutto al momento di digitalizzare documenti antichi o foto rovinate.

In che formato si possono digitalizzare i documenti?

In generale, esistono due formati base di digitalizzazione di documenti. Negli scanner normalmente puoi scegliere tra salvarli in PDF o in TIFF Un PDF è una mappa di bit che permette di condividere i file attraverso l’apertura gratuita di Adobe. È l’ideale se vuoi inviarli senza alterarne il contenuto.

Invece, un file in formato TIFF può essere manipolato e modificato in qualsiasi momento utilizzando un software gratuito di modifica. È un formato più vecchio del PDF e per questo presenta alcuni problemi, come la grandezza, dal momento che occupa più spazio e che il suo trasferimento risulta essere più complicato. Puoi osservare le differenze tra i due tipi di file nella seguente tabella:

Criterio Formato PDF Formato TIFF
Spazio Meno spazio Più spazio
Uso Ideale per documenti singoli Ideale per volumi più ampi di documenti
Compatibilità Compatibilità garantita Compatibilità più limitata

Con che sistema operativo sono compatibili gli scanner?

Generalmente, al giorno d’oggi, tutti gli scanner sono compatibili con Windows e Mac. Ma prima di comprare uno scanner dovrai assicurarti di questa compatibilità, poiché uno scanner incompatibile con il tuo pc non ti servirà a molto. Inoltre, se compri uno scanner obsoleto a prezzo ridotto, devi verificare che sia compatibile con le versioni recenti dei vari sistemi operativi.

La tecnologia è in costante evoluzione. Ciò porta molti benefici agli utenti, ma anche alcuni inconvenienti. Per questo, devi essere cauto se non vuoi rischiare di comprare modelli obsoleti che ti dureranno per poco tempo. Uno scanner antiquato non sarà in grado di fornirti il servizio e le funzionalità desiderate. Il tuo investimento dovrebbe essere redditizio.

scanner-ufficio-xcyp1

Il prezzo varierà di molto a seconda che il dispositivo sia semplice o che sia più complesso e con molteplici funzioni. (Fonte: Lightfieldstudios: 80648837/ 123rf.com)

Che cos’è la funzione OCR in uno scanner?

Optical Character Recognition, nella sua sigla inglese, o Riconoscimento Ottico dei Caratteri in italiano. In pratica, è un procedimento che permette di digitalizzare un testo attraverso uno scanner. L’OCR permette al sistema di riconoscere i caratteri come facenti parte di un alfabeto. In questo modo, potrai modificarli usando un editor di testi.

Se, ad esempio, scannerizzi un libro o una rivista, potrai modificarli in Word. Per questo, è molto utile per tutti coloro che lavorano con questi tipi di documenti. Non tutti i modelli di scanner dispongono del sistema OCR integrato. Pertanto, è molto importante cercarne uno che abbia questa funzionalità se prevedi che ti possa tornare utile in futuro.

Criteri di acquisto

Prima di comprare uno scanner, devi prestare attenzione a vari aspetti chiave. Come con qualsiasi altro prodotto, devi sapere identificare le caratteristiche più importanti di ogni modello. Di seguito, andremo a rivedere alcune specifiche alle quali devi prestare attenzione prima di effettuare il tuo acquisto.

  • Funzionalità
  • Dimensione
  • Risoluzione
  • Velocità di scannerizzazione
  • Compatibilità/Connettività

Funzionalità

Come abbiamo già potuto notare nei 5 scanner proposti nella nostra classifica, esistono vari modelli con diverse funzionalità. Se avrai bisogno solo di scannerizzare documenti, ti basterà un dispositivo che compia solamente questa funzione. Se vorrai invece avere più funzionalità disponibili in un solo dispositivo, dovrai cercare degli scanner multifunzionali che sappiano anche stampare e che permettano l’invio di fax.

Qui entra in gioco l’uso che prevedi di fare del tuo scanner. Il prezzo varia di molto a seconda che il dispositivo sia semplice o che sia più complesso e con più funzioni. Per questo, se non prevedi di aver bisogno di uno scanner multifunzione, non vale la pena spendere più soldi. Fai attenzione però a non prendere prodotti scadenti, visto che potrebbero deluderti sia in velocità di scansione che in qualità dei documenti scansionati.

Dimensione

Gli scanner del giorno d’oggi sono sempre più compatti, ma potresti aver bisogno di un dispositivo per scannerizzare documenti di grandi dimensioni. In questo caso, non andrà bene uno scanner qualsiasi, dal momento che la maggior parte di essi scannerizzano i documenti che hanno come dimensione massima un foglio A4. Quando scegli il modello devi tenerne conto e accettare il fatto che occuperà più spazio.

Se le tue necessità non vanno al di là dei fogli A4, il bacino di opzioni che ti troverai davanti sarà enorme e potrai scegliere uno dei modelli compatti come quelli che ti abbiamo mostrato nella classifica. Essi hanno delle dimensioni ridotte e non richiedono molto spazio mentre scansioniamo i documenti o le fotografie.

Risoluzione

Come per la macchina fotografica, lo schermo del telefono o del televisore, la risoluzione e la gamma di colori incideranno sulla qualità del risultato finale. Se ci limitiamo a scannerizzare documenti in bianco e nero (fatte contratti, bolle, ecc.), questo aspetto non è molto importante. Se, invece, vogliamo realizzare scannerizzazioni con più dettagli e a colori, è essenziale tenere a mente questa caratteristica.

Per capire se sei o meno davanti ad uno scanner che abbia una buona risoluzione, dovremmo osservare il valore DPI (Dots per Inch, in inglese, o punti per pollice, in italiano). Più alti sono i valori, migliore sarà la risoluzione e, quindi, la qualità visiva del file digitale acquisito con lo scanner.

La risoluzione raccomandata per le fotografie è di almeno 300 PPI (Pixel per Inch o pixel per pollice), mentre per i documenti semplici in bianco e nero è sufficiente un valore intorno ai 100 PPI, che farà sì che il file occupi meno spazio.

Velocità di scannerizzazione

Questa specifica quando si parla di scanner viene espressa nel valore di pagine al minuto. Se hai bisogno di scannerizzare quotidianamente un elevato volume di documenti, dovrai controllare attentamente questo dettaglio. Se così non facessi, uno scanner lento e che non abbia la funzione di scannerizzazione automatica fronte-retro rallenterà di molto il tuo lavoro.

Un volume di 24 -25 pagine al minuto è da considerarsi elevato, tra le 15 e le 20 è buono, e sotto le 15 ti ritroveresti con delle prestazioni più modeste che non ti aiuterebbero in caso di urgenza. Il video qui sotto può aiutarti a scansionare meglio i tuoi documenti.

Compatibilità/Connettività

A cosa ti servirebbe uno scanner di documenti che non possa trasferire i file digitalizzati al tuo computer? Prima di scegliere un modello devi sempre assicurarti che sia compatibile con il sistema operativo del tuo pc. I modelli più moderni saranno in grado di lavorare con Windows e Mac, ma potrebbe essere che i più datati non lo siano.

Più opzioni di connettività ha lo scanner, più versatile è. Così, se richiede una connessione tramite USB, deve essere almeno 2.0 per garantire una maggiore velocità di trasmissione. Se offre la connettività wireless, questa potrebbe essere via Bluetooth, Wi-fi od entrambe. In tutti i casi, devi controllare a quale velocità è in grado di inviare e ricevere i dati, in modo da assicurarti dell’istantaneità del processo.

Conclusioni

Esiste uno scanner per ogni utente, a seconda delle sue necessità, i suoi gusti, ed il suo budget. È importante seguire i consigli di questa guida e mettere a confronto più modelli prima di comprarne uno. Oggigiorno, l’avanzamento tecnologico ci permette di acquistare alcuni dei dispositivi più avanzati presenti sul mercato a prezzi più accessibile rispetto a qualche anno fa.

Per questo, conviene sempre controllare le offerte e le occasioni del momento, per far sì di aggiudicarsi uno scanner che garantisca la qualità del risultato finale. A volte, dedicare un po’ più di tempo alla ricerca può farti risparmiare del denaro. Hai già deciso quale scanner fa al caso tuo? Cosa aspetti ad acquistarlo?

Se ti sono piaciuti i nostri consigli e la nostra guida sugli scanner, condividila con i tuoi amici sui social o lasciaci un commento con le tue riflessioni. Puoi anche farci una domanda e ti risponderemo il prima possibile.

(Fonte delle immagini in evidenza: Loganban: 38387768/ 123rf.com)

Vota questo articolo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
40 Voto(i), Media: 5,00 di 5
Loading...