Ultimo aggiornamento: 13/08/2021

Come scegliamo

15Prodotto analizzati

14Ore impiegate

3Studi valutati

65Commenti raccolti

Digitare per lunghe ore può causare stanchezza, dolore e problemi di salute. Ma se stai leggendo questo articolo, devi già saperlo e stai cercando degli accessori che minimizzino il disagio durante la digitazione. Con questo in mente, dedichiamo questo articolo esclusivamente alla tastiera ergonomica.

Progettata per proteggere mani, dita e polsi, la tastiera ergonomica è la più raccomandata per chi lavora digitando. E anche se a volte può essere difficile trovare una tastiera come questa, devi solo conoscere le sue caratteristiche per identificare l’opzione migliore per te. E noi ti aiuteremo in questo.




Per prima cosa, la cosa più importante

  • Una tastiera ergonomica è fatta apposta per le persone che digitano molto e provano dolore alle mani, alle braccia, al collo o alle spalle.
  • L’ergonomia, che può variare a seconda dei modelli di tastiere disponibili, permette una postura che allinea braccia, polsi e mani per una digitazione più confortevole.
  • Per scegliere la migliore opzione di tastiera ergonomica, assicurati di confrontare il design, il tipo di tasti, il tastierino numerico e la sede del polso.

Tastiera ergonomica: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Guida all’acquisto: tutto quello che devi sapere sulle

tastiere ergonomiche

Dato che le tastiere ergonomiche non sono ancora un accessorio comune, ci sono molte domande su di esse. Nella seguente guida ti aiuteremo a capire come funziona, quali sono i modelli principali, le funzionalità e le differenze tra le tastiere ergonomiche in vendita.

Mulher trabalhando em frente ao computador.

Chi passa tutto il giorno a scrivere ha bisogno di prevenire il dolore e i problemi di salute. (Fonte: Claudio_Scott / Pixabay)

Perché dovresti comprare una tastiera ergonomica?

Come suggerisce il nome, la tastiera ergonomica è focalizzata sull’ergonomia, cioè è una tastiera che è stata progettata per garantire più comfort durante la digitazione e quindi prevenire problemi di salute.

Dopo tutto, chiunque passi molto tempo usando una tastiera lo sa: con il passare dei giorni, il disagio alla schiena, alle braccia, alle mani e alle dita aumenta fino a quando, in molti casi, si trasforma in dolore e persino in malattia.

Alcune delle malattie causate da una digitazione eccessiva e prolungata sono

  • Tendinite;
  • Sindrome del tunnel carpale
  • Borsite;
  • Sindrome del pronatore rotondo.

Per evitare che si arrivi a questo punto, i produttori di elettronica hanno investito molto negli accessori ergonomici, specialmente la tastiera e il mouse, che sono quelli che causano più problemi di salute.

Qual è la differenza tra una tastiera ergonomica e una tradizionale?

Grazie al design della tastiera ergonomica, le tue mani sono allineate al polso e all’avambraccio, il che aiuta a ridurre lo sforzo durante la digitazione. E questa è la differenza principale tra le tastiere ergonomiche e quelle tradizionali.

Anche se ci sono diversi modelli – e ne parleremo più avanti – in generale, una tastiera ergonomica ha un design che funziona così: metà dei tasti sono sul lato destro e l’altra metà sono sul lato sinistro.

Con questo, c’è più spazio tra le mani, il che permette una digitazione personalizzata, in cui le mani difficilmente si muovono.

Teclado ergonômico.

La tastiera ergonomica ha un design che assicura più comfort per mani, dita e polsi.

Inoltre, i migliori modelli ergonomici dispongono di un cuscino per i polsi che è anche importante per riposare i polsi e le mani mentre digiti.

A differenza di una tastiera tradizionale, la tastiera ergonomica ha ancora più livelli di inclinazione e caratteristiche aggiuntive progettate per promuovere una migliore postura del corpo e una forza ridotta quando si digita.

Conosci l’importanza dell’ergonomia quando usi un computer o un notebook?

Sia per il lavoro che per il tempo libero, le seguenti attenzioni dovrebbero essere prese per evitare problemi di postura e di salute

  1. La posizione migliore per il monitor è all’altezza degli occhi;
  2. L’illuminazione del monitor dovrebbe essere bassa, ma senza richiedere troppo sforzo alle viste;
  3. L’altezza delle sedie dovrebbe essere regolabile, in modo da mantenere la colonna eretta e i piedi totalmente appoggiati a terra;
  4. L’altezza della tastiera e del mouse dovrebbe essere allineata all’altezza dei tuoi gomiti

Quali sono i tipi di tastiere ergonomiche?

Oggi ci sono già alcuni tipi di tastiere ergonomiche per soddisfare i più diversi obiettivi e gusti. Vedi i principali

  • Tastiera Split: Questa è la tastiera ergonomica più conosciuta. Ha i tasti divisi verticalmente in due o tre gruppi;
  • Tastiera sagomata: Sulla tastiera ergonomica sagomata, i tasti funzione (F) sono posizionati al centro dei tasti, in depressioni di forma arrotondata, in modo che possano essere azionati con i pollici;
  • Tastiera portatile: Più simile ad un Gamepad, la tastiera portatile non poggia su una superficie come il resto delle tastiere. In questo caso, viene inserito nella mano. Questo modello è il più versatile, dato che puoi muoverti mentre scrivi;
  • Tastiera ad angolo: conosciuta anche come ‘klockenburg’, la tastiera ad angolo assomiglia alla tastiera divisa ergonomica. La differenza è che permette alle tue dita di essere posizionate ad un’altezza maggiore, rendendo la digitazione ancora più facile.

Qual è la differenza tra la tastiera ergonomica ABNT2 e ABNT?

Attualmente ci sono due layout di tastiere in Brasile, che sono definiti dal tipo di simboli disponibili. Essi sono: L’ABNT e l’ABNT2. La differenza è che in ABNT2 c’è un tasto “Alt Gr”, alla destra della barra spaziatrice.

È questo tasto che ti permette di attivare la terza funzione di alcuni tasti, come il simbolo “prima” e “primo”. Ecco perché la tastiera ergonomica ABNT2 è la più ricercata dagli acquirenti.

Criteri di acquisto: come valutare le diverse

tastiere ergonomiche
Da qui ti mostreremo quali sono le caratteristiche e le funzioni che differenziano una tastiera ergonomica dall’altra e come dovresti valutare ognuna di esse per scegliere il modello migliore. Sono:

Wired o wireless

Tra i modelli di tastiera ergonomica troverai opzioni cablate e wireless. La differenza principale tra loro è che la tastiera cablata è collegata via cavo al computer o al notebook. Di conseguenza, finisce per limitare i tuoi movimenti.

La tastiera ergonomica senza fili funziona a batterie e la sua connessione al computer avviene attraverso un dongle, che viene inserito nella porta USB.

Per questo motivo, la tastiera senza fili finisce per essere più versatile e pratica, dato che puoi usarla ad una distanza maggiore dal computer. Inoltre, questo tipo di tastiera non ha bisogno di batterie.

Per riassumere, abbiamo creato la tabella qui sotto che mostra le principali differenze tra tastiere cablate e wireless. Vedi

Tastiera ergonomica con cavo Tastiera ergonomica senza fili
Vantaggi Nessuna batteria necessaria Migliore portabilità
Svantaggi Limita il movimento e aumenta la quantità di fili sul tavolox Ha bisogno di batterie per funzionare

Tasti programmabili

Un altro criterio che dovresti considerare quando acquisti la migliore tastiera ergonomica è il numero di tasti programmabili.

Più tasti programmabili ci sono, meno avrai bisogno di usare il mouse.

Il mouse è un altro accessorio che può compromettere i tendini.

E questo è vantaggioso, perché il mouse è un altro accessorio che può compromettere i tendini delle braccia e delle mani se usato in eccesso.

Tanto che oggi i produttori offrono anche il mouse ergonomico. Ma in sua assenza, vale la pena considerare che alcune tastiere ergonomiche ti permettono di personalizzare tra i 5 e i 15 tasti.

Con questo, puoi usare i tasti per aprire file, cartelle e pagine web velocemente e facilmente.

Tastiera numerica

È anche importante considerare che, come per le tastiere tradizionali, non tutte le tastiere ergonomiche hanno una tastiera numerica sul lato.

Tuttavia, la cosa più importante da notare è che i modelli più moderni hanno una tastiera numerica staccata dalla base principale.

Cuscino poggiapolsi

L’ultimo criterio che ti consigliamo di prendere in considerazione prima di scegliere il modleo ideale è se la tastiera ha un cuscino poggiapolsi. A seconda del tipo di tastiera ergonomica, questo poggiapolsi può essere attaccato alla base dei tasti o separato.

Non dimenticare di controllare anche la morbidezza e il materiale del cuscinetto del poggiapolsi. L’ideale è che sia solida, ma non troppo dura per garantire il supporto ideale.

Sommario

La tastiera ergonomica è la più adatta a chi passa molto tempo a digitare. Riduce il disagio, il dolore e i problemi di salute che colpiscono le mani, le dita e i polsi dei dattilografi pesanti.

Per investire nel miglior modello, tieni a mente i diversi design, la disposizione dei tasti, i cuscinetti per i polsi e le caratteristiche come i tasti programmabili.

(Fonte dell’immagine: Soldatov: 44966148/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni