I dispositivi vivavoce Bluetooth sono lo strumento perfetto per mantenere il contatto con la tua vita dall’abitacolo della tua vettura. Ti permettono di effettuare e ricevere chiamate senza dover lasciare le mani dal volante, né distogliere lo sguardo dalla carreggiata. Semplicemente connettendoli al tuo telefono cellulare, sarà come se il tuo interlocutore fosse il tuo copilota.

Se stai cercando uno di questi pratici dispositivi e non sai quale scegliere, la nostra guida ti tornerà particolarmente utile. Non troverai solo i vivavoce Bluetooth più apprezzati sul mercato, ma anche molte informazioni per poter così trovare il prodotto più adeguato secondo le tue esigenze. Risponderemo anche ai dubbi più frequenti su questi dispositivi. Continua a leggere!

Le cose più importanti in breve

  • La batteria può rappresentare una criticità se devi affrontare lunghi viaggi o se credi che, durante il tuo tempo al volante, non disporrai di elettricità per ricaricare il tuo dispositivo vivavoce Bluetooth. Quelli a lunga durata raggiungono, di solito, le 20 ore d’uso, con circa 400 ore di funzionamento in stand-by dopo solo 2 ore di carica. Lo vedremo più in dettaglio nella sezione Criteri di acquisto.
  • Il tipo di Bluetooth: sebbene il mercato inizi già a offrire il Bluetooth 5.0, il modello 4.2 è il più comune tra i vivavoce, poiché garantisce la compatibilità con un gran numero di dispositivi elettronici. Ad ogni modo, è una versione affidabile anche per assicurare chiamate con ricezione ottimale. Controlla anche che abbia la funzione di memoria.
  • Fai attenzione ad acquistare un tipo di Bluetooth che sia legale. Né quelli che funzionano tramite auricolari, né quelli che ti obbligano a toccare il cellulare sono ammessi durante la guida. Lo sono, invece, i tre tipi più diffusi: i vivavoce da installazione, gli autoradio per Bluetooth e i portatili. Assicurati che il modello che scegli sia tra questi.

Classifica: I migliori vivavoce Bluetooth sul mercato

La tecnologia è ogni volta più diversificata e, per questo, le marche lanciano prodotti sempre più specifici per le necessità dei loro clienti. Sia per le caratteristiche del tuo cellulare, sia per quelle della tua auto, devi tenere in considerazione che i vari modelli di vivavoce Bluetooth ti offrono un servizio diverso l’uno dall’altro. Noi abbiamo scelto i più apprezzati sul mercato.

Posto nº 1: Aigoss Car Kit

Questo  speaker Bluetooth con doppio caricatore per auto USB supporta la connessione di due dispositivi contemporaneamente e dispone di un sistema di autoaccensione sincronizzato con l’apertura dello sportello dell’auto. Cancella l’eco e i rumori di sottofondo. Con una carica di 3 ore, garantisce un’autonomia di 22 ore di conversazione. Oltre che nella vettura, è utilizzabile anche come vivavoce da scrivania.

Gli utenti raccomandano il prodotto per l’ottimo rapporto qualità-prezzo. Il dispositivo risulta essere di buona fattura e utilizzo intuitivo, garantisce un suono nitido durante le chiamate e il supporto per il fissaggio è resistente. La durata della batteria risponde alle aspettative. Alcuni acquirenti specificano però che si tratta di Bluetooth 4.1 e non 4.2.

Posto nº 2: VeoPulse B-PRO 2B

Questo kit è compatibile con tutti gli smartphone con Bluetooth e con gli assistenti vocali di iOs e Android. Si accende e spegne automaticamente nelle vicinanze del veicolo. Dispone di filtri integrati per garantire un’alta qualità del suono e, grazie al comando vocale, effettua le chiamate senza bisogno di premere alcun tasto. Supporta fino a 2 dispositivi connessi.

Il prodotto ha conquistato il pubblico per la sua facilità d’uso e l’accensione automatica, ma anche per altre funzioni come la riproduzione di musica. L’eccellente durata della batteria e l’ottimo funzionamento dei comandi vocali sono altri punti a favore. Alcune testimonianze riportano una qualità del suono superiore in ricezione che in trasmissione.

Posto nº 3: SuperTooth Buddy Kit

Questo dispositivo vanta un design moderno e leggero con rivestimento morbido. Dispone di pairing automatico a telefoni abilitati con Bluetooth da 2.1 in su. La batteria garantisce un’autonomia fino a 20 ore di conversazione e 1000 ore di stand-by. Tra le periferiche compatibili troviamo Apple, Motorola, Acer, Wiko, Asus, e Alcatel. Può essere abbinato a due telefoni simultaneamente.

I clienti apprezzano particolarmente il livello audio sia in emissione che in trasmissione, la potenza dell’altoparlante e la durata della batteria. Altri punti di forza sono l’ottimo supporto magnetico sul retro e la possibilità, tramite comando vocale, di inviare messaggi WhatsApp. Potrebbe non risultare compatibile con gli assistenti vocali di alcuni smartphone.

Posto nº 4: Avantree CK11

Questo prodotto dispone di sistema di riduzione dell’eco e del rumore di fondo e controllo volume personalizzato. Compatibile con Siri e Google Assistant, supporta fino a 2 dispositivi. Include un sensore di movimento per accensione e spegnimento automatici. La batteria garantisce 22 ore di autonomia e 600 ore in stand-by. Si fissa tramite la clip già in dotazione.

Il prodotto vanta, secondo i suoi utilizzatori, grande semplicità d’uso e qualità di fabbricazione.Un altro vantaggio è il vano per la batteria, che ne rende facile un’eventuale sostituzione. Il pairing e la connessione automatica funzionano bene, ma alcuni lamentano l’impossibilità di inviare comandi vocali se non tramite assistente e alcuni episodi di disconnessione ripetuta del dispositivo in uso.

Posto nº 5: AGPTEK

Il vivavoce dispone di altoparlante 3W e sistema di cancellazione del rumore. Supporta fino a due cellulari simultaneamente ed è compatibile con i principali assistenti vocali iOS e Android. Ha supporto magnetico e pairing automatico. Supporta direttamente la riproduzione di MP3 grazie allo slot per schede TF. Ha un peso complessivo inferiore ai 100 grammi.

Il successo  tra i suoi acquirenti è dato dalla varietà delle funzioni: vivavoce, lettore MP3, navigatore. Sembra mantenere bene il segnale anche fuori dall’auto e va automaticamente in stand-by quando disconnesso, per non consumare batteria. In alcuni casi il suono è risultato un po’ metallico e di qualità inferiore durante le chiamate rispetto alla riproduzione di musica.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sui vivavoce Bluetooth

Come hai notato dalla nostra classifica, il mondo dei migliori vivavoce Bluetooth è più complesso di quanto possa sembrare a prima vista. I design, le opzioni, la compatibilità, i tipi di funzionamento offerti sono moltissimi, ed è normale avere dei dubbi. Qui di seguito, proviamo a risolverne alcuni dei più frequenti su questi dispositivi.

vivavoce-bluetooth-prima-xcyp1

Benché molti di questi modelli siano pensati esclusivamente per le automobili, è possibile usarli in altri tipi di veicoli. (Fonte: Gstockstudio: 42530509/ 123rf.com)

Cos’è e a cosa serve un vivavoce Bluetooth?

Il Bluetooth è una tecnologia senza fili che funziona su brevi distanze. Dobbiamo solo abbinarlo ad un secondo dispositivo tramite un semplice processo di configurazione che, grazie alla funzione di memoria della gran parte degli apparecchi, dovremo usare solo la prima volta che due dispositivi vengono in contatto. Entrando nel suo raggio di azione, comincerà la trasmissione dati.

Tramite tale passaggio di dati, potrai sfruttare le funzioni del tuo telefono cellulare con il sistema acustico dell’auto. Ti permetterà di ascoltare musica, utilizzare il GPS o, soprattutto, fare e ricevere telefonate. Il Bluetooth funziona sempre all’interno di un preciso raggio d’azione. Nella tabella che segue spieghiamo perché conviene usarlo.

Mi interessa acquistarlo per Devo fare attenzione a
Sfruttare le funzionalità di vari dispositivi tecnologici all’interno della mia aiuto, soprattutto per le telefonate. Può generare interferenze tra le chiamate se non posizionato in un punto adatto.
Massimizzare l’attenzione durante la guida grazie alla sua usabilità. Siamo dipendenti dalla sua batteria, nel caso in cui non si connetta a nessun sistema elettrico dell’auto.
Riunire in un solo strumento la funzione di chiamata e riproduzione musica per le automobili più datate che non le possiedono ancora. Che siano conformi ai requisiti permessi dalla legge di circolazione stradale.
Sono dispositivi leggeri ed ergonomici, facili da trasportare e adattabili al design di varie auto.
È un prodotto già rodato, dunque la maggior parte offre un eccellente rapporto qualità-prezzo.

Il vivavoce Bluetooth è consigliabile per qualunque tipo di auto?

Molte delle automobili di oggi hanno già incorporati i loro sistemi vivavoce e navigatori con opzioni sofisticate, che rispondono alla maggior parte delle esigenze a cui dovresti far fronte tramite le funzioni del tuo telefono cellulare. Perciò, sconsigliamo l’uso di vivavoce Bluetooth se la tua auto è già attrezzata in tal senso.

Tuttavia, le automobili più datate non offrono tali possibilità. In questo caso, il vivavoce Bluetooth è un extra che migliorerà la tua sicurezza durante la guida, ti donerà il piacere di viaggiare ascoltando la tua musica preferita e, soprattutto, ti permetterà di rimanere connesso ai tuoi doveri quotidiani nonostante tu sia in macchina.

Il vivavoce Bluetooth è solo per le automobili o anche per altri tipi di veicoli?

Sebbene molti di questi modelli siano pensati esclusivamente per le automobili, è possibile usarli in altri tipi di veicoli. Tieni conto che le funzioni di eliminazione dell’eco o dei rumori di fondo danno il meglio in abitacoli di piccole dimensioni, e possono perdere efficacia in cabine più grandi come quelle dei camion.

Per quanto riguarda moto e scooter, esistono dispositivi vivavoce pensati per essere integrati nel casco. Connessi sia al tuo telefono che ad un partner, possono semplificarti la comunicazione con il secondo passeggero del ciclomotore. Non li abbiamo inclusi nella nostra classifica poiché spesso vengono sconsigliati in quanto pericolosi, e possono essere considerati illegali.

Jack KerouacScrittore statunitense

“Ci restava ancora molta strada. Ma non ci importava: la strada è vita”.

A cosa fare attenzione durante l’uso?

  • Gestione: anche se sono molto semplici e spesso includono il riconoscimento vocale sia per effettuare che per ricevere chiamate, è frequente che richiedano di premere alcuni tasti, il che può distrarti dalla guida. Pertanto, ti consigliamo di accenderli e sincronizzarli appena prima di partire, in modo da poterti concentrare sulla strada.
  • Rumori molesti: tra i tanti, il più comune è quello dell’eco prodotto dal funzionamento dell’auto e dal movimento degli pneumatici. Per questo, è meglio installarlo in un punto vicino alla tua testa, come ad esempio lo specchietto del tetto della macchina. Inoltre, migliorie tecniche quali i microfoni con CVC aiutano ad eliminare questo tipo di suoni, fastidiosi per il tuo interlocutore.
  • Batterie: l’autonomia delle batterie di questi dispositivi copre ampiamente la gran parte dei tragitti che devi percorrere. Tuttavia, e visto che non dispongono di uno schermo, a volte è facile non rendersi conto che sono scarichi. Perciò, mettili regolarmente in carica e controlla le spie luminose. Eviteranno che tu resti per strada senza poter chiamare né ricevere.
  • Funzione di memoria: il Bluetooth di oggi, nella gran parte dei casi, si connette automaticamente ai dispositivi memorizzati. Alcuni dei dispositivi elencati nella nostra classifica permettono fino a due connessioni simultanee, ma se condividi l’auto con qualcuno o hai più cellulari, assicurati che il prodotto abbinato sia quello adatto.
vivavoce-bluetooth-prodotto-xcyp1

Ti consigliamo di accendere e sincronizzare il dispositivo appena prima di iniziare il tuo viaggio, così da poterti concentrare sulla strada. (Fonte: Dan Gold: kARZuSYMfrA/ Unsplash.com)

Quali sono le differenze tra un vivavoce Bluetooth ed un trasmettitore per auto?

Un vivavoce Bluetooth non è uguale ad un trasmettitore Bluetooth per auto. Questi ultimi, di solito, si connettono all’accendisigari della vettura e hanno il compito di fornire Bluetooth ad un altro dispositivo che non ne dispone, come ad esempio una memoria USB.

Si usano soprattutto per altre funzioni oltre alle chiamate (anche se, a volte, includono anche questa possibilità), come ascoltare musica. Più frequentemente, vanno connessi all’impianto audio della vettura, con cui potrai sfruttare le qualità di entrambi i dispositivi. Ma, in sintesi, non sono specifici per le telefonate.

Al link qui di seguito trovi maggiori informazioni sui trasmettitori per auto:

Qual è il miglior punto per installarlo nell’auto?

La maggior parte di questi dispositivi sono venduti con varie opzioni di fissaggio quali rondelle, pinzette, magneti o addirittura velcro. Sono pensati perché tu possa posizionarli dove ritieni opportuno per facilitare la tua guida, senza distrazioni e a portata di mano nel caso in cui tu debba modificare qualche parametro, come ad esempio il volume.

Possono essere fissati sul cruscotto o nella zona dei comandi del veicolo (ad esempio al lato del freno a mano o del cambio marce), ma per esperienza possiamo assicurarti che una delle zone ideali è lo specchietto parasole di cui ogni automobile dispone. Da qui capteranno il suono perfettamente. Fai attenzione se la tua auto è una decappottabile!

Ci sono restrizioni legali all’uso dei vivavoce Bluetooth?

No. Ma prima di proseguire, ci sembra doveroso chiarire che l’uso del telefono cellulare al volante è vietato, a causa dei pericoli che implica per la guida. È anche gravemente perseguibile dalla legge, che punisce questa cattiva abitudine con multe ed altre sanzioni. Anche per l’uso dei vivavoce Bluetooth vi sono varie sfumature, legali ed illegali.

Sono illegali tutti quelli che ti obbligano a toccare il telefono, anche se solo per un attimo e se sostenuto da un supporto sul cruscotto. Non sono legali neanche quelli integrati in un auricolare. Secondo la legge, durante la guida devi avere a disposizione il 100% della tua capacità auditiva. Insomma, ad essere legali sono i vivavoce da installazione, portatili e Bluetooth.

Prestazioni dei vivavoce Bluetooth
Criterio Caratteristiche
Connessione Bluetooth 4.2. Buone prestazioni e compatibilità garantita.

Bluetooth 5.0 È la migliore opzione disponibile, ma potrebbe non essere compatibile con alcuni dispositivi.

Suono Connessione con l”impianto audio della tua vettura.

Microfoni che eliminano i rumori di fondo tramite dispositivi CVC o DSP.

Fissaggio Fissaggio con pinze.

Fissaggio con velcro.

Fissaggio con morsetto.

Impianto.

Altri.

Schermo Dimensione abituale di 1,44 pollici.
Batteria Batterie di lunga durata, fino a 20 ore d”uso.

Criteri di acquisto

Arrivati a questo punto, speriamo di aver risolto i tuoi potenziali dubbi sui migliori vivavoce Bluetooth del 2019. Ora che conosci a fondo questi accessori, è opportuno concentrarsi sui criteri da seguire per acquistare il più adatto alle tue necessità e a quelle della tua auto. Nella tabella che segue riassumiamo i principali criteri di acquisto:

  • Fissaggio
  • Versione di Bluetooth
  • Qualità del suono
  • Schermo
  • Batteria

Fissaggio

Come abbiamo menzionato in precedenza, devi prendere in considerazione il punto dell’auto dove vuoi installare il vivavoce Bluetooth. Per questo, sarà importante controllare il metodo di fissaggio del dispositivo che sceglierai. Che sia tramite una pinza nella parte posteriore, con un morsetto, con del velcro o tramite un magnete.

vivavoce-bluetooth-abitacolo-xcyp1

I vivavoce Bluetooth sono dispositivi leggeri ed ergonomici, facili da trasportare e adattabili al design di varie automobili. (Fonte: Why Kei: 8e2gal_GIE8/ Unsplash.com)

Versione di Bluetooth

Sebbene il mercato offra già il Bluetooth 5.0 come una delle versioni più avanzate, spesso non è compatibile con molti dispositivi, il che ne rende difficile l’uso. Ti consigliamo quindi di orientarti su versioni più accessibili con compatibilità garantita, che offrono comunque ottime prestazioni. L’ideale è il Bluetooth 4.2.

Qualità del suono

Di solito, la stessa funzione può essere esplicata con una qualità diversa. E il Bluetooth non fa eccezione. Te ne accorgerai soprattutto per quanto riguarda la chiarezza delle telefonate: se il dispositivo include un sistema CVC o DSP noterai la differenza. Ovviamente, i dettagli del design possono piacerti o meno: non sottovalutare questo aspetto.

Schermo

Come già detto, sono proibiti quei dispositivi che necessitano un click su un tasto per inviare le chiamate. Tuttavia, spesso includono schermi per meglio definire i parametri d’uso. Questi apparecchi, in genere, dispongono anche di altre funzioni o sono pensati per riprodurre musica. La dimensione più comune è di 1,44 pollici.

Batteria

Le migliori batterie offrono un’autonomia compresa tra le 15 e le 20 ore d’uso e fino a 450 ore in stand by, con solo due ore di connessione. Con telefonate di circa 10 minuti in media, puoi trascorrere vari giorni senza dover ricaricare il dispositivo, ma, ad ogni modo, ci sembra un dettaglio di notevole importanza nel caso in cui tu spenda molte ore in macchina o stia pianificando lunghi viaggi.

Conclusioni

Al volante, la sicurezza viene prima di tutto. Ma non per questo devi rassegnarti ad una guida noiosa, che ti allontani da tutto il resto delle tue preoccupazioni e divertimenti quotidiani.  Per tutti i corrieri, autisti, tassisti, ma anche per coloro che vogliano salutare i propri cari o augurargli un buon Natale, i vivavoce Bluetooth possono essere di grande aiuto.

Sempre privilegiando il pragmatismo, molte marche hanno usato la tecnologia per soddisfare quest’esigenza quotidiana di molti guidatori. Questo si riflette in un mercato che offre numerose opzioni, prezzi vari e diversi accessori. Pertanto, pensa bene a cosa hai bisogno e per quale scopo. Noi ne abbiamo abbozzato un buon riassunto.

Speriamo che questa guida ti sia sembrata interessante e che ti sia stata d’aiuto. Se è cosi, ci piacerebbe che lasciassi un commento o la condividessi con i tuoi amici e conoscenti.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Igor Goncharenko: 25062651/ 123rf.com)

Vota questo articolo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
41 Voto(i), Media: 4,50 di 5
Loading...