Oggigiorno la maggior parte dei telefoni cellulari all’avanguardia integra già una videocamera in grado di registrare video di qualità davvero elevata, molti dei quali consentono addirittura risoluzioni in 4K. Tuttavia, contrariamente a quanto ci si potrebbe aspettare, questa disponibilità di registrare anche dai telefoni non ha affatto ridotto la domanda di videocamere.

Ciò è in gran parte dovuto al fatto che le videocamere sono oggetti sempre più tecnologici e specializzati e per questo motivo i produttori sono in grado di offrire dispositivi incentrati su utilizzi molto specifici, come la registrazione in condizioni estreme o videocamere progettate per trasmettere in diretta su Internet. Senza dimenticare le attrezzature progettate per un uso professionale.

Le cose più importanti in breve

  • Le ragioni per acquistare una videocamera sono molte e varie. Si va dal desiderio di mantenere i ricordi delle vacanze passate alla produzione di video professionali o semi-professionali, attraverso la trasmissione di video live su Internet o la necessità di registrare action video di pratiche sportive.
  • La prima cosa che dovresti valutare se stai pensando di acquistare una videocamera è l’uso che ne farai. Non avrai bisogno dello stesso tipo di attrezzatura per registrare video in movimento in situazioni estreme rispetto alla necessità di trasmettere video in diretta su YouTube.
  • Attualmente, la maggior parte del materiale video viene solitamente registrato in qualità Full HD. Tuttavia, il formato 4K sta diventando sempre più popolare e probabilmente diventerà il prossimo standard.

Classifica: Le migliori videocamere sul mercato

Qui di seguito, ti presentiamo una classifica con le cinque migliori videocamere attualmente disponibili sul mercato. L’abbiamo preparata cercando di includere prodotti il più variegati possibile, ma scegliendo sempre articoli che offrono un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Posto nº 1: Panasonic HC-V180EC-K

È la videocamera ideale per chi non è un professionista, ma desidera comunque godere di ottimi vantaggi. È molto leggera (puoi usarla anche con una mano) e facile da usare. Permette di registrare video Full HD di alta qualità grazie ai suoi sensori BSI. Ha uno zoom ottico 50x e un altro intelligente che arriva fino a 90x. Obiettivo grandangolare da 28 mm.

Ha numerosi filtri ed effetti, inoltre, integra un controllo di stabilità e un microfono. Le recensioni sono ottime e dicono che le riprese sono sorprendenti anche in caso di scarsa luminosità. Lo stabilizzatore lavora egregiamente, è robusta, ma leggera e la batteria ha una lunga autonomia. La migliore videocamera per rapporto qualità prezzo.

Posto nº 2: CofunKool

Una videocamera con risoluzione di 48 MP (2880×2160 24FPS), zoom digitale 16X, rotazione a 270° con touchscreen IPS da 3,0 pollici e grandangolare 2 in 1 da 0,39x (con obiettivo macro). Supporta scheda SD/TF da massimo 128 GB. Il microfono esterno ha la funzione di eliminazione dei rumori.

Ha inoltre la funzione IR Night Vision per consente di scattare foto e fare video in modo chiaro anche al buio. Dotata di due batterie ricaricabili agli ioni di litio da 3.7 V 2500 mAh. Le recensioni sono al momento tutte positive e viene considerata una videocamera versatile, le immagini sono reali e anche il suono è nitido.

Posto nº 3: Sony Handycam FDR-AX33

Questa videocamera Sony è un dispositivo semi professionale che consente di registrare a risoluzione 4K Ultra HD. Ha un sensore CMOS Exmor R da 7,76 mm retroilluminato, con zoom ottico 10x e con obiettivo ZEISS Vario-Sonnar T 29,8 mm. Consente la connessione tramite WiFi e NFC e dispone di un LCD Xtra Fine widescreen da 7,5 cm.

Ha lo stabilizzatore ottico bilanciato (BOSS) e infrarossi per catturare immagini notturne. È possibile utilizzare un cellulare o un tablet come telecomando. Secondo le recensioni vale il prezzo che costa. Le prestazioni sono anche superiori alle aspettative con una qualità dell’immagine definita superlativa.

Posto nº 4: YUNDOO

Se cerchi una videocamera dalle buone prestazioni, ma non hai un granché di budget, questo prodotto può fare al caso tuo. Supporta una risoluzione video 1080p e dell’immagine 24.0 MP. Ha un touch screen LCD da 3 pollici che può essere ruotato di 270°. Visione notturna a infrarossi, zoom automatico 16x e 2 modalità di connessione (USB 2.0 e HDMI).

Benché non sia un dispositivo per professionisti, questa videocamera ha recensioni che fanno pensare il contrario. È maneggevole, leggera, la batteria dura molto ed è perfetta sia per usi semplici e saltuari che per chi fa video tutti i giorni come gli youtuber.

Posto nº 5: Canon LEGRIA HF R806

La videocamera Canon LEGRIA HF R806 è dotata di un ampio zoom avanzato 57x, un sensore CMOS Full HD e da un potente processore DIGIC DV4. Dispone inoltre di un display LCD con touch screen da 3″ ad alta risoluzione. Supporta risoluzioni video fino a 1920 x 1080p. Stabilizzatore ottico dell’immagine.

Le opinioni parlano di alte prestazioni di questa videocamera, ottima stabilizzazione dell’immagine anche usando lo zoom e notevole la qualità delle riprese anche in condizioni di scarsa luminosità. Ottima la durata della batteria. Consigliata per i diversi usi a livello amatoriale.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sulle videocamere

Al momento di acquistare una videocamera dovrai tenere in considerazione alcuni aspetti importanti. Non dimenticare che ne esistono diversi modelli e che ognuna è progettata per un uso diverso. Per aiutarti a scegliere, in questa sezione risponderemo alle domande più comuni che fanno solitamente le persone che cercano come te informazioni sulle videocamere.

videocamera-prima-xcyp1

Che cosa sono esattamente le videocamere?

Una videocamera è un dispositivo di registrazione che consente di catturare le immagini e, in generale, anche il suono, convertendoli in segnali elettrici. Questi contenuti vengono memorizzati su appositi supporti per la successiva riproduzione. Attualmente, esistono vari tipi di videocamere.

videocamera-professionale-xcyp1

Le motivazioni per acquistare una videocamera sono molte e varie.
(Fonte: Renaud: 44504998/ 123rf.com)

Quali furono le prime videocamere ad arrivare sul mercato?

Il mercato delle videocamere si è evoluto molto dall’apparizione dei primi modelli negli anni ’50 del secolo scorso. Uno dei primi modelli fu quello della compagnia Ampex Company, che mise in vendita una videocamera che permetteva di registrare video sulle cassette nastro.

Tuttavia, fu nel decennio successivo, con il lancio della Sony CV-200, che vennero gettate le basi di quelle che sarebbero state le videocamere moderne. Il decennio degli anni settanta segnò l’inizio della loro diffusione. Infine, l’apparizione dei primi dispositivi digitali è avvenuta nell’anno 2000.

Henry StuartDirettore della società di produzione di realtà virtuale Visualize

“Praticamente ogni settimana esce un nuovo dispositivo, quindi bisogna stare attenti a non comprarne uno che sia già stato sostituito da un modello più moderno”

Vantaggi e svantaggi delle videocamere?

Le videocamere offrono una serie di importanti vantaggi rispetto ad altri dispositivi che registrano anche video. Per i principianti, consentono la registrazione a livelli di qualità decisamente migliori. Inoltre, dispongono di una serie di accessori che offrono all’utente una flessibilità maggiore adattandosi a diversi tipi di situazioni.

Alcuni di questi sono progettati per scopi molto specifici come lo streaming video, la registrazione a livello professionale o le condizioni estreme. Dati i vantaggi che ne fanno un oggetto molto più sofisticato, il prezzo può essere veramente alto, specialmente quello dei dispositivi dedicati ai team di professionisti.

Vantaggi Svantaggi
Hanno una serie di accessori che mancano ad altri dispositivi, come i telefoni cellulari Il peso e le dimensioni delle videocamere sono significativamente superiori a quelli degli smartphone
Alcune sono progettate per un uso specifico. In questo modo, puoi avere un dispositivo che ti offre solo le funzionalità di cui hai bisogno I dispositivi per i team dei professionisti richiedono un investimento economico significativo.
Le fotocamere professionali o semi-professionali hanno sensori che possono essere fino a 8 volte più grandi. In questo senso, la differenza nella qualità dell’immagine rispetto ad altri dispositivi dotati di una fotocamera è particolarmente evidente in condizioni di scarsa illuminazione

Chi potrebbe aver bisogno di acquistare una videocamera?

I motivi per cui potrebbe essere necessario acquistare una videocamera sono molti. Forse vuoi registrare i video di famiglia o i ricordi dei tuoi viaggi. O forse, se sei un atleta o un amante della natura potresti aver bisogno di effettuare registrazioni mentre pratichi qualche attività all’esterno, compresi gli sport estremi.

Un’altra possibilità è la necessità di produrre video live o registrare contenuti per la successiva diffusione online.

Potresti anche voler realizzare produzioni professionali o semi-professionali di contenuti audiovisivi come cinema o pubblicità. In realtà, le persone potrebbero voler acquistare una videocamera per molte ragioni e tutte diverse fra di loro.

Quali tipi di videocamera ci sono?

Le videocamere possono essere classificate in base all’utilizzo che ne verrà fatto. Distinguiamo quindi tra telecamere amatoriali, fotocamere semi-professionali e fotocamere professionali. Logicamente, i vantaggi e il prezzo degli uni e degli altri sono variabili, in quanto sono progettati per diversi profili utente.

Videocamere amatoriali Videocamere semi-professionali Videocamere professionali
Prezzo Il prezzo è chiaramente molto più economico Hanno un prezzo intermedio tra quello delle videocamere amatoriali e quelle per uso professionale Il loro prezzo è molto alto, di solito sopra i duemila euro.
Dimensioni Sono più piccole e più facili da gestire Esistono modelli con dimensioni diverse, sebbene in generale le loro dimensioni siano superiori a quelle delle attrezzature amatoriali Sono grandi
Audio Di solito non hanno ingressi per collegare microfoni professionali Hanno dei complementi per la registrazione audio. Alcune hanno ingressi audio con connettori XLR Hanno ingressi audio con connettori XLR. Inoltre, l’elettronica interna della videocamera stessa è ottimizzata per gestire l’audio.
Qualità Di solito sono realizzate con componenti di qualità inferiore. I sensori, l’ottica, i materiali e gli obiettivi non si distinguono per le loro prestazioni Sono realizzate con componenti di alta qualità. Hanno sensori CMOS con prestazioni migliori, mirini diretti e ottica fissa di buona qualità Hanno sensori CMOS di alta qualità, offrono velocità di trasferimento dati molto elevate, consentono il controllo del diaframma, offrono un’elevata sensibilità ISO e un basso livello di rumore.

Come viene espressa la risoluzione di una videocamera?

Il fatto che ci siano diversi modi per esprimere la risoluzione di una telecamera, di un televisore o del monitor di un computer porta spesso a molta confusione. Attualmente è possibile trovare la risoluzione di un dispositivo espressa nei seguenti modi 1.080p, 4K o 1.2 MP.

Nella prima espressione, la p sta per “progressivo”. Il numero che precede la lettera p indica il numero di linee orizzontali in pixel. Nel secondo caso, la lettera K rappresenta approssimativamente il numero di migliaia di colonne in pixel. Nel terzo caso, ciò che viene espresso è la risoluzione dell’area totale dell’immagine in megapixel.

videocamera-xcyp1

Le videocamere semi-professionali offrono una buona qualità video ad un prezzo moderato.
(Fonte: Kirch: 51100493/ 123rf.com)

Vale la pena acquistare videocamere 4K?

Optare per una videocamera che consente la registrazione in 4K offre una serie di vantaggi, anche se non si producono contenuti in qualità 4K. Per cominciare, puoi registrare video con una qualità superiore rispetto al Full HD. Inoltre, la registrazione in 4K ha una qualità dell’immagine molto più nitida quando si tratta di ridimensionarla a 1080p.

In questo modo, quando si passa a una risoluzione inferiore, è possibile ottenere un miglioramento importante che riguarda la stabilizzazione del video nel processo di modifica. E non solo, è anche possibile effettuare tagli e continuare a godere di un’immagine di alta qualità. In generale, la registrazione in 4K aumenta notevolmente le possibilità di modifica.

Quali cure richiede una videocamera?

Sebbene le videocamere moderne stiano diventando sempre più resistenti, è importante proteggerle dall’umidità e dalla polvere e non lasciarle all’aperto. Si raccomanda di tenerle in una fodera protettiva che le protegga dai colpi e anche dalle eventuali cadute.

D’altro canto è consigliabile, se non si intende utilizzare la fotocamera per un periodo di tempo prolungato, rimuovere la batteria dalla fotocamera. Ovviamente è importante pulirle con una certa frequenza, in particolare le fotocamere sportive più esposte alle condizioni meteorologiche avverse.

videocamera-seconda-xcyp1

Le videocamere ci permettono di registrare e salvare i momenti speciali.
(Fonte: Macor: 26822699/ 123rf.com)

Quali accessori sono consigliati in abbinamento alla videocamera?

Per cominciare, probabilmente avrai bisogno di una scheda di memoria SD o di una microSD. Naturalmente, se non viene venduta assieme alla videocamera, avrai bisogno di una custodia resistente agli urti per proteggerla. Inoltre, potresti voler acquistare un treppiede. Se il microfono della videocamera non è abbastanza buono, dovrai acquistarne uno esterno.

Nel caso di fotocamere professionali e semi-professionali, potresti anche essere interessato all’acquisizione di un microfono esterno di alta qualità. Se acquisti una action camera, avrai bisogno di una serie di accessori specifici per l’attività che stai per fare. Fortunatamente, molte di queste fotocamere sono dotate di un set completo di accessori.

Criteri di acquisto

Quando si tratta di acquistare una videocamera, è essenziale tenere conto di una serie di criteri. Per rendere il processo il più semplice possibile, abbiamo selezionato quelli che riteniamo più importanti. Speriamo che servano da guida per il tuo acquisto e che ti permettano di adattare il più possibile il rapporto qualità-prezzo.

  • Utilizzo
  • Ottica
  • Stile dell’immagine: video o cinema
  • Risoluzione
  • Stabilizzatore di immagini e tipo di zoom: ottico o digitale
  • Connettività
  • Batteria
  • Marca

Utilizzo

Ovviamente, questo è il primo fattore da valutare quando si desidera acquistare una videocamera, perché se desideri effettuare le registrazioni mentre pratichi un’attività sportiva o all’aperto, avrai bisogno di una action camera, ma per trasmettere video in streaming su Internet, invece, probabilmente sarai più interessato all’acquisto di una webcam.

Se hai bisogno di una videocamera solo per registrare video domestici, puoi scegliere uno dei modelli più economici che ti consentono di registrare in Full HD. D’altra parte, se hai intenzione di registrare per produrre un film o per fare televisione a livello professionale, dovresti scegliere una fotocamera che ti permetta di registrare in 4K con componenti di alta qualità.

Ansel AdamsFotografo americano e autore di numerosi libri di fotografia.

“Il componente più importante di una videocamera è dietro a essa.”

Ottica

Questo è senza dubbio uno dei primi elementi da tenere in considerazione quando si sceglie una videocamera. Assicurati che l’ottica sia di qualità. In questo senso, le opzioni migliori sono Leica, Fujinon o Carl Zeiss. Per quanto riguarda il sensore ottico, i migliori sono CCD, CMOS o 3CCD.

Stile dell’immagine: video o cinema

Le videocamere con un piccolo sensore, in generale quelle utilizzate dal grande pubblico, tendono ad offrire un’immagine più piatta, con contrasto inferiore e maggiore profondità di campo. Con queste telecamere, praticamente tutta la scena è a fuoco. In questo modo, lo stile dell’immagine è simile a quello della televisione.

Tuttavia, le videocamere che hanno un sensore più grande, come reflex, mirrorless o le videocamere professionali o semi-professionali, possono produrre un’immagine più artistica o cinematografica. Tra le altre cose, con loro è possibile giocare con la profondità del campo (sfondi sfocati) o con i profili delle immagini.

videocamera-peso-xcyp1

Le videocamere professionali possono essere molto pesanti.
(Fonte: Macor: 18095984/ 123rf.com)

Risoluzione

La risoluzione massima a cui una telecamera può registrare è una domanda fondamentale per preferire un modello o un altro. La risoluzione di una telecamera è il numero di pixel di ciascun fotogramma misurato in larghezza per altezza. Attualmente, il formato di registrazione video minimo è il Full HD (1.920 x 1.800).

Ad oggi, la maggior parte del materiale consumato è Full HD. Tuttavia, è anche vero che il formato Ultra HD o 4K UHD (3.840 x 2.160) sta diventando sempre più comune e che probabilmente sarà il formato standard entro pochi anni. In ogni caso, con la tecnologia è sempre molto rischioso fare previsioni.

Stabilizzatore d’immagine e tipo di zoom: ottico o digitale

Oggi praticamente tutte le fotocamere includono uno stabilizzatore dell’immagine che fissa le immagini in modo nitido e senza vibrazioni. Tuttavia, non tutte offrono le stesse prestazioni. Il nostro consiglio è di optare per stabilizzatori ottici o meccanici, più raccomandabili di quelli elettronici.

Per quanto riguarda il tipo di zoom da scegliere, la risposta è chiara: quello ottico è migliore del digitale. In ogni caso, alcune videocamere possiedono entrambi, e consentono di godere dei loro vantaggi. Si dovrebbe anche valutare la distanza focale, espressa in millimetri. Una distanza focale maggiore garantisce una qualità dell’immagine superiore.

Connettività

Alcune videocamere offrono la possibilità di collegarsi tramite WiFi. In questo modo, è più facile trasferire file ad altri dispositivi. La connessione con NFC ti consentirà di collegare la fotocamera allo smartphone in modo rapido e semplice. Le action cam, d’altra parte, solitamente includono il GPS per registrare la posizione.

È anche importante che la fotocamera scelta abbia una connessione tramite porta USB e un’uscita HDMI. Per quanto riguarda la porta USB, dovresti anche controllare qual è lo standard USB che accetta, dal momento che esso ti permetterà di trasmettere i dati più o meno velocemente. Un altro tipo di connessione da prendere in considerazione è quella Firewire.

Batteria

È essenziale scegliere una videocamera che abbia una batteria con un’autonomia sufficientemente elevata. In ogni caso, è sempre possibile ricorrere a batterie aggiuntive o acquistare una batteria esterna per ricaricare quella fornita con la fotocamera. In questo modo, si potrà godere di un tempo di registrazione più lungo.

Marca

Anche se la marca non dovrebbe essere l’unico criterio da seguire per l’acquisto di un prodotto, è anche vero che è sempre consigliabile optare per un marchio riconosciuto: alcuni dei marchi di videocamere più prestigiosi sono Sony, Canon, Panasonic, JVC o Samsung.

La scelta di uno di questi produttori garantisce elevati standard di qualità e un buon servizio clienti. Inoltre, la scelta di uno di questi marchi garantisce anche che il prodotto acquistato sia compatibile con una serie di accessori che sarà probabilmente necessario utilizzare.

Conclusioni

L’onnipresenza nella vita quotidiana degli smartphone in grado di registrare ottimi video non ha contribuito a ridurre la domanda di videocamere. Le ragioni per acquistarne una sono molte e varie, così come l’uso che può esserne fatto. Di conseguenza, il mercato offre un’ampia varietà di modelli.

Anche se questa è sicuramente un’ottima notizia, potrebbe rappresentare un grande inconveniente per un utente medio quando deve scegliere quale fotocamera acquistare. Una persona che non ha una conoscenza tecnica elevata può sentirsi sopraffatta da tanta varietà. Pertanto, abbiamo sviluppato questa guida con i criteri di acquisto più importanti.

Se pensi che questa guida sia stata utile a scegliere la videocamera più adatta per te, lasciaci un commento o condividila con i tuoi amici e familiari.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Macor: 11258221/ 123rf.com)

Vota questo articolo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
57 Voto(i), Media: 4,93 di 5
Loading...